L’insonnia è il comunissimo disturbo del riposo notturno, che non ci permette di recuperare energie col sonno. Tale disturbo è causato spesso dall'influenza di alcuni avvenimenti accaduti durante il corso della giornata che non riusciamo ad accettare e sui quali rimurginiamo su per diverso tempo, dal troppo lavoro o da un malessere costante. Attenzione, però: non si tratta di certo di una malattia: pertanto, possiamo sopperire alla mancanza di sonno e ripristinare una situazione di equilibrio con rimedi naturali, senza necessariamente ricorrere a medicinali. 

 

Iniziamo, quindi, mettendo in pratica alcuni consigli:

 

  • Evitiamo la caffeina, anche perché diverse persone faticano a metabolizzarla e così i suoi effetti durano per varie ore
  • Non assumere l’alcool: anche se pare che le bevande alcoliche favoriscano il sonno, dovete sapere, invece, che l’alcool impedisce all’organismo di raggiungere gli stadi più profondi del sonno
  • Non mangiare cibi ai quali si è ipersensibili, in particolare cereali, zucchero e prodotti caseari pastorizzati.

Ecco cosa possiamo fare per evitare l’insonnia:

 

  • Assumere valeriana, un rimedio molto noto e altrettanto efficace. Si utilizza la radice, normalmente ricca di oli essenziali e di acido valerianico conferisce subito un effetto di relax immediato
  • Perdere peso in eccesso: può indurre fenomeni di apnea durante il sonno, che ci impediscono di avere un riposo sereno.
  • Fare un regolare esercizio quotidiano, almeno 30 minuti al giorno: l’esercizio fisico migliore è quello effettuato nelle primissime ore dopo il risveglio.
  • Fare regolarmente sesso può aiutare a scacciare via lo stress 
  • Diffondiamo negli ambienti dell’olio essenziale di benzoino oppure qualche goccia nella vasca prima di fare il bagno, per farsi avvolgere da una sensazione di benessere e relax
  • Aggiungiamo 7 gocce di Black-Eyed Susan (reperibile in erboristeria) a circa 30 millilitri di acqua minerale naturale. Completiamo il tutto con 2 cucchiaini di Brandy e assumiamo questo preparato ogni mattina e ogni sera, 7 gocce alla volta, per almeno 2-3 settimane.

 

Le donne hanno bisogno di dormire di più rispetto ai maschietti. Una ricerca, infatti, mette in evidenza la verità secondo cui noi donne avremmo bisogno di più riposo rispetto ai maschietti perché siamo abituate a svolgere più compiti contemporaneamente. Il risultato è che ci stanchiamo più facilmente.


Rispetto ai compagni, le donne sono più 'multitasking' e quindi necessitano di maggior tempo di riposo rispetto ai maschi. Lo studio è statunitense ed è stato condotto all'università di Duke, nella Carolina del Nord. 
 
Anzi, ad onor del vero, sembra che la mancanza di sonno nelle donne sia molto dannosa e possa anche essere all'origine di depressione e repentini cambi di umore. Il sonno permette al cervello di recuperare energia e di autoripararsi. Se non è possibile dormire, gli scienziati consigliano la siesta: parliamo di un riposino che, però, non deve andare oltre i 90 minuti per non scombussolare ritmi e far venire ancora più sonno.
 

Sapevate che alcuni nutrienti possono aiutare a dormire meglio la notte e ad essere più produttivi ed energici durante il giorno? Problemi emotivi come lo stress e l'ansia possono impedire di dormire correttamente causando l'insonnia. Per evitare ciò, dovreste aggiungere alla vostra dieta alcuni cibi deliziosi che contengono nutrienti essenziali per addormentarsi velocemente e dormire meglio la notte. Scopriamoli insieme.

Considerazioni e consigli sulla nanna dei bimbi.

Proprio in questi giorni, io e il mio compagno abbiamo finalmente terminato di ammobiliare la nuova cameretta di Mattia, con tanto di lettino nuovo, scelto proprio dal mio piccolino che appena l’ha visto nel negozio, gli si è buttato sopra e non voleva più andare via… amore a prima vista.
Il nostro angioletto non ha mai dormito con noi, nella stanza o nel lettone, sin dai primi giorni di vita l’abbiamo abituato a stare nella sua stanzetta.
Unico vizietto che ha, se tale si può definire, legato al lettone, è il suo modo di salutarci al risveglio, appena suona la sveglia, scatta in piedi, e con voce piena e carica pretende la sua razione di coccole mattutine di mamma e papà.
Da quando Mattia è arrivato nella nostra vita ogni santa mattina dobbiamo puntare almeno 30 minuti prima la sveglia perché vuole le sue cocche altrimenti si arrabbia terribilmente… Mattia infuriato non è assolutamente bello da vivere, è capace di farti passare dei brutti quarti d’ora.

Il lettone per ogni bimbo rappresenta il posto rassicurante per eccellenza, il nido delle coccole, ma bisogna ricordare che il lettone è anche l’alcova matrimoniale, un posto per i genitori dove per un attimo smettono di essere mamma e papà e ritornano a essere un uomo e una donna, e anche mamma e papà amano stare morbidamente rilassati e immersi nelle coccole.
Avere un bambino crea degli scombussolamenti all’interno di una coppia non indifferenti, cambiano veramente tante cose dal momento del concepimento che se anche nel letto ci si dimentica di essere una coppia alla fine tutto scoppia.
Credo quindi sia fondamentale non dar l’abitudine ai bambini di dormire insieme ai genitori ricordandosi che togliere un vizio non è facile, basta pensare ai vizi di noi adulti: quanto ci mettiamo a smettere di fumare? O a metterci a dieta quando il vizio del cibo ci fa mettere su qualche chiletto?

 


Se invece l’abitudine di dormire con mamma e papà è già molto radicata allora non resta che armarsi di estrema calma, pazienza, infinito amore e tanto tanto tanto tempo.
I primi giorni non saranno facili, ma provando a circondarlo con cose che gli piacciono, creando la zona nanna il più piacevole al bambino con qualche giocattolo, dolci ninne nanne, dei cd di musica dolce e rilassante, e magari qualche una fiaba raccontata dalla mamma e dal papà si può sperare di creare quella magia utile ad aiutare il bambino nel passaggio dal lettone al suo lettino.
Sono totalmente contraria ai metodi violenti, tipo lasciare il bambino nel suo lettino anche se strilla o sgridarlo…

Le situazioni drastiche oltre che creare dei problemini nella delicata anima del bimbo, vedranno ottenere solo l’effetto contrario di ciò che si vuole.
Qualsiasi regola, qualsiasi comportamento o situazione si deve sempre far apprendere con amore, perché i bambini sono amore, amore puro.

 

Potrebbe interessarti anche: La paura del buio

 

Se avete problemi di sonno e non volete ricorrere a metodi drastici, allora vi consiglio un prodotto che a me è servito per dormire meglio. Parlo di Tranquivita Gocce Adulti, un prodotto firmato Bottega di Lunga Vita.