Ci siamo ormai lasciati alle spalle un'estate ricca di accostamenti di colori azzardati e d'impatto, per ritrovarci immersi in un autunno più neutro, ma non per questo meno accattivante.

Il 2012 ci riserva un'atmosfera really rock per la stagione delle piogge: via libera a giacche di pelle o ecopelle (nere o rosse), leggins lucidi e borchie!

Tuttavia, in questo periodo di crisi, non è sempre facile permettersi capi nuovi e alla moda: dunque perché non arricchire il nostro guardaroba con un pizzico di fantasia e qualche vestito inutilizzato? Ad esempio, le borchie, accessorio irrinunciabile per quest'autunno, sono agevolmente reperibili in merceria e applicabili a giacche e camicie. Se prima questi piccoli dischetti metallici erano sinonimo di concerto metal, oggi si scoprono indossabili anche dalle più sobrie amanti del bon ton. Perciò, avete una camicetta di un colore neutro di seta o simile che chiama a gran voce un po' di personalità? Riempite il colletto o le spalle di borchie e ne saluterete per sempre l'aria anonima.

 

 

Un altro must dell'autunno 2012, poi, è il giubbotto di jeans: certo ora fa freddo, ma con sopra un cappotto o un poncho rimane comunque un capo facilmente indossabile. Dunque perché non andare a recuperare quei vecchi giubbotti insipidi di fine anni '90 e riadattarli con qualche dettaglio gothic? Ritagliate una croce da una stoffa nera inutilizzata e cucitela sul retro del giubbotto; per rendere poi il tutto più ricercato, dalla stessa stoffa ricavatene un pezzo sovrapponibile al colletto, una passata di macchina da cucire e... il gioco è fatto!

Per quanto riguarda i pantaloni, potete optare per jeans super skinny, leggins o pantaloni militari: questi ultimi non sarete costrette ad acquistarli, se in fondo all'armadio ne giacciono un paio dismesso, magari di elastan, del periodo in cui facevate jogging (e adesso con il freddo, si sa, meglio una cioccolata calda e un buon libro!).

Partendo dal ginocchio iniziate a stringerne il fondo. Tagliate la parte in eccesso e, dopo averli provati, cuciteli: ecco un paio di fantastici leggins da indossare con anfibi o con delle più raffinate décolleté. Senza nemmeno aver aperto il portafoglio!

 

 

Per quanto riguarda gli accessori, potete sfogarvi con teschi, croci, rose nere e chi ne ha più ne metta. Ma se in casa avete qualche scampolo di pizzo nero, potrete prontamente trasformarlo in un eccezionale girocollo.

Insomma, basta lasciarsi guidare dalla creatività, che in questo campo come in ogni altro, è sempre la più valida alleata. E vedrete che i vostri look e portafogli saranno i primi a ringraziarvi.

 

Fino a qualche anno fa, anzi fino a qualche decennio fa, le borchie erano il segno distintivo di alcuni gruppi e alcuni stili di vita, molto rock e alternativi, ma da qualche anno e, soprattutto nelle ultime stagioni, le vediamo apparire ovunque. 

Dagli stivali bikers, alle décolleté spuntate, alla pochette firmata, al blazer casual-chic… in ogni caso e contesto la parola d’ordine per un look very cool sono le borchie! 

 

Semplici, a forma di teschio, quadrate o rotonde, dorate o argentate, bianche, nere o, perché no (per non farci mancare nulla) fluo, chi più ne ha più ne metta! Però attenzione, perché come in ogni situazione, non deve mancare il buon gusto e il buon senso: il troppo storpia… troppe borchie, oltre a ridicolizzare il look, possono stancare e sembrare una forzatura. 

Quindi amiche, largo a spuntoni, teschi, borchie, ma nei giusti punti, per enfatizzare una parte dell’outifit o per rendere unico un accessorio. Attenzione inoltre all’occasione d’uso: le borchie sono adatte per un look casual, oppure, se vogliamo osare, sono perfette per “sdrammatizzare” e ringiovanire un look più elegante e formale… e perché no, applicate a cloutch o tronchetti, possono anche accompagnare noi donne in una serata romantica… o addirittura sul Red Carpet! 

 

 

borchie

 

 

Proprio così, perché anche le Celebrity non si sono tirate indietro e hanno colto al volo questa nuova tendenza, rendendo borse e tacchi sempre più particolari e invidiabili!

Nessuno riesce a rinunciare all’attrazione e alla voglia di dare un tocco personale a vestiti e accessori, perfino le famosissime “Converse All Stars” vengono impreziosite da abili artigiani, o da mani meno esperte, con borchie per renderle ancora più uniche ed inimitabili. E proprio qui nasce la voglia di creare pezzi unici e personalizzati, la possibilità di rendere proprio un qualcosa che tutti possono avere, la possibilità di rendere unico un pezzo così fashion.

Care amiche Fashion Addicted osate, ma sempre con buon gusto e sempre con l’attenzione a non esagerare! Rendete unico il vostro look, ma non rischiate di cadere nel ridicolo perché la caduta di stile è sempre dietro l’angolo!

 

Quest’ anno la moda Autunno-Inverno 2012/2013 ci propone idee originali, non ci sono tendenze ma tutto e il contrario di tutto.

Il nero sarà un must, meglio ancora se abbinato ad un tessuto come il velluto. Altri colori che saranno protagonisti di questa stagione sono le sfumature del nero, dal grigio all’argento e tutte le nuance metalliche.

Tornano di moda i bottoni, le fibbie e le spille di tutte le forme e grandezze basta che siano luccicanti, insomma un po come tornare negli anni ’80 dove il dettaglio sbrilluccicante non poteva mancare!

Per quanto riguarda le fantasie dei tessuti si ispireranno molto ad animali stilizzati e forme geometriche.

Abbiamo parlato di must, ma dobbiamo discutere un po anche di quello che è assolutamente out. Da dimenticare tutto ciò che è aderente, le mini-taglie sono decisamente abolite. Di tendenza invece tutto ciò che rimane morbido e che fa volume. No a cappotti o giacche che da indossati sembrano strizzare le persone.

Aboliti quindi tutti gli abiti che danno l’idea di una seconda pelle. E’arrivato il turno della comodità, della praticità e di tutto ciò che è oversize.

Spazio anche per un ritorno dal passato. Le borchie! Possono comparire veramente su tutto: sui cappotti, su borse, su t-shirt, su scarpe per uno stile punk-chic che colpisce al primo sguardo.

 

 

Certo è che non si possono mischiare tutti questi stili, altrimenti si cadrebbe nel cattivo gusto! Quindi cercare di seguire le tendenze cogliendone l’essenza ma senza esagerare nel cogliere troppo e tutto insieme!

 

27 Gen

In borchia we trust

Pubblicato in Tendenze

Le Borchie protagoniste della moda 2012/2013

Chi pensava che le tanto amate borchie finissero nel dimenticatoio con la fine dell'anno vecchio, dovrà ricredersi. Passerelle, mercatini e atelier vari sono ancora pieni, stracolmi di abiti, scarpe, accessori decorati con le indiscutibili icone della moda punk anni '70, che svestiti i panni delle “bad girls” adesso fanno bella mostra di sé sui catwalk dell'alta moda e sembrano godere di ottima salute. Che siano applicate su un giacchetto di pelle, su una ballerina, su una borsa o su una camicia bon ton poco importa. L'importante e che ci siano e che siano tante.

L'utilizzo della borchia, come già accennato, risale agli anni '70 con l'avvio della cultura punk, che nasce sull'East Coast statunitense. Sarà però Londra che darà al genere punk la sua massima espressione, anche in termini di cultura e abbigliamento. Punk significa di scarsa qualità, da due soldi. Ed è così che la borchia veniva veniva utilizzata all'inizio: rendeva aggressivo il look semplice e sdrucito che indossavano i primi seguaci di questa cultura. Furono riprese negli anni '80, diventando l'accessorio rock per eccellenza, mentre negli anni '90 vennero utilizzate massicciamente dai dark. È però in questi ultimi anni che abbiamo assistito allo sdoganamento vero e proprio della borchia, che viene inserita anche negli abiti più eleganti o d'alta moda. Sono innumerevoli gli stilisti che l'hanno utilizzata per arricchire i propri capi, rendendola un must dei nostri giorni. Pioniere delle studded shoes d'alta moda è sicuramente Christian Louboutin: i suoi ankle boot e le decolltè sono un'icona fashion. Anche le comunissime e sempreverdi All Star sono state ricoperte di borchie, che le rendono ancora più grintose.

 

inserire-borchie-sui-jeans

 

A questo proposito, vi do un'idea low cost su come utilizzare le borchie. Le più creative o quelle che vogliono salvare qualche euro nel portafoglio, potranno trovare online tantissimi negozi che vendono inserti metallici di tutte le forme e colori. Con uno dei tanti tutorial che si trovano su youtube, potrete realizzare i vostri personalissimi capi borchiati low cost. Basta acquistare una maglietta anonima o un paio di ballerine al mercatino sotto casa, oppure tirare fuori dall'armadio quel vecchio paio di jeans (http://www.missatlaplaya.com/2009/04/diy-studded-jeans-more/) o quella borsa che ci ha stancate e che non mettiamo più (http://www.leblogdesushi.com/2009/07/diy-alexander-wang-inspired-studded-bag.html) e il gioco è fatto. Quindi via libera alla fantasia, senza preoccuparsi di spendere cifre astronomiche. E per quelle che amano osare ci sono perfino le studded nails. Qui spiegato come farle (http://www.youtube.com/watch?v=kP_7O0KnB8I).

Malcom McLaren, creatore e leader dei Sex Pistols, sarebbe senz'altro fiero di noi.
Perchè in borchia we trust!

 

Care donne se avete pensato che il vostro look autunno inverno sarà delicato privo di eccessi, sobrio, all'insegna del classico, avete fatto proprio un gran buco nell'acqua.

Eh si care perchè a spopolare nei negozi e vetrine dei centri delle città saranno la pelle rigorosamente nera, le calze fantasia, trasparenti o coprenti in maglia tricot, ricamate, stampate o con dettagli preziosi, occhiali scuri alla matrix, eleganti e raffinati che donano un tocco in più anche al look più sofisticato, stivali al ginocchio in pelle, che altissimi, ricoprono e fasciano completamente le gambe. E infine il punk e il borchiato già accessorio delle precedente stagione. 

L'uso di borchie, frequente nell'abbigliamento metal, dark e punk, con punte di ferro a punta o con punta arrotondata, diventa ancora una volta rivestimento per le vostre borse, le scarpe, cinte , braccialetti o collane per una donna esuberante, esigente, che non teme di rivelarsi agli altri, una donna ben lontana da quella raffinata che predilige il bianco della neve, il soffice di una sciarpa e il calore di un maxpull. Dalla donna che sorseggiando una tazza di cioccolata in balia di un temporale si abbandona al tepore di un plaid e alla tv.

La donna di questo inverno, adagiandosi tra il mistero, il fascino e l'eleganza della scelta del nero, con toni aggressivi rivelerà la femminilità del suo corpo in perfetta sintonia con il tessuto in pelle che lo ricopre. La donna di questo inverno vi ammalierà e sedurrà incontrando il suo sguardo in lenti scure, scoprendo le sue curve in un lungo soprabito dove leggings stretti si mimetizzano con le lunghe gambe affusolate. La donna di questo inverno è una donna decisa, che sa quello che vuole, ambiziosa, determinata, che si rivela negli accessori e si cela al contempo nei ritmi dell'oscuro. E' la donna che parla di sè rivelando i dettagli dell'intimo che riserva solo ai pochi privilegiati. Provocatrice ma restia, eccentrica ma introversa, eccessiva ma riflessiva, dominerà le vostre azioni uomini e i vostri sensi.

 

pelle-Autunno-Inverno-2013-2014

 

Arrendetevi uomini questo lungo inverno sarete circondati da affascinanti donne felidi, dolci e aggressive, affettuose e devote ai loro maschi. Alternando l'indifferenza alla spietata corte, la donna felide farà di voi quel che ne vuole nel gioco della seduzione. Una donna felide, una donna libera, indipendente, attraente e pericolosa insieme, ma anche fragile e crudele. Cultrice di tanta vanità, con movenze sinuose possiede le strade sfoggiando assieme ai suoi abiti la femminilità seduttrice affine alla notte, alle trame nascoste. 

La donna felide ha una straordinaria capacità di farsi amare coinvolgere e d'insinuarsi nella vita degli uomini. La donna felide incarna la sensualità e la dolcezza, il fascino e la generosità, l’amore e la passione, il desiderio e il piacere, la vita che rifulge in tutta la sua pienezza.

 

Ti interesserà pure: Le tendenze dell'Autunno/Inverno 2013-2014