26 Ott

"Stop allo stress" con l'ecopsicologia

Scritto da  Sara Varcasia

Ritorno dalle vacanze traumatico? E’ il momento giusto per stare all’aria aperta e combattere lo stress da rientro grazie all’ecopsicologia.

Come ci spiega Marcella Danon che ha portato in Italia questa nuova disciplina, nata in California all’inizio degli anni ’90, dedicando all’argomento il recentissimo “Stop allo stress” (Edizioni Urru), il semplice contatto con gli elementi naturali concilia uno sguardo più sereno sul mondo e su noi stessi. L'ecopsicologia prende avvio dal riconoscimento del malessere sempre diffuso nell'ambito delle nostre società iper-urbanizzate. Un malessere che spesso può essere superato semplicemente allargando i propri orizzonti e oltrepassando i presunti confini del quotidiano.

 

Donna Stress Lavoro

 

Esteriormente, questo vuol dire uscire dai percorsi consueti e offrirsi l'opportunità di ritrovare un contatto più diretto con ambienti naturali non addomesticati. Interiormente vuol dire riconoscere gli altrettanto vasti spazi interiori ancora da esplorare. Mondo esteriore e mondo interiore sono le due polarità tra cui si muove questa nuova giovane scienza, rivelando i parallelismi tra queste due dimensioni: una piantina che cresce, per esempio, ci aiuta a stabilire una similitudine immediata con noi stesse. E’ come se osservando le sue foglie e i suoi fiori anche la nostra emotività entrasse in questo ciclo vitale dove se qualcosa viene perso, altro è invece inevitabilmente pronto a nascere. Alcune ricerche hanno dimostrato che fare giardinaggio ha un ruolo molto importante.

 

Curare Piante Cura Pollice Verde

 

Curare lepiante infatti offre risultati concreti, obiettivi raggiungibili, visibili che gratificano e fanno sentire capaci. Foglie e radici inoltre, insegnano a cogliere le diversità, a valorizzare la ricchezza presente nella differenza. Piante, frutti e fiori, poi, sono un vocabolario botanico e affettivo dalle molteplici e complesse forme che ci aiuta a elaborare nuove associazioni mentali tutte da scoprire. L’incontro con gli elementi primari, come l’acqua, la terra e con i grandi spazi, il mare o le pianure riprogramma il nostro software emotivo e risveglia percezioni che magari fino a quel momento erano in blackout. Ritrovare l'attenzione, il rispetto e l'amore per la natura permette, allo stesso tempo, di ridare senso, integrità e direzione alla propria vita, nel pieno rispetto delle proprie capacità, potenzialità, ideali e aspirazioni. L'attenzione, il rispetto e l'amore per la natura vengono così coltivati parallelamente a un diverso atteggiamento nei confronti della stessa natura umana.

 

Scopri anche come ottenere il benessere interiore

 

 

Letto 9663 volte Ultima modifica il Giovedì, 04 Aprile 2013 10:10
Vota questo articolo
(1 Vota)