17 Dic

Infarto, un'analisi del sangue per sapere chi è a rischio

Scritto da  |

Colpisce le persone in maniera improvvisa e spesso può rivelarsi fatale. Parliamo dell'infarto.

Il futuro però potrebbe essere più roseo, in quanto un gruppo di ricerca sembra promettere che basterà una semplice analisi del sangue per sapere se la persona in questione è a rischio o meno di un infarto. Per giungere a questa conclusione, lo stato di salute dei volontari è stato tenuto sotto osservazione per 10 anni ed il loro sangue è stato sottoposto a diversi test, frutto delle più importanti tecniche di ricerca molecolare. Grazie a ciò, i ricercatori hanno verificato che il monogliceride è un marker importante per il rischio malattie coronariche in campioni di persone molto diverse tra loro per età, sesso, ed altri fattori. I ricercatori sono così convinti che grazie alla loro scoperta, in futuro si potrà valutare caso per caso il rischio infarto per mezzo di una semplice analisi del sangue.

Lo studio è stato realizzato in collaborazione tra università di Uppsala, istituto Karolinska di Stoccolma e Colorado State University. I ricercatori si sono serviti dei campioni di sangue di ben 3.600 volontari nei quali hanno individuato una  molecola di grasso (monogliceride, appunto) presente nel plasma e che sarebbe in grado rivelare se quella persona è più o meno a rischio di problematiche cardiovascolari, soprattutto in quanto a patologie della arterie coronarie, che sono considerate un fattore di rischio per futuri infarti.

 

LEGGI ANCHE: Gli 8 cibi invernali da mangiare per sentirsi bene

Letto 1751 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale