14 Gen

Le donne con le curve sono più intelligenti e longeve, lo conferma uno studio

Scritto da  |

A volte ci preoccupiamo dei chili di troppo o della “morbidezza” dei nostri fianchi, ma dal mondo della ricerca c’è una novità, che non può che renderci felici delle nostre rotondità, ovvero che le donne “che hanno le curve” sono più intelligenti! Lo studio effettuato da un gruppo di ricercatori dell’Università della California e dell’Università di Pittsburgh, ha dimostrato che le donne che hanno il corpo a “clessidra” (il seno e i fianchi sono più larghi rispetto al punto vita) non solo hanno un QI (quoziente intellettivo) più elevato rispetto alle donne “dritte” o “rotonde”, ma sono più longeve, e danno alla vita figli più intelligenti.

 

Tale ricerca, ha visto protagoniste 16.000 donne a cui sono state analizzate le misure del corpo (seno-fianchi-puntovita) ed è stato sottoposto loro un test cognitivo, fattori che dopo uno studio attento hanno fatto giungere gli scienziati alla conclusione che vi è un collegamento tra il rapporto vita-fianchi e il sistema cognitivo, e che ciò influisce anche su quelle che saranno le capacità cognitive di un figlio.

 

I ricercatori che hanno condotto lo studio, all’interno di un documento pubblicata sulla rivista “Evolution and Human Behavior", hanno spiegato che le donne formose hanno una maggiore quantità di omega 3 e acidi grassi, che rappresentano due sostanze fondamentali per la formazione e crescita del bambino durante il periodo di gestazione, al contrario le donne dritte o “lineari” possiedono una scarsa quantità di omega-6, in grado di allungare la vita e di omega-3, fondamentali per lo sviluppo neurologico del bambino.

 

In più dallo studio è emerso che le donne che possiedono una maggiore differenza tra la vita e i fianchi, e che dunque hanno i fianchi più larghi hanno ottenuto un punteggio maggiore e che il 70% dei bambini nati da donne dal corpo a “clessidra” hanno raggiunto risultati migliori nel campo dell’istruzione.

 

Infine secondo quanto spiegano i ricercatori, il grasso in base alla sua collocazione, avrebbe una determinata funzione: infatti, se questo viene accumulato nella parte superiore del corpo esso potrebbe avere un effetto negativo per quanto riguarda l’apporto degli acidi grassi al cervello del feto, al contrario se questo si accumula nella parte inferiore del corpo, ha effetti positivi rispetto alla fornitura di acidi grassi necessari per lo sviluppo neurologico del bambino.

 

Dunque donne, apprezzate di più le vostre curve poiché ci fanno belle ed intelligenti! Voi cosa ne pensate?

 

Letto 3782 volte
Vota questo articolo
(6 Voti)
Speranza Capotortora

Studentessa di Scienze del Servizio Sociale all'Univerisità Federico II, coltivo la passione de giornalismo e, in particolare, mi tengo aggiornata sul mondo femminile e su argomenti che oscillano dalla moda, al make-up, dal benessere agli accessori più trendy.

 

Facebook: Speranza Capotortora