26 Dic

Come non ingrassare durante le feste

Scritto da  |
Come tutte noi sappiamo amiche, le feste natalizie rappresentano non solo il periodo dell'anno in cui ci proponiamo di essere più buone, di volerci più bene nel quale ci scambiano regali con amici e parenti. Natale rappresenta anche il momento dell'anno in cui è più facile ingrassare. Troppe le delizie che popolano le nostre tavole: fritture, antipasti, primi deliziosi, panettoni, pandori e dolci ipercalorici di ogni tipo. Inutile crucciarci, durante le festività natalizie è inevitabile dunque prendere qualche etto, ragion per la quale se non si è osservato un regime ipocalorico prima di Natale, si possono comunque limitare i danni in vario modo.
 
Sicuramente è inutile saltare la colazione. Bisogna cercare di favorire i cereali integrali preparati senza aggiungere cioccolato o zuccheri e abbinandoli a latte, caffè o tè poco zuccherati. Possiamo dire sì a tutto per quanto riguarda il pranzo. L'importante è non eccedere nelle quantità ed assaggiare tutte le pietanze sebbene in piccole porzioni e con i giusti abbinamenti. Se, ad esempio, desiderate una fetta di pandoro con gelato occorrerebbe rinunciare ad un primo composto da carboidrati. Uno stratagemma sicuramente molto più efficace è quello di concedersi un po’ più di attività fisica, anche lunghe passeggiate, per controbilanciare le calorie in più che assumiamo durante le feste fatidiche. Non eccedete nel consumo di bevande alcoliche. Lo sappiamo, la tentazione è forte. 
 

All'incirca un bicchiere di vino o di spumante fornisce intorno alle 100 calorie. Un errore che commettiamo spesso è poi quello di pensare che l'amaro post pranzo aiuti la digestione. Difatti non c’è cosa peggiore che affaticare ancora di più il fegato nel corso della digestione di alimenti più calorici rispetto a quelli assunti normalmente. Il pancreas produce più insulina dal momento che abbiamo ingerito un maggiore quantitativo di zuccheri (tra dolci, pasta, pane, patate, vino o alcolici). Il fegato poi, oltre a digerire macromolecole (quelle delle proteine, dei carboidrati) deve digerire anche l’alcool, che richiedendo un maggiore consumo di acqua rallenta il processo di digestione. 

 

Nei giorni successivi a grandi pasti e cenoni, il consiglio è comunque quello di evitare il digiuno. Accumulerete solo un appetito esagerato che potrebbe essere colmato solo con un'altra grande abbuffata. Anche la colazione non va saltata, cercando però di limitarsi magari a tè e biscotti integrali. Non bisogna neppure pensare di poter dimagrire ricorrendo ai menù liquidi fatti di yogurt e frullati. Meglio mangiare frutta, verdura e carboidrati (sebbene questi ultimi in quantità moderate), oppure pensare di sottoporsi a stressanti sedute di fitness. Meglio 20 minuti al giorno da fare per circa un mesetto.

 

Letto 2348 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale