Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 84
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 109
22 Mar

Cosmoprof di Bologna

Pubblicato in Make Up

Carissime ragazze, con questo post mi piacerebbe raccontarvi della mia giornata al Cosmoprof di Bologna. Inizierò subito, parlandovi della ” Fiera” cosmetica più rinomata a livello internazionale. E’ un evento particolare e (a mio avviso) interessante anche per coloro che non sono fans sfegatate del make up. L’evento dura 4 giorni, il costo del biglietto si differenzia a seconda che lo acquistiate su internet (23 euro) oppure direttamente in fiera (notevolmente più caro, 46 euro all’incirca).

 

La fiera è costituita da diversi padiglioni numerati, i quali si diversificano in relazione al settore preso in considerazione: spa, prodotti di bellezza e cosmesi, prodotti naturali, unghie, capelli e packaging. All’ingresso vi verrà consegnata una mappa (utilissima, perché ci si può  perdere), una guida da consultare per vedere dove si trovano i vostri stands preferiti (i quali sono collocati nei diversi padiglioni) e infine proverete la gioia di sentirvi delle vere vip, appendendovi al collo il pass per entrare.
Ci vuole molto tempo per girare bene tutti gli espositori (sicuramente una giornata non basta), in più troverete moltissima confusione, il che è anche bello perché potreste confrontarvi con persone di nazionalità differente. I padiglioni più gettonati sono quelli che riguardano la cosmesi.

 


Potrete trovare brands di ogni genere e aprire i vostri orizzonti in fatto di make up. Io sono rimasta piacevolmente meravigliata di fronte a tutte le nuove case cosmetiche di cui non ero a conoscenza. Per quanto riguarda la vendita ai privati alcune case vendono, altre purtroppo no. In questo caso ci si deve accontentare dei campioncini. Per quanto riguarda il vestiario vi conviene indossare scarpe comode, perché in fiera si cammina parecchio e si perde il senso del tempo. Traendo le conclusioni, mi sono divertita molto e darei un 8 alla giornata, non posso dare il massimo solo perché il tempo non è stato dalla nostra parte ed è piovuto. Sicuramente consiglio di provare un’esperienza del genere a tutte coloro che hanno una passione per il make up e la cosmesi. Infine Bologna è un centro storico di grande rilievo storico e culturale, il Cosmoprof può essere anche una bella scusa per visitare questa splendida città.

 

Potrebbe interessarti anche: I colori di tendenza della prossima primavera-estate

 



Le sopracciglia sono un elemento fondamentale per definire un viso.

Grazie alla possibilità di donar loro una forma, è possibile addolcire l’espressione oppure rendere più profondo lo sguardo. 
Non bisognerebbe sottovalutarle bensì creare la forma adatta per valorizzare i lineamenti. 
La forma base delle sopracciglia si basa su due rette: la prima della porzione iniziale (che si sviluppa in altezza verso la fronte) e la seconda della porzione finale (che riscende verso la fine dell’occhio). 
Per definire queste due rette bisogna analizzare la propria forma del viso e capire da dove bisogna farle iniziare e dove farle finire con l’aiuto di altre tre rette secondarie. Vediamo come ottenerle, ricordando che:


• Il sopracciglio deve partire alla stessa altezza dell’arco nasale e simmetricamente all’inizio dell’occhio.


Trovate il punto tracciando una retta immaginaria perpendicolarmente al naso toccandone la narice, superando l’angolo interno dell’occhio fino ad arrivare all’arco nasale. Se la retta tra l’interno dell’occhio e la narice non è perpendicolare, create l’inizio del sopracciglio al centro di essi.

 


• Il sopracciglio deve proseguire verso l’alto e raggiungere un punto massimo di altezza. 
(Per trovare il punto esatto dell’altezza bisognerà tracciare un’altra retta immaginaria che parta dal lato del naso e che passi per il centro o verso il filo della pupilla. 
Se volete essere ancora più precise o non sapete quanto alte bisogna farle, tracciate delle rette orizzontali: una sotto la base dell’occhio e un’altra orizzontale all’altezza della palpebra superiore del vostro occhio aperto (non spalancato!). Provate a tracciare un’ulteriore retta, al di sopra della palpebra superiore, della stessa distanza delle prime due. Il punto dove si intersecano la retta orizzontale e la retta che passa a filo dell’iride tracciata inizialmente corrisponde al punto di massima altezza del sopracciglio.

 

 


• Il sopracciglio deve riscendere e finire nel punto simmetrico dell’esterno dell’occhio. 
Per trovare il punto in cui far finire il sopracciglio, tracciate l’ultima retta partendo dalla base della narice, passando per l’angolo esterno dell’occhio.

 


Aiutatevi con una matita per occhi temperata e tracciatele delicatamente con l’aiuto di un oggetto dritto come il manico di un pennello. Una volta ottenute queste tre rette, potete cominciare a depilare le sopracciglia tenendo conto della forma che volete ottenere in base ai lineamenti del viso.

 

Metti il fondotinta ma l’effetto non è quello desiderato? Compri un correttore ma non copre come fanno vedere nella pubblicità? Hai buttato via il mascara perché al primo uso si è rivelato una delusione? In questo articolo scoprirai perché.


Truccarsi è bello, è divertente, ci rende più sicure di noi, ci piace…un sacco! Ma nessun trucco è efficace se sotto al make up la pelle non è in salute. Ed è inutile cambiare di continuo marca, il problema va risolto alla radice, aiutando la pelle dalla base.
Ecco alcuni consigli semplici e rapidi che ci ha dato Tiziana, la nostra intervistata speciale e specialista di make up. La sua visione della bellezza è unica e preziosa, perché per lei il make up deve sempre andare a braccetto con la salute e il benessere della donna, e non essere un mero esercizio estetico. Insomma, donne belle ma anche in salute, e soprattutto sicure di sé e in grado di ritagliarsi il giusto tempo per curarsi del proprio benessere. Affinché il nostro viso rifletta una bellezza reale, che viene da dentro, anche se aiutata da un velo di cipria e rossetto! 


E: Arriva la primavera: cosa consigli per risvegliare la pelle dopo la stagione invernale?
T: Con la primavera si risveglia la natura, inverdiscono le foglie e sbocciano i fiori. Allo stesso modo si risveglia la nostra pelle. È importante in questo periodo utilizzare una volta alla settimana una maschera esfoliante, il cosiddetto scrub. I granuli infatti aiutano ad eliminare le cellule morte superficiali in modo da avere pelle più luminosa e pronta all'abbronzatura.

 

E: Puoi darci qualche dritta per nascondere/curare le occhiaie?
T: Alcune persone per ereditarietà possono avere occhiaie più evidenti. Diversamente le occhiaie possono essere causate da poco o cattivo riposo, oppure stress.
Primo consiglio è dedicare a sé stesse almeno 30 minuti al giorno per i propri hobby o per il semplice relax. Dormire almeno 7 ore per notte è altrettanto importante.
A livello estetico possiamo applicare un correttore in stick (di tonalità media per le carnagioni europee) da applicare con il pennello apposito. Stendere nella parte inferiore e superiore delle palpebre e dell'arcata sopraccigliare in modo da ottenere una base con uniformità di colore. Poi passare un velo di cipria trasparente per fissare ed illuminare in modo naturale.

 

E: Cosa consigli per scegliere i prodotti migliori per il make up (cioè con ingredienti meno chimici e con effetti migliori sulla pelle)?
T: Una buona regola è guardare sempre la lista degli ingredienti: quanto più riusciamo ad evitare le sostanze chimiche (come conservanti, coloranti, profumi sintetici) tanto meglio è per la nostra pelle. Ricordiamoci sempre che gli ingredienti sono indicati in ordine decrescente: significa che i primi della lista sono quelli presenti in quantità maggiore. È soprattutto a questi che dobbiamo guardare e che dovrebbero essere di origine naturale. Attenzione anche alla data di scadenza del prodotto: è indicata con un numerino di fianco all’immagine di un barattolo aperto. Indica quanti mesi può stare aperto il prodotto senza che la composizione venga alterata dal passare del tempo.

 

E: Truccarsi ogni giorno fa’ male?
T: Assolutamente no. Truccarsi ogni giorno fa bene, anche perché i fondotinta e i rossetti - ad esempio - aiutano a mantenere un alto livello di idratazione della pelle e hanno anche effetto protettivo dai raggi solari. La cipria poi, aiuta la pelle a schermarsi dalle impurità esterne e dallo smog. L'importante è non esagerare nelle dosi – lasciando respirare la pelle – e struccarsi ogni sera, in modo accurato.

 

E: Come possiamo aiutare la pelle?
T: La pelle è un organo molto importante ed è il più esteso nel corpo umano. È fondamentale pulirla ed idratarla quotidianamente. I passi base sono: utilizzare latte detergente, tonico e crema idratante (da giorno o da notte), sia al mattino che alla sera. Alla sera, tutto questo serve a detergere la pelle dalle impurità, dal trucco e dall'inquinamento. Alla mattina, invece, ad eliminare le cellule morte e le scorie derivanti dalla riparazione naturale delle cellule che avviene durante il sonno.

 

trucco-primavera

 

E: So che recentemente hai fondato un'associazione per donne, ce ne puoi parlare?
T: Certamente, si chiama "Associamiamoci. È un modo per noi donne di incontrarci in allegria in zona Lago Maggiore. Parliamo di temi di interesse comune, dalla famiglia al lavoro, dal benessere al trucco, dai figli allo shopping. Semplici chiacchierate tra nuove amiche: una piccola oasi per staccare dalla quotidianità e confrontarsi. Inoltre, dal lato make up, organizzo anche serate di trucco personalizzato aperte al pubblico, sempre in zona Milano e dintorni. Per info potete andare sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/TizianaMakeUp


La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo.
Clicca qui per saperne di più

 

Un training perfetto, per sfoggiare un fisico altrettanto perfetto, è quello che si svolge in acqua. Quest'ultima infatti arreca al corpo numerosi benefici, tanto che ogni esercizio eseguito, ha un valore maggiore rispetto agli sport praticati “all'asciutto”, e precisamente per ben sei volte in più. Inoltre muovendosi in assenza di gravità, il lavoro risulta essere meno faticoso e si ha la sensazione di sentirsi più agili e leggeri.

Il massaggio costante prodotto dall'acqua leviga l'epidermide, attenuando asperità e l'insopportabile problema della buccia d'arancia, rivitalizzando il microcircolo cutaneo e favorendo l'espulsione di scorie e tossine.
In una parola, l'acquagym sembra essere lo sport che abbraccia tali elementi. Si tratta di una disciplina estremamente coinvolgente, che associa l'attività fisica, al divertimento e a tanta buona musica. Gli esercizi si svolgono in gruppo e a tempo di ritmi scatenati, che permettono di scaricare le tensioni e lo stress, rinvigorendo il cuore e i polmoni. Ogni lezione si svolge effettuando un riscaldamento iniziale, ad esempio, camminando in acqua da un bordo all'altro della vasca, sollevando bene le ginocchia, sino ad arrivare agli esercizi più specifici per snellire cosce e gambe e tonificare la muscolatura. La durata è, solitamente, di 50 minuti, al termine dei quali vengono eseguiti degli esercizi di stretching che servono a ridurre la tensione muscolare.

 

cosa-è-acquagym-e-caratteristiche

 

Si possono utilizzare anche specifici manubri per favorire il galleggiamento e facilitare l'esecuzione degli esercizi. Il rischio di farsi male con l' acquagym è praticamente nullo, quindi la ginnastica in acqua è perfetta anche per chi ha problemi alle articolazioni e alla colonna vertebrale ed è adatta a tutte le età.
Pertanto oltre ad essere un toccasana per la linea lo è anche per l'umore!

 

Potrebbe interessarti pure: Prova costume. I buoni propositi

 

Ricavato dalle foglie della Melaleuca alternifolia, pianta di origine australiana, il tea tree oil è un olio essenziale usato da secoli dagli aborigeni per le sue proprietà curative. La diffusione di questo tesoro naturale nel resto del mondo è avvenuta da poco meno di un secolo, per merito del Dr Arthur Penfold, chimico australiano che, attorno al 1925, ne descrisse le proprietà medicinali.

Il tea tree oil può essere considerato un vero e proprio antibiotico naturale, senza effetti collaterali, con proprietà antimicrobiche, antisettiche, antivirali, cicatrizzanti e fungicide.

Potete trovarlo facilmente in erboristeria, farmacia oppure online (dove i prezzi sono spesso più vantaggiosi) facendo sempre molta attenzione all’etichetta per avere la certezza di acquistare l’olio essenziale puro al 100%.

Caratteristica peculiare del tea tree oil è il suo odore particolarmente pungente e persistente tanto che, una volta utilizzato, potreste avvertire la sua “presenza” per qualche ora. Se avete problemi con gli odori forti vi consiglio di mescolarlo con olio essenziale di limone o di lavanda. In ogni caso, non lasciatevi scappare questo concentrato di proprietà benefiche che si presta agli usi più svariati.

Il tea tree oil è usato principalmente per la sua azione decongestionante e fluidificante nella cura di raffreddore, bronchite, laringite ed altre forme influenzali riguardanti le vie respiratorie. In questi casi, può essere diffuso nell’ambiente versandone qualche goccia negli umidificatori da termosifone, o va diluito nell’acqua per gargarismi, suffumigi e bagni caldi. Si può inoltre creare una lozione mescolando alcune gocce di tea tree oil con olio di mandorle o di oliva e massaggiarla su petto e spalle.

Opinioni-tea-tree-oil

Questo strepitoso ritrovato della medicina dolce ci aiuta a mantenere più bella la nostra pelle, essendo un ottimo rimedio naturale per l’acne: si può applicare qualche goccia di tea tree oil sulla zona interessata con un batuffolo di cotone o un cotton fioc, oppure se ne possono diluire alcune gocce nel detergente per il viso. Dopo qualche giorno noterete che i brufoli tenderanno ad assorbirsi più velocemente.

Inoltre, poche gocce di tea tree oil, in purezza, sono perfette per la disinfezione di tagli e abrasioni e per curare scottature, micosi delle unghie, herpes labiali, afte e punture d’insetti (dunque è un must-have per le stagione estiva che sembra essere finalmente arrivata!).

Questi sono solo alcuni degli usi più comuni del tea tree oil, un prodotto totalmente naturale, versatile ed efficace di cui, una volta provato, non potrete più fare a meno. 

 

Prova pure l'olio di Magnolia per il benessere di mente e corpo