04 Nov

Come combattere e bloccare la fame nervosa

Scritto da  |

Quando lo stress ti colpisce c'è poco da fare. Purtroppo non si contano sulla punta delle dita di una mano le persone che si trovano a fare i conti con la fame nervosa. Altro non è che un disturbo che influisce su di noi attraverso il desiderio irrefrenabile di consumare cibo nel tentativo di affrontare le proprie ansie, ma spesso l'eccedere che ne deriva conduce la persona a mangiare fuori pasto, assumere alimenti grassi e comporre a mano a mano una serie di abitudini che sconvolgono la nostra salute oltre che la nostra linea.


✓ Come possiamo affrontare la fame nervosa?

Certamente, l'aiuto di una terapia di sostegno psicologico è un fattore importante soprattutto se parliamo di disturbi più problematici e radicati; ma possiamo aiutarci nella lotta a questo impeto vorace anche con una serie di piccoli accorgimenti.

 

✓ Le cause della fame nervosa

images
Le cause fisiche della fame nervosa possono essere molteplici e di varia natura: un calo di serotonina, un fattore psicologico o un semplice sbalzo ormonale.
Il primo passo nella guerra contro gli attacchi di fame nervosa viene quindi dall'interno: una terapia può dare una mano a superare i momenti di stress più forte senza il ricorso al cibo e facendo leva sulle nostre motivazioni e sulla nostra forza di volontà.
Inoltre, una dieta corretta può essere un valido aiuto nel resistere contro questo nemico: deve essere varia e studiata in modo da prevedere e prevenire gli spuntini al di fuori dei tre pasti principali giornalieri.
Assolutamente da evitare le sostanze eccitanti come il caffè o quelle grasse come le patatine o altri aperitivi salati.

 

✓ I 5 cibi blocca-fame

Eat-Well-Eat-Plenty
E' stato dimostrato che esistono molti cibi in grado di placare il senso di fame. Il latte, per esempio, è un alimento blocca-fame. Ottima alternativa può essere una pallina di gelato alla frutta o uno yogurt, che continene inoltre vitamine e soddisfa le papille gustative.
Questi sono snack leggeri che contengono una sostanza chiamata triptofano: un amminoacido che stimola la produzione di serotonina e non fa ingrassare.


Anche l'insalata è ottima contro la fame: non a caso nella dieta non può mai mancare una porzione abbondante di questa sana verdura. Il consiglio è di consumarla a inizio pasto, in maniera tale da dare immediatamente un senso di sazietà che ostacola i morsi della fame nervosa.
Tra un pasto e un altro si potrebbe consumare anche della frutta secca, che non è esattamente un cibo ipocalorico ma è ricca di sostanze nutritive e spezza la fame. Secondo recenti studi è possibile addirittura perdere peso mangiando frutta secca!


Non dimentichiamo la mela! Lei è la regina dei cibi anti-fame, ricca di fibre solubili di pectina che donano un senso di sazietà e inoltre regola il livello di glucosio nel sangue.

 

 LEGGI ANCHE >>> La dieta dell'acqua, come perdere 3-4 chili al girovita

 

 

 

 

Letto 1516 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Novembre 2014 02:09
Vota questo articolo
(2 Voti)
Speranza Capotortora

Studentessa di Scienze del Servizio Sociale all'Univerisità Federico II, coltivo la passione de giornalismo e, in particolare, mi tengo aggiornata sul mondo femminile e su argomenti che oscillano dalla moda, al make-up, dal benessere agli accessori più trendy.

 

Facebook: Speranza Capotortora