13 Gen

Come dare una svolta alla propria vita nel 2014

Scritto da  |

Ti è mai capitato di avere un progetto importante, a cui tieni tantissimo, che pianifichi in ogni dettaglio, che aspettavi da una vita e che poi rimane congelato? Inspiegabilmente, si parcheggia nel tuo freezer virtuale di fianco a ghiaccioli e bastoncini di merluzzo, nonostante tutto l’entusiasmo e la passione? E allora viene da chiederti come sia potuto succedere e inizi a darti spiegazioni e motivazioni di ogni genere che, però, sai, nel tuo profondo, non stare in piedi. Ma i desideri e gli obiettivi non dovrebbero essere i motori più potenti dell’azione umana e della produttività? Quindi, perché si verifica questo congelamento?

 

In realtà, quando una cosa per noi è davvero molto importante, e la carichiamo di un certo peso emotivo, può accendere il nostro “interruttore della paura”. E così iniziamo a pensare alle terribili conseguenze di un possibile fallimento, alla delusione che ci accompagnerebbe per giorni (mesi, anni!) se non riuscissimo a raggiungere il nostro obiettivo. Una visione più paralizzante di un film horror!

 

La paura ci impedisce di iniziare il nostro progetto perché vorremmo che ogni azione fosse perfetta al 100%, condizione di fatto impossibile da realizzare. Sembra strano vero? Eppure il nostro cervello alle volte ragiona al contrario. Pur di evitarci di soffrire per un fallimento, ci impedisce di fare qualsiasi cosa. Se non fai, non fallisci e se non fallisci, non soffri. Tanto semplice quanto spaventoso. Perchè se ci facciamo sopraffare da questo ragionamento non muoviamo più un passo, incateniamo la nostra vita a un movimento inerte e involutivo.

 

Che fare quando questo accade? In realtà c’è una soluzione tanto semplice quanto efficace: suddividere il tuo grande maestoso imponente progetto in…piccoli semplici passi, che non fanno paura a nessuno! Prendi il tuo progetto e scomponilo in 3 macro sotto-obiettivi. Suddividi ognuno dei sotto-obiettivi in 3 aree di attività e dividi, a sua volta, ogni attività in 3 semplici azioni che puoi già inserire nella tua agenda e programmare per i prossimi giorni. Questo ti permetterà non solo di vedere il tuo traguardo più vicino e più semplice, ma anche di organizzare le cose da fare e le tempistiche necessarie, e questo non potrà che minimizzare ogni paura e farti acquisire sicurezza.

 

Ogni casa è fatta di mattoni, quindi se costruire l’intera casa ti fa paura, inizia a prendere i singoli mattoni e a metterli uno sull’altro: ti sembrerà di sicuro un più facile inizio. E vedrai che pian piano la casa prenderà forma e questo non potrà che renderti felice e soddisfatta.

 

Fai del 2014 un nuovo anno MIGLIORE, fai un gesto PER TE STESSA. Clicca QUI.

 

Letto 2864 volte Ultima modifica il Domenica, 12 Gennaio 2014 18:34
Vota questo articolo
(1 Vota)
Eleonora Mauri

Studiosa da tempo delle tematiche di crescita e miglioramento personale, i miei primi scritti li dedico al mondo femminile.

Unendo la mia esperienza personale a quella di altre donne intorno a me, coltivo il sogno di realizzare una serie di ebook per aiutare le donne di oggi: divise tra casa, lavoro, marito e figli, con pochi aiuti e tante responsabilità.

Ho sviluppato negli ultimi anni grazie anche all’esperienza lavorativa un’ottima capacità comunicativa, che viene rispecchiata nel mio stile di scrittura: semplice, chiaro e diretto.

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

Sito web: www.macrolibrarsi.it/ebooks/ebook-la-gestione-del-tempo-per-la-donna-impegnata-pdf.php