Cristiana Esposito

Cristiana Esposito

Ho sempre pensato che scrivere sia uno dei modi più autentici e liberatori per poter esprimere le proprie emozioni mettendo nero su bianco ciò che magari in altro modo non saremmo in grande di comunicare. Il mio più grande sogno sarebbe potermi dedicare completamente alla scrittura diventando giornalista e avendo la possibilità, un giorno, di pubblicare un libro tutto mio. Ho 19 anni, amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi ed entrare in contatto con nuove culture. Gli animali rappresentano una vera e propria passione per me, soprattutto il mio cane, Sparkly, il mio migliore amico. Studio lingue all'università, adoro ballare e leggere un buon libro, sono una persona estroversa che ama la compagnia e fare nuove conoscenza ma è anche importante riuscire a ritagliarmi dei momenti da passare interamente con me stessa magari facendo lunghe passeggiate immersa nella musica.

Nuova serie televisiva che sta letteralmente spopolando sia negli Stati Uniti che in Italia è “Da Vinci’s Demons” una rilettura in chiave enigmatica e tenebrosa delle vicende di uno dei più grandi geni della storia, appunto, Leonardo da Vinci
La prima puntata di questa serie ideata da David S. Goyer (che ha collaborato al film “Il cavaliere oscuro” del 2008) è andata in onda sul canale statunitense Starz il 12 aprile 2013 registrando un numero elevatissimo di ascolti i quali sono stati eguagliati se non superati in Italia dove la puntata è stata trasmessa il 22 aprile 2013 su Fox.
Abbiamo come protagonista un giovane e anticonformista Leonardo che vive come ben sappiamo nella Firenze rinascimentale dei De Medici, è un inventore, ingegnere, spadaccino e grazie all’attore Tom Riley che interpreta questo ruolo possiamo sicuramente affermare che si tratta anche di un Leonardo estremamente seducente e intrigante. Ciò che lo turba è un passato con dei punti in sospeso e un presente in cui la vita di Firenze minacciata dallo Stato della Chiesa non è affatto semplice. Il tutto è contornato da un mistero che lo inquieta ovvero un oscuro culto noto come i Figli di Mitra (parliamo del mitraismo ovvero una religione ellenistica fondata sulla venerazione del dio Meithras) con il quale, appunto, Leonardo avrà a che fare.

 

serie-televisiva-da-vinci's-demons

 

Abbiamo un’incredibile riproduzione dell’ambiente fiorentino con delle scenografie molto dettagliate e realistiche (si veda il Duomo con la sua cupola riconoscibile in tutto il mondo) così come sono minuziose le vicende storiche rappresentate.
La prima stagione si dirama in otto puntate ognuna di 60 minuti circa ma dato l’alto indice di ascolti registrati è già stata prevista la registrazione di una seconda serie che andrà in onda a inizio del 2014. E’ questo un modo per rivivere la storia in modo avvincente e coinvolgente a tal punto che una volta vista la prima puntata non potrete fare a meno di scoprire il seguito…

 

ti interesserà anche: Modern Family. la serie tv comica

 

Movida e Arte nella capitale Spagnola. 

Eccoci al secondo appuntamento (Leggi le meraviglie di Londra) con i nostri itinerari alla scoperta delle mete turistiche più gettonate degli ultimi tempi.
Oggi parliamo della capitale della movida spagnola : Madrid, una città incantevole e ricca di attrazioni.
Atterrati all’aeroporto di Barajas troviamo un eccellente servizio metropolitano che collega direttamente al centro in maniera molto rapida ed efficiente. Giunti nel cuore della città non resta che sistemare i bagagli in albergo per tuffarsi nelle meraviglie madrileñe. Ci sono alcuni hotel situati nelle prossimità dei siti principali della città e alcuni pur non essendo estremamente chic, forniscono un punto d’appoggio economico e strategico per poter visitare Madrid con la possibilità di tornare in camera per riposare qualora se ne avesse voglia.
Iniziamo la nostra visita turistica da Puerta del Sol, ingresso della città dove troviamo il kilometro 0 a partire dal quale vanno calcolati tutti i kilometri del paese. Nella piazza è collocato il simbolo della città ovvero la statua dell’ “oso con el madroño” vale a dire un orso che mangia, appunto, il madroño, una sorta di pianta. A Capodanno questa piazza si riempie di persone pronte a festeggiare la mezzanotte ascoltando risuonare 12 rintocchi dell’orologio della città e ad ogni rintocco si è soliti mangiare un chicco di uva passa come buon augurio.
Da Puerta del Sol non dista molto la Gran Vía, una delle strade principali della città che si dirama da Calle Alcalá dove c’è il caratteristico edificio Metropolis fino a Plaza de España vicina al Palacio Real e nella quale è situata la famosa statua del Don Chisciotte e Sancho Panza personaggi molto celebri della saga di Miguel de Cervantes. Altra piazza estremamente importante è Plaza Mayor caratteristica per i suoi portici e i bar con i tavolini dove è piacevole sedersi a gustare las tapas ovvero piccole porzioni di cibo spagnolo che accompagnano l’aperitivo.

 

Attrazioni-madrid-cosa-visitare


Madrid è una città di Arte e Cultura e sicuramente non può mancare nella nostra visita il rinomato Museo del Prado nel quale troviamo collezioni di dipinti conosciuti in tutto il mondo anche di grandi pittori italiani come Botticelli o Caravaggio, o, ancora il Museo Reina Sofia nel quale tra le tante opere è esposto il capolavoro picassiano: El Guernica. Se, invece, vogliamo dedicarci al relax senza dubbio il Parque del Buen Retiro è il luogo adatto. Passeggiando tra gli alberi di questo magnifico parco ci si imbatte nel Palacio de Cristal ovvero un palazzo interamente di cristallo e metallo e da provare è anche il giro su una barchetta nel lago che si trova proprio al centro di questo polmone verde. Madrid è, inoltre, una città nella quale potersi dedicare allo shopping come nel Mercado de San Miguel un mercatino che vende frutta, verdura, dolci e molto altro. Per la notte ci sono moltissime alternative non a caso si parla di movida spagnola e infatti questa splendida città è colma di localini nei quali poter bere sangria, una cerveza (birra) o un semplice caffè. Madrid è una città della quale ci si innamora, elegante ma allo stesso tempo giovanile, è indubbiamente una meta da aggiungere al nostro diario di perfetti turisti.
 

E se vuoi trasferirti all'estero leggi i nostri consigli

 

Capitale della Moda, della Musica e delle nuove Tendenze.


Viaggiare è la vostra passione? Siete amanti del brivido e dell’avventura? Abbiamo allora trovato i nostri turisti per caso.
Un turista, per potersi definire tale, deve prima di tutto possedere una grande curiosità e spirito di adattamento e possiamo senza dubbio affermare che non è sempre facile riuscire ad organizzare passo per passo il modo in cui andare alla scoperta di una determinata città a causa delle troppe cose da fare in poco tempo ed ecco, quindi, qualcosa che fa per voi: una guida delle principali mete turistiche che mostrerà i più importanti luoghi d’interesse sia per il giorno che per la vita notturna, consigli su dove e cosa mangiare, sul posto in cui alloggiare in queste famose città.
Ci occuperemo oggi di una delle mete più ambite e rinomate d’Europa: Londra.
Questa stupenda città inglese è un centro metropolitano multietnico e soprattutto negli ultimi anni è divenuta una meta turistica di estremo rilievo grazie ai suoi monumenti, i suoi parchi, le strade colme di negozi di importanti firme, le sue piazze e soprattutto la sua vitalità.
A Londra è possibile trovare tutto quello di cui si ha bisogno in base ai proprio gusti, è infatti una città che offre una svariata quantità di attività da svolgere,di ristoranti, alberghi che siano in grado di soddisfare le esigenze di ogni fascia di età.
Nel momento in cui si decide di visitare Londra ci sono alcuni must che vanno assolutamente rispettati e che è impossibile omettere per poter dire di avere vissuto pienamente una città del genere. Londra è prima di tutto un centro di grande cultura e sede di importanti musei come la National Gallery che raccoglie collezioni di dipinti di varie epoche; il British Museum a Trafalgar Square con raccolte dalla preistoria ai nostri giorni e ancora la Tate Modern museo di arte moderna dal quale di può osservare il Millennium Bridge che attraversa il Tamigi e alla cui estremità si intravede la famosa St. Paul’s Cathedral. Questo ponte si trova anche vicino il Globe Theatre una ricostruzione del celeberrimo teatro shakespeariano che fu distrutto da un incendio e inoltre non molto distante è situata la nota Tower of London. Invece, per gli amanti dello svago c’è il museo Madame Tussauds che offre l’opportunità di imbattersi in riproduzioni di cera dei propri idoli del cinema e della musica.
Simbolo della città è indubbiamente il Big Ben, orologio che scandisce le ore londinesi con la sua altezza di ben 96,3 metri situato nei pressi della House of Parliament e del suggestivo London Eye una ruota panoramica che fornisce una vista mozzafiato di tutta Londra.
Da non perdere sono anche il cambio della guardia a Buckingham Palace sede della Regina d’Inghilterra e collocato nelle prossimità del famoso Hyde Park dove è facile trovare scoiattoli che corrono allegramente tra i prati oppure Westminster Abbey considerata patrimonio dell’ UNESCO.
Per gli amanti dello shopping, invece, non c’è posto migliore di Oxford Street a poca distanza da Piccadilly Circus una piccola Time Square newyorkese in miniatura.

 

Meraviglie-di-londra-da-visitare-e-vedere


Del tutto caratteristica è Camden Town, a nord di Londra e conosciuta per i suoi mercati e per la sua atmosfera estremamente alternativa.
Per la vita notturna Londra offre grandi alternative: le zone solitamente frequentate dai turisti sono quelle di Oxford Street, Piccadilly Circus o Leicester Square, punto centrale del quartiere di Soho. Il West End è cuore del teatro, della musica, del balletto e del musical per chi fosse appassionato del genere, mentre tra i nomi delle discoteche più famose si ricordano The Cross, Plan B e The Fridge.
Per la tipologia di alloggi Londra offre una vasta gamma di opportunità: b&b, hotel ma per i più giovani ci sono numerosissimi ostelli che consentono di poter soggiornare ad un prezzo non molto elevato in questa splendida città che inoltre è collegata in maniera strategica con una linea metropolitana eccellente e con i suoi numerosissimi e tipici bus rossi a due piani.
Infine, per quanto riguarda il cibo, i pub sono sicuramente l’opzione maggiormente scelta dai turisti per poter gustare un “fish and chips” o una fetta di carne accompagnata da una birra ma è molto facile trovare anche diversi tipi di ristoranti per chi avesse dei gusti differenti.
Detto questo, non resta altro che fare le valigie e partire alla scoperta di una città così affascinante: LONDRA.

 

E se vuoi trasferirti all'estero leggi qui la nostra guida

 

02 Apr

Once upon a time

Pubblicato in Cinema e TV

C’era una volta… tutte le fiabe che da bambine amavamo ascoltare iniziavano con queste paroline magiche e quelle storie vengono oggi riproposte in chiave contemporanea grazie ad un telefilm che soprattutto negli Stati Uniti è diventato un vero cult: “Once upon a time”.
È il racconto dei personaggi della fiabe con molti riferimenti anche ai protagonisti dei cartoni della Disney e il tutto riportato ai giorni nostri, in una cittadina nel Maine chiamata Storybrooke dove ci imbattiamo infatti in nomi come Biancaneve, il Principe Azzurro, Tremotino, Cappuccetto Rosso e moltissimi altri.

 

 

Questi personaggi però, in realtà, non ricordano la loro vera identità poiché tutti soggetti ad una maledizione lanciata della Regina Cattiva che dalla Foresta Incantata li ha portati in un altro mondo privandoli della loro memoria e della possibilità di vivere il lieto fine.
Ma Henry, figlio adottivo del sindaco della città, che risulterà essere la Regina Cattiva, conosce tutta la verità grazie ad un libro di fiabe che porta sempre con sé ed è quindi suo intento quello di spezzare il sortilegio che confina i personaggi a Storybrooke. Per poterlo fare ha, però, bisogno della sua madre biologica, Emma Swan, donna indipendente e abbandonata quando era solo una bambina e che a sua volta aveva dato in affidamento Henry in tenera età. Il bambino riesce a trovare sua madre e la invita a riportarlo a casa a Storybrooke con l’intento di farla restare poiché sostiene che sia lei l’unica che possa spezzare l’incantesimo. Emma decide di trattenersi per qualche giorno ma sarà poi spinta da diverse circostanze a soggiornare per una permanenza molto più lunga…

 


Once Upon a Time nasce come progetto dei produttori e co-sceneggiatori della serie “Lost”: Adam Horowitz e Edward Kitsis che si sono dedicati a questo drama-fantasy dando a noi spettatori la possibilità di poter viaggiare con la fantasia. È un telefilm che coinvolge in maniera avvincente con i suoi intrecci e i mille colpi di scena e sono infatti elevatissime le percentuali di ascolti ricevute già nel primo episodio andato in onda sulla ABC il 23 ottobre 2011. Non c’è quindi da sorprendersi se oltre alla prima stagione ne sia nata già una seconda e magari, chissà, ce ne sarà anche una terza.

 

Potrebbe interessarti anche: Modern Family: Finalmente la vera comicità