04 Mag

Dessert light

Pubblicato in Cucina

Finalmente inizia la bella stagione e si avvicina sempre più la temutissima prova costume così iniziamo a preparare delle ricettine gustose ma che non ci facciano ingrassare... Iniziamo con un gustosissimo dessert light che conosciamo bene con veramente poche calorie...

 

Ecco gli ingredienti:

125 ml di yogurt naturale 0,1% di grassi 1 cucchiaino di miele
2 cucchiai di cereali integrali
2 cucchiai di panna senza zucchero
frutta 

 


Prendiamo le ciotoline in cui intendiamo comporre il dolce, mettiamo sulla loro base 1 cucchiaio di cereali mescolati al miele. Ora prepariamo la crema mescolando lo yogurt, che può essere del nostro gusto preferito, con della panna montata possibilmente senza zucchero, cercando di ottenere una crema vellutata. Creiamo la copertura con della frutta tagliata a dadini che può essere utilizzata così oppure sciolta in padella con un cucchiaino d'acqua e un pizzico di zucchero.
Ora componiamo il dolce: prendiamo la base ai cereali, versiamoci sopra la crema allo yogurt ed infine il topping alla frutta. Mettiamo in freezer per almeno 50 minuti.
Il quantitativo degli ingredienti è per 2 ciotoline.
Il dolce cosi composto devrebbe avere all'incirca 140 cal, se vogliamo abbassarle ulteriormente possiamo togliere il miele dai cereali. Il topping può essere composto dalla frutta che più ci piace e se volessimo leggermente esagerare al posto della frutta possiamo mettere qualche scaglietta di cioccolato fondente.
Non vi ricorda un famoso gelato di qualche anno fa???

 

Potrebbe interessarti anche: Crostata alla crema con frutta fresca

 

Sempre in tema ricette light oggi prepariamo un gustoso secondo a base di pollo e verdure.
Gli spiedini di pollo arrotolato.


Ingredienti: 
300 g di fettine di pollo
1 peperone rosso
1 cipolla bianca
2 cucchiai d'olio extravergine di oliva
1 spicchio d'aglio
prezzemolo q.b.
pangrattato q.b.
sale, pepe

 

ricetta-spiedini-pollo-salsa-yogurt

 

Preparazione: 
Per prima cosa prendiamo le fettine di pollo e le battiamo bene tra due fogli di carta forno, fino ad
arrivare a circa 1 cm, dividiamole ora in due parti.
Prepariamo il pan grattato aromatizzato mescolando ad esso il prezzemolo tritato, l'aglio un pizzico
di sale e pepe. Impaniamo le fettine di pollo spennelandole leggermente con dell'olio e passandole
nel pane aromatizzato, ora avvolgiamole su se stesse a formare dei rotolini.
Prendiamo la cipolla e il peperone e tagliamoli a quadrati di circa 3cm x 3.
Componiamo gli spiedini mettendo prima un pezzo di peperone poi un involtino,una cipolla e
nuovamente il pollo fino ad avere tre rotolini per ogni spiedino.
Cuociamo gli spiedini su una griglia ben calda, oppure in padella antiaderente con un filo d'olio e
del vino bianco per circa 15 minuti.
Le quantità sono per 2 persone, se vogliamo aggiungere un tocco in più possiamo servire questi
spiedini con una salsina allo yogurt.
Per prepararla prendiamo un vasetto di yogurt naturale che mescoliamo con un filo d'olio, un pizzico
di sale e dell'erba cipollina. A piacere si può aggiungere un cucchiaino di senape o dell'aglio tritato.

 

Potrebbe interessarti pure: Ricetta per un Dessert Light

 

Continuiamo con le ricettine light, oggi preparimo le Polpette di ricotta e bietole, un ottima
idea che faranno da piatto unico. Sentirete che bontà.


Ingredienti:
500 g di ricotta light
400 g di bietoline o spinaci
2 scalogni
100 g di funghi champignon
1 uovo
30 g di pangrattato
parmigiano reggiano
sale e pepe

Preparazione:
Per prima cosa tritiamo gli scalogni e mettiamoli a cuocere in padella con un filo d'olio.
Aggiungiamo i funghi tagliati a fettine, li faciamo rosolare e aggiungiamo le bietoline o gli spinaci
freschi regoliamo di sale e pepe e facciamo cuocere per 3-4 minuti. Se asciuga troppo aggiungiamo
un mestolino d'acqua.
Una volta che le verdure sono cotte le tagliamo a pezzetti più piccoli e le lasciamo raffreddare e
colare dal liquido in eccesso dentro un colino.
Ora prepariamo l'impasto delle polpette aggiungendo alle verdure la ricotta, un uovo, 3-4 cucchiai
di parmiggiano, il pane grattugiato, sale pepe e noce moscata, mescoliamo bene in modo da ottenere
un composto ben omogeneo e se fosse troppo morbido, aggiungiamo ancora poco pangrattato.
Diamo al composto la forma di polpettine che cuoceremo in forno già caldo a 180° per circa 10
minuti. Controlliamole di tanto in tanto. Serviamo le polpettine con una fresca insalatina e il pranzo
è servito.

 

Scopri le altre ricette Light

 

Sempre in tema di una dieta equilibrata per prepararci all'estate oggi vi propongo delle Pennette con le verdure, leggere ma gustosissime.

Ecco come si preparano.

Ingredienti:


1 cipolla
2 zucchine
1 peperone
1 melanzana
5 o 6 pomodorini

50 g di olive
60 g di pennette a testa sale e pepe
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di olio di oliva


La cottura delle verdure sarà fatta al forno quindi iniziamo preriscaldando il forno a 240°. In una teglia da forno disponiamo le cipolle, le zucchine, il peperone, la melanzana e il pomodoro tagliati a pezzettoni gli uni accanto agli altri.
Spolveriamo con aglio e aggiungiamo olio, sale e pepe, arrostiamo le verdure nel forno finché risultino cotte.
Nel frattempo mettiamo a bollire l'acqua dove cuoceremo la pasta.

 


Una volta che la pasta sarà cotta la condiamo con il sugo di verdure cotte al forno che nel frattempo si saranno ammorbidite per bene a avranno creato una crema grossolana. Aggiungiamo le olive e serviamo la pasta.
Se ci piace possiamo aggiungere del prezzemolo tritato e del peperoncino.

 

Potrebbe interessarti anche: Sapore di primavera: Pasta con asparagi delicati

 

Il Tubero Orange. 

Più di 3000 anni fa, la carota cresceva, spontaneamente, confusa in mezzo ad altre erbe, in terre sabbiose e incolte. Poi, dall’Afghanistan, suo paese d’origine, iniziò un lungo viaggio che lentamente la portò nel bacino mediterraneo e nel resto del mondo. All’inizio, però, questo tubero ottenne ben poco successo in cucina, colpa del suo naturale colore slavato bianco-violaceo e del suo poco appetibile gusto. La buccia era coriacea, il cuore fibroso e il sapore amaro, tanto che nell’antica Grecia era chiamata pikros, amaro, e trovava impiego non tanto nella gastronomia, quanto negli intrugli afrodisiaci. Anche nell’antica Roma, il tubero finiva più volentieri negli impasti di Eros, piuttosto che in padella, o era usato per preparare medicinali vari. Per lungo tempo, la carota mantenne aspetto e sapore poco invitanti e fu tenuta un po’ in disparte da cuochi e ricette. Poi, grazie agli esperimenti degli agricoltori, con il tempo si addolcì nel sapore e, addirittura, gli olandesi le cambiarono, attraverso particolari incroci, pure il colore; infatti, riuscirono a farla diventare arancione, in onore della dinastia regnante in Olanda nel XVII secolo, quella degli Orange, appunto. E così, arancione e dolce, la carota è arrivata fino a noi, portandosi dietro tante vitamine e sali minerali, che già la caratterizzavano quando era ancora un tubero slavato e dalla buccia dura. Vitamine e sali minerali che fanno di quest’ortaggio il più ricco di sostanze utili al nostro organismo. La carota contiene il prezioso beta-carotene, che aumenta le difese organiche, la resistenza alle malattie infettive e rallenta l’invecchiamento della pelle. Mangiata cotta, inoltre, lenisce l’apparato digerente e regola le funzioni intestinali.

 

donna-mangia-carota

 

Carote, zucchero e peperoncino.  

Ingredienti:
- 500 gr di carote;
- olio extravergine d’oliva;
- il succo di un limone;
- 1 cucchiaino di zucchero greggio;
- peperoncino rosso in polvere;
- sale

Preparazione:
Pulire bene le carote, grattugiarle e metterle in un’insalatiera. Condirle subito con l’olio e il succo di limone. Aggiungere lo zucchero, un pizzico di sale e un po’ di peperoncino. Mescolare con cura e servire a tavola.

 

Ecco le altre ricette Sane per il MercolediVeg