05 Giu

Mercoledi Veg. Carote per mantenersi in forma

Scritto da  |

Il Tubero Orange. 

Più di 3000 anni fa, la carota cresceva, spontaneamente, confusa in mezzo ad altre erbe, in terre sabbiose e incolte. Poi, dall’Afghanistan, suo paese d’origine, iniziò un lungo viaggio che lentamente la portò nel bacino mediterraneo e nel resto del mondo. All’inizio, però, questo tubero ottenne ben poco successo in cucina, colpa del suo naturale colore slavato bianco-violaceo e del suo poco appetibile gusto. La buccia era coriacea, il cuore fibroso e il sapore amaro, tanto che nell’antica Grecia era chiamata pikros, amaro, e trovava impiego non tanto nella gastronomia, quanto negli intrugli afrodisiaci. Anche nell’antica Roma, il tubero finiva più volentieri negli impasti di Eros, piuttosto che in padella, o era usato per preparare medicinali vari. Per lungo tempo, la carota mantenne aspetto e sapore poco invitanti e fu tenuta un po’ in disparte da cuochi e ricette. Poi, grazie agli esperimenti degli agricoltori, con il tempo si addolcì nel sapore e, addirittura, gli olandesi le cambiarono, attraverso particolari incroci, pure il colore; infatti, riuscirono a farla diventare arancione, in onore della dinastia regnante in Olanda nel XVII secolo, quella degli Orange, appunto. E così, arancione e dolce, la carota è arrivata fino a noi, portandosi dietro tante vitamine e sali minerali, che già la caratterizzavano quando era ancora un tubero slavato e dalla buccia dura. Vitamine e sali minerali che fanno di quest’ortaggio il più ricco di sostanze utili al nostro organismo. La carota contiene il prezioso beta-carotene, che aumenta le difese organiche, la resistenza alle malattie infettive e rallenta l’invecchiamento della pelle. Mangiata cotta, inoltre, lenisce l’apparato digerente e regola le funzioni intestinali.

 

donna-mangia-carota

 

Carote, zucchero e peperoncino.  

Ingredienti:
- 500 gr di carote;
- olio extravergine d’oliva;
- il succo di un limone;
- 1 cucchiaino di zucchero greggio;
- peperoncino rosso in polvere;
- sale

Preparazione:
Pulire bene le carote, grattugiarle e metterle in un’insalatiera. Condirle subito con l’olio e il succo di limone. Aggiungere lo zucchero, un pizzico di sale e un po’ di peperoncino. Mescolare con cura e servire a tavola.

 

Ecco le altre ricette Sane per il MercolediVeg

 

Letto 2263 volte Ultima modifica il Mercoledì, 05 Giugno 2013 12:04
Vota questo articolo
(4 Voti)
Alessandra Verducci

Nata a Roma, è regista e autrice televisiva e teatrale. Ha lavorato anche nella redazione del telegiornale "Dentro la Notizia" e dei programmi Anni ’80; "Miti, Mode e Rock'n Roll" e "Accadde Domani". Ha scritto e messo in scena un monologo dedicato a Gino Paoli, realizzato reportages per RAI 1 e vari documentari industriali.

Nel 2011 ha pubblicato con Edizioni Progetto Cultura il libro "Dietro il buio" una fiaba che prosegue ed evolve in "Chiron nel regno di Darkan" il secondo libro pubblicato a dicembre 2012.