04 Apr

Sapore di primavera: pasta con asparagi delicati

Scritto da  |

Gli asparagi regnano sovrani sulle tavole a primavera. Moltissime sono le declinazioni culinarie per questo ortaggio che, se di per sé non ha un gusto prorompente, conquista il palato quando abbinato con originalità e gusto.
Oggi vediamo come un primo semplicissimo, a base di asparagi, possa costituire tanta parte di un pranzo pasquale (all’insegna della leggerezza… senza miseria, però!) o una cena informale, o anche una domenica in famiglia. Pochi ingredienti ma risultati considerevoli!

 

Pasta con asparagi delicati

 

Ingredienti per circa tre persone:


• 275- 300 g pasta corta/lunga (farfalle, l’ideale, anche se per il mio pranzetto di Pasqua ho utilizzato i rigatoni, uno dei miei formati di pasta preferiti!);
• 1 mazzo di asparagi freschi (circa mezzo kg);
• 40- 50 g ricotta vaccina;
• Grana grattugiato a volontà;
• Cipolla e olio per un soffittino

 


Preparazione


Laviamo e puliamo gli asparagi eliminando le parti più filacciose e meno gustose. Tagliamo gli asparagi a tocchetti e poniamoli in un tegame antiaderente in cui avremo fatto imbiondire un po’ di cipolla (ho usato quella surgelata) in qualche cucchiaiata di olio (olio e quantità di cipolla a piacere, io vado sempre a occhio).
Lasciamo cuocere gli asparagi fino a che non si saranno bene inteneriti. A fuoco spento aggiungiamo la ricotta, e mescoliamo.
Nel frattempo lessiamo la pasta in abbondante acqua salata, e aggiungiamo poca acqua di cottura agli asparagi precedentemente preparati per “pasticciarli” un po’, se il condimento con la ricotta dovesse risultare troppo denso.
Scoliamo la pasta e uniamola al sughetto di asparagi e ricotta, mescolando energicamente e amalgamando tutto.
Aggiungiamo un’abbondante grattugiata di parmigiano et voilà!
Se volessimo arricchire il piatto per renderlo un po’ più… Carnivoro, potremmo aggiungervi dello speck a listarelle, o del prosciutto crudo, o della pancetta affumicata a cubetti… Ancora più gustoso!
Ho fornito delle quantità di massima per gli ingredienti, in base alla mia preparazione e al mio gusto, dipende sempre da quanto preferiamo che la pasta sia condita, cremosa e saporita, e da quanto siamo… Capienti, ovviamente.

 

 Potrebbe interessarti anche: Petto di pollo farciti

 

Letto 2624 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)
Martina Vecchi

È difficilissimo definirmi, ho un carattere confuso e contraddittorio, faticoso da gestire perché spesso impenetrabile. Forse perché sono dei gemelli? Una spada di Damocle che mi accompagna da sempre!

Quel che so è che amo scrivere, tantissimo, e leggere, e camminare e camminare per ore e chilometri. Amo tutta l’arte, sono una persona molto (troppo!) mentale e riflessiva, mi piace la comunicazione, e, ahimè… Lo shopping! Dovrei aprire una succursale perché il mio armadio comincia a scricchiolare…

Non sono una nottambula, amo le serate casalinghe in compagnia di un buon libro o di un film, e del mio orsacchiotto preferito. Sono una coccolona e mi lego profondamente a tutto e tutti, cose, persone, situazioni, profumi. Amo perdermi nella quotidianità delle piccole cose rassicuranti, e questa è la mia vera ambizione, trovare la serenità qui e ora.