21 Dic

Dessert di Natale: le proposte degli chef: Alessandro Borghese

Scritto da  |

Eccoci con il secondo appuntamento con le ricette dei Dessert di Natale consigliate dagli Chef più amati in tv.

Alessandro Borghese, su Real Time, è famoso per la sua simpatia e le sue idee innovative in fatto di cucina: insieme a Barbara Gulienetti (conduttrice del programma Paint Your Life) prepara i classici biscotti allo zenzero da appendere all'albero con un tocco di personalità:

Ingredienti

Miele 350 g

Zucchero Di Canna 220 g

Burro 50 g

Farina 900 g

Bicarbonato 2 cucchiaini

Sale 1 cucchiaino Zenzero 2 cucchiaini

Garofano 5 chiodi

Cannella 1 cucchiaino

Zucchero A Velo 400 gr

Codette q.b.

Acqua q.b.

Biscotti Zenzero Borghese

Preparazione:

In un recipiente mescolare il miele con lo zucchero di canna, l'acqua ed il burro.

Aggiungere la farina, il bicarbonato, il sale e tutte le spezie fino ad ottenere un impasto liscio. Farlo riposare in frigorifero per un paio d'ore.

Su una superficie leggermente infarinata, stendere l'impasto per uno spessore di circa mezzo centimetro.

Creare i biscotti con gli appositi stampini. Metterli su una teglia e lascio cuocere per circa 10-12 minuti nel forno a 180°. Farli raffreddare, decorarli con una glassa fatta con codette, zucchero a velo e acqua.

Letto 2392 volte Ultima modifica il Sabato, 05 Gennaio 2013 13:00
Vota questo articolo
(6 Voti)
Michela Cartot

Chiunque sia in grado di mantenere la capacità di vedere la bellezza non diventerà mai vecchio” diceva Kafka.  

Mi chiamo Michela Cartot, cognome che tutti sbagliano nei modi più inconsueti: colpa di una qualche origine francese, che contribuisce a farmi sentire una commistione di inquiete personalità, che trovano sfogo in parole su fogli, lettere su carta. Amo tutto ciò che riguarda la scrittura. Scrivo da parecchi anni racconti e saggi e negli ultimi tempi sto lavorando ad un breve romanzo.

Mi ritengo una persona attiva, creativa, curiosa e capace di organizzare il proprio lavoro in modo puntuale ed autonomo. Inoltre il mio amore incommensurabile per la letteratura e l'arte, da Petrarca a Italo Calvino, da Caravaggio a E.L. Kirchner, mi porta a ricercare sempre nuovi orizzonti e ad offrire diversi tagli al mio scrivere, al mio essere.

Nel tempo libero suono la chitarra, disegno, parlo a me stessa in lingua straniera; per il resto sogno una vita appagante, dei viaggi, qualche ritorno.  

Per riprendere Kafka, spero di non invecchiare mai in quel senso. Per quanto riguarda la vecchiaia naturale, beh, quella ben venga.