20 Dic

Dessert di Natale: le proposte degli chef: Benedetta Parodi

Scritto da  |

Negli ultimi tempi alla televisione d'intrattenimento impazzano programmi di cucina: dal classico "La prova del cuoco" con Antonella Clerici e Anna Moroni all'innovativo "Cucina con Ale" con Alessandro Borghese, dal pratico Cotto e mangiato con Tessa Gelisio al popolarissimo "I menu di Benedetta" con Benedetta Parodi.

Cucinare, si sa, si è sempre fatto anche in TV, ma ultimamente abbiamo visto un vero e proprio impennarsi dell'interesse per le ricette illustrate passo a passo sul piccolo schermo, e ancora di più per quanto riguarda i dolci: che cenone natalizio sarebbe senza un bel dessert a coronare l'intero banchetto? Per servire qualcosa di diverso dal classico pandoro, vediamo le proposte di alcuni chef televisivi in occasione della festa più attesa dell'anno:

Benedetta Parodi, su La7, ci insegna come preparare una Magia di Natale:

INGREDIENTI

150 Gr Di Nocciole Tostate

150 Gr Di Zucchero

Acqua Qb

125 Gr Di Cacao Amaro

125 Gr Di Zucchero A Velo

150 Gr Di Cioccolato Fondente

Miele

Farina Di Cocco E Ribes Qb

PREPARAZIONE

Tritare 150 gr di nocciole pelate con 150 gr di zucchero fino ad ottenere una farina finissima. Aggiungere qualche goccia di essenza di vaniglia ed acqua quanto basta per ottenere un impasto morbido e lavorabile. Prelevare delle piccole quantita' di impasto, lavorarle sul piano leggermente spolverizzato di cacao amaro e dare forma ai cioccolatini. Far asciugare in frigo per un paio d'ore poi sistemarli su una gratella e spennellarli con cioccolato fuso e con glassa all'acqua (zucchero a velo e qualche goccia d'acqua) per ottenere le parti bianche. Far asciugare in frigorifero. Per la presentazione: Sistemare i cioccolatini su un piatto di portata, mettere sotto ogni cioccolatino un mucchietto di farina di cocco e decorare con qualche ribes rosso. Procurarsi delle piccole ciotoline di vetro, con un pennellino intinto nel miele sporcare qua e la le ciotoline e farvi aderire qualche fiocco di farina di cocco per l'effetto neve. Sistemare le ciotoline capovolte sui cioccolatini a mo' di palle di neve. Tempo di realizzazione: 40 minuti

Letto 2429 volte Ultima modifica il Sabato, 05 Gennaio 2013 13:01
Vota questo articolo
(6 Voti)
Michela Cartot

Chiunque sia in grado di mantenere la capacità di vedere la bellezza non diventerà mai vecchio” diceva Kafka.  

Mi chiamo Michela Cartot, cognome che tutti sbagliano nei modi più inconsueti: colpa di una qualche origine francese, che contribuisce a farmi sentire una commistione di inquiete personalità, che trovano sfogo in parole su fogli, lettere su carta. Amo tutto ciò che riguarda la scrittura. Scrivo da parecchi anni racconti e saggi e negli ultimi tempi sto lavorando ad un breve romanzo.

Mi ritengo una persona attiva, creativa, curiosa e capace di organizzare il proprio lavoro in modo puntuale ed autonomo. Inoltre il mio amore incommensurabile per la letteratura e l'arte, da Petrarca a Italo Calvino, da Caravaggio a E.L. Kirchner, mi porta a ricercare sempre nuovi orizzonti e ad offrire diversi tagli al mio scrivere, al mio essere.

Nel tempo libero suono la chitarra, disegno, parlo a me stessa in lingua straniera; per il resto sogno una vita appagante, dei viaggi, qualche ritorno.  

Per riprendere Kafka, spero di non invecchiare mai in quel senso. Per quanto riguarda la vecchiaia naturale, beh, quella ben venga.