LeiDonnaWeb

LeiDonnaWeb

LeiDonnaWeb è il portale dedicato alla Donna, con tutte le ultime notizie riguardanti il mondo femminile dall’Abbigliamento al Gossip, dall’essere Mamma alla voglia di Benessere, dal Cinema alla Tv, dal Make up alla cura dei Capelli e tanto altro ancora

URL del sito web: https://www.leidonnaweb.it

In piena epoca social non poteva mancare la mobilitazione della rete per la notizia del giorno in Gran Bretagna: La nascita del Royal Baby

Dopo i tweet ufficiali della British Monarchy e della Clarence House (residenza di William e Kate), ora vediamo come le tweetstar hanno preso, con ironia, la nascita del piccolo Re.

 

Iniziamo con "Youmakemesing_" che immagina una scena in pieno stile Re Leone per presentare pubblicamente il Neonato.

 

LeiDonnaWeb.it è nato per creare una comunità dove le Donne potessero parlare dei loro argomenti preferiti, scambiandosi informazioni e consigli preziosi su come affrontare la vita. 

Vogliamo dare voce a chi, purtroppo, non riesce a farsi sentire e spesso ci siamo impegnati per accendere i riflettori sulla violenza sulle Donne, pratica molto comune e dolorosa. Abbiamo perciò deciso di pubblicare una toccante lettera inviata alla giornalista Selvaggia Lucarelli (che ringraziamo pubblicamente) che tutte le donne dovrebbero leggere. 

 

Selvaggia buonasera.
Mi ritrovo in una calda sera estiva a scriverti, come se tu, attraverso e tue schiette considerazione riguardo il caso di Anna Laura, potessi essere in grado di esorcizzare il mio di incubo.
Credo che siano molte le donne che in queste ore abbiano deciso di utilizzare il tuo coraggio, la tua non paura del giudizio a mero scopo egoistico e terapeutico.
Sono Paola, ho 37 anni e un incubo: la mia violenza subita, inconfessata e impunita.
Non mi aspetto una risposta, non mi serve.
Il mio lato malato, succube e fortunatamente passato, ha bisogno di un atto di egoistico di protagonismo e so, che nel solo gesto di scriverti otterrò ciò che aspetto da anni: l'essere ascoltata senza giudizio.
E cosi ritorno Paola, 22 anni e la paura come compagna fissa.
La relazione, via di fuga ad una famiglia in condizioni economiche disperate, il peso di una coppia genitoriale anaffettiva e spenta dall'anoressia di una madre e dall'alcolismo di un padre assente e depresso.
Ritorno Paola, 22 anni una valigia e il mio primo appartamento, la prima relazione presa al volo, come a determinare la mia indipendenza.
Lui, l'uomo, l'ex tossicodipendente, incapace di affrontare la vita dopo la dipendenza di sei anni alla comunità.
La sottile dipendenza psicologica, non la spiego non serve, l'ho subita e subita.
Perdoni, cambierò, lo faccio per amore... parole trite, conosciute ad ogni donna che sente quella forza che si chiama salavataggio.
taglio corto, i fatti coincisi: segregazione, interruzione dei contatti familiari e di amicizia, senso di inadeguatezza e colpa...
legame forte e gravidanza: calcipugnisberle, una sequenza interminabile intervallata da pentimenti "ho bisogno di te..."
Fino a che...
Sono consapevole di scrivere in modo inconcludente e sgrammaticato, non mi interessa, non rileggerò e non correggerò questa mia missiva, non mi interessa farlo.
il punto é un'altro!
una coltellata al viso, riparata dal mio avambraccio, il sangue e una trentina di punti
"un incidente, un vetro rotto, mille scuse, nessun supporto"
ero all'ottavo mese di gravidanza.
il calore tra le gambe, il sangue e le contrazioni.
la mia bambina, partorita morta (non scrivo senza vita, MORTA UCCISA AMMAZZATA) queste sono le parole giuste.
partorita senza aiuto con solo la speranza di poterla vedere, pochi secondi per incidere un ricordo diverso dal dolore e dl sangue.
Per la legge non una bambina, ma uno scarto, finita tra tonsille e appendiciti, gambe amputate e tumori asportati.
Ma lei é L., é mia, solo mia.
nessuna denuncia né condanna, nessuna giustizia,
L. é nata per darmi la forza di scappare e la certezza che questo non accadrà più, non a me né a nessuna donna che incontrerò.
Sono Paola, ho 37 anni, mi occupo di donne che subiscono violenza, non per vendetta, ma per amore verso di loro.
non sono contro la violenza sulle donne (espressione semplicistica e abusata) sono contro gli uomini violenti.
Paola, che ogni notte rivive i suoi 22 anni.

 

testimonianza-violenza-sulle-donne

 


Finalmente nato il Royal Baby.

Si tratta di un maschietto dal peso di 3,8 kg di cui però non è stato ancora rivelato il nome e si chiama George Alxander Louis. 
L'account ufficiale della Principe di Galles ha dato l'ufficialità della nascita con un tweet

 

 

 La notizia è stata data alle 21 30 ore italiana, ben 4 ore dopo l'effettiva nascita. 

L'attesa degli scorsi giorni è stata davvero febbrile come dimostrano le decine di giornalisti asseragliati fuori il St Mary Hospital nella zona di Paddington e le battute, in pieno Humour inglese, della Regina Elisabetta che si augurava una veloce nascita per poi andare serenamente in vacanza. 

Ma tutta questa attesa è giustificata anche da un altro, e ben più materiale, motivo: Il lieto evento dovrebbe portare nelle casse del Regno unito la bellezza di 250 milioni di sterline, o 300 milioni di euro se preferite, solo di indotto turistico. Non male in tempi di forte crisi economica. 

 

/giornalisti-st-mary-hospital-nascita-royal-baby

 

Nei giorni scorsi si era parlato anche di un cambiamento di programma che avrebbe portato Kate Middleton a partorire a Reading, nello stesso ospedale dove è nata 31 anni prima.

La giornata si è aperta con la comunicazone ufficiale del ricovero della duchessa Kate al St Mary's Hospital (alle 8.38 ore italiane, le 7.38 locali), per proseguire il travaglio iniziato ai Kensigton Palace.

 

 

 Ci sono volute quindi ben 9 ore di travaglio per donare il primo erede al principe William, smentendo i bookmakers che puntavano sulla nascita il 17 luglio, di una femmina di nome Alexandra.

Il Royal Baby è il terzo discendente dopo il Principe Carlo e il Principe William e prima del principe Harry.

In attesa di vedere se il Royal Baby corrisponde all'Identikit (che trovi qui) facciamo tanti Auguri alla famiglia Reale. 

 

Lo abbiamo visto sulle passerelle di mezzo mondo e in tv elegantemente portato da Belen Rodriguez, Sabrina Ferilli e tante altre, è la moda del momento in fatto di colore per capelli, è lo sfumato, anche chiamato shatush o degradè, esso consiste in due colori di cui la radice scura o naturale e le lunghezze di un colore più chiaro anche di diversi toni. Fino a poche settimane fa si pensava che solo da un professionista si potesse ottenere il risultato voluto, poi sul mercato è stato lanciato lo sfumato preferance l'Oreal. Il prodotto assicura un effetto sfumato naturale e luminoso e può essere applicato sul colore naturale o anche sui capelli colorati.
La sfida di l'Oreal era creare un prodotto da utilizzare a casa in modo facile e che fosse adatto sia alle persone scure sia bionde, applicabile ai capelli corti o lunghi con pochi piccoli accorgimenti.
La gamma sfumato l'Oreal Preference contiene due prodotti, il primo è il numero 4 adatto a castane chiare e bionde, il secondo è il numero 2 adatto a castane e brune. La novità è l'applicazione con la spazzola contenuta all'interno che facilita il tutto e rende uniforme il colore.
La confezione contiene tutto ciò che occorre ovvero: un flaconcino di crema rilevatrice, una bustina di polvere decolorante, un tubetto di crema schiarente, il balsamo, una spazzola e un paio di guanti neri. Per applicare occorre mettere un po' di miscela per volta sulla spazzola e passare sulle varie ciocche cercando di creare l'effetto desiderato. La miscela va lasciata in posa dai 25 ai 45 minuti in base all'effetto che si vuole avere controllando di tanto in tanto come procede e ottenere così un risultato ottimale.

 

oreal-preference-lo-sfumato-opinione-prezzo


Andiamo ora alle varie caratteristiche, si tratta in primo luogo di un prodotto che contiene ammoniaca e acqua ossigenata di conseguenza l'odore è molto forte, è preferibile non usare il prodotto in caso di gravidanza, fortemente consigliato utilizzarlo in un ambiente ben aerato. E' a base di ammoniaca, quindi molto aggressivo. Se tenuto in posa per molto conviene premunirsi con impacchi nutrienti per accentuare la sensazione di morbidezza.
Per quanto riguarda i risultati molto dipende anche dalla base perché ad esempio dovete tenere in conto che un castano potrebbe generare un risultato rossiccio, i professionisti di solito dopo avere schiarito usano tonalizzare l'effetto ottenuto per renderlo armonico o comunque adattarlo alle esigenze del singolo cliente, quindi dopo aver schiarito applicano il colore, cosa che si può fare anche a casa, ma è difficile sapere prima il risultato ottenuto e quindi premunirsi per ottimizzare la resa e inoltre il costo poi sale. La quantità contenuta nella confezione assicura risultati anche per le chiome più lunghe e abbondanti.
Il costo è di 9,90 euro e considerando quanto costa da un professionista il prezzo è molto competitivo, nella grande distribuzione può essere trovato anche a prezzi più convenienti.

 

Ti interesserà pure: Shautsh, tutte le Info e i Prodotti