L’ansia non deve essere sempre considerata negativa, perché aiuta a mantenere alto il livello di allerta in situazione di stress, ma al tempo stesso non deve superare una determinata soglia, altrimenti diventa patologica. La differenza tra ansia positiva e ansia negativa può essere individuata nella presenza di determinati sintomi, che rendono il secondo tipo una condizione da trattare e tenere sotto controllo. Vediamo i dieci sintomi più comuni.