05 Ago

La soluzione per le braccia "ad ali di pipistrello"

Scritto da  |

Noi donne siamo così preoccupate da gambe, addominali e glutei che spesso dimentichiamo di pensare alla altre parti del nostro corpo.

Anche se la nostra attenzione è catalizzata dalla pancia e dai glutei, non bisogna scordare che una figura armoniosa è sicuramente apprezzabile e che la sproporzione tra tonicità del corpo e flaccidità delle braccia di certo non appaga gli occhi.

Perchè.
Quando al muscolo non viene chiesto movimento, si assottiglia e viene sostituito con il grasso. Se la quantità delle cellule grasse è in continuo aumento, gli scambi intracellulari rallentano e il sangue scorre con molta difficoltà.
Non solo le cicciottelle si lamentano della cellulite sulle braccia ma anche le donne magre, che vorrebbero avere le braccia scolpite con la pelle liscia e tonica.
Il decadimento dei tessuti del braccio, quell'antiestetica flaccidità e quei depositi di grasso intorno all'ascella hanno diverse cause:

- l'avanzare dell'età (chronoaging). Provoca, a carico della cute, alterazioni di tipo ipotrofico con alterazione di tutte le componenti e delle funzioni della pelle.

- l’alterazione del flusso sanguigno, che è spesso provocata dall’alimentazione sbagliata, vita con poca attività fisica…

- lo scombussolamento ormonale (medicinali, pillole contracettive, menopausa, gravidanza e l’aborto), malattie della tiroide ecc.

Se bloccare questo processo è impossibile, molto si può fare, però, per ritardarlo o attenuarne gli effetti.

Come? 

Prima di tutto cercando di mantenere la pelle elastica massaggiandola ogni giorno con creme, gel o sieri.

Cosa fare.

In realtà i consigli e i rimedi che normalmente ci vengono suggeriti si riducono a due cose: esercizi fisici in palestra con dei pesi che andranno inesorabilmente a sviluppare il muscolo delle braccia rendendolo molto poco femminile, o una soluzione più estrema ed invasiva come un intervento estetico.

 

come-tonificare-le-braccia-ali-pipistrello

 

Il nostro consiglio: un inestetismo multifattoriale ha bisogno di un approccio globale e deciso, utilizzando la sinergia di più metodi con l'ausilio di tecnologie che lavorano su diversi livelli.
Un esclusivo trattamento è disponibile solo nei Centri o Istituti che usano il Sistema Integrato EXA per una tonificazione, su tutti i piani tissutali, specifica ed efficace. Le braccia risulteranno molto più definite nei contorni con la conseguente riduzione della lassità della pelle.
In particolare l'EDP , l'ElettroDermoPorazione, un metodo assolutamente non invasivo, per veicolare le sostanze funzionali più adatte in profondità, con risultati efficaci e visibili sin dal primo trattamento

Un consiglio in più.
Se avete il tempo di praticare uno sport, il nuoto o il tennis sono i più adatti. In caso contrario, eccovi degli esercizi da fare ogni mattina davanti allo specchio!
L'importante è farli con costanza. Non basta certo portare la spesa a piedi dal supermercato a casa per avere braccia toniche!
In bagno, la mattina, appoggiatevi braccia tese al lavandino e spostate le gambe tese all'indietro in modo da fare una tavola col proprio corpo. Alzate i talloni e tenete la pancia in dentro. Ora piegate le braccia ispirando e, con il corpo sempre dritto, avvicinate il petto al lavandino il più possibile. Poi, ritornate nella posizione iniziale. Ripetete l'esercizio 10 volte. Appena vi sarete abituate, fate 3 serie di 10 flessioni.
Insieme ai trattamenti, di sicuro vi regaleranno braccia toniche e sode.

 

Ti interesserà pure: Il rimedio anti-smagliature più efficace

 

Letto 6573 volte Ultima modifica il Martedì, 06 Agosto 2013 08:50
Vota questo articolo
(18 Voti)
Valentina Giustozzi

Ho sempre amato scrivere, fin da bambina riempivo diari segreti di pensieri ed emozioni. Sono curiosa, creativa, timida e disordinata.
Nella vita ho fatto un pò di cose: dal lavoro in agenzia di moda al negozio di abbigliamento, dalla commerciale di calzature all'intervistatrice, fino a quello di blogger e copy writer attuale.

Mi piace fare il pane e i cupcake, organizzare piccoli eventi e seguire progetti alternativi di sostenibilità e decrescita. Ho un compagno, un figlio e un pesce immortale. Ho la passione per le cose belle, che mi stupiscono, mi fanno emozionare e mi illuminano gli occhi. Amo la condivisione, online e offline, mettermi in relazione con gli altri per crescere e far crescere, confrontarsi e ritrovare un pezzettino di sè nel mondo là fuori."

Sito web: labellezzachevorrei.blogspot.it/