13 Set

Sai cosa succede alla tua pelle dopo l’estate? Ecco i consigli per una perfetta idratazione

Scritto da  |

Cosa succede alla nostra pelle dopo l'estate? Succede che si disidrata. Appare stanca, sfinita e ha bisogno di acqua, di cure, di coccole, dopo essere stata sottoposta a sollecitazioni termo-dinamiche tra bagni in mare, acqua, sole, salsedine. Il photoaging ha iniziato il suo lento ma inevitabile e minuzioso lavoro a discapito della tua pelle e tu hai pensato solo alla tintarella. Si certo un po’ di protezione magari appena arrivata in spiaggia, ma poi, tutto il giorno ad arrostire come una lucertola sotto il sole, docce e piscina, un bello strato di make up prima di uscire, e diciamolo pure: certe volte, rientrata a casa all’alba, di struccarsi non ce n’era proprio la voglia.

Ti sei divertita? Hai sperimentato il piacere dell'anarchica nella routine del viso? Lo capisco, in vacanza anche una semplice beauty routine può infastidire lo spirito di libere anime viaggiatrici, magari hai fatto un trip on the road e hai potuto portare solo il minimo indispensabile, il che include un paio di vecchi campioncini di chissà quale prodotto che hai spalmato su viso e corpo, indistintamente. E allora ammettilo, si, l’hai strapazzata. Ma ora devi recuperare, se non vuoi che tra qualche anno la tua pelle sia solo un mucchio di rughe, rughette e linee di espressione, che saranno pure i segni del tempo che passa, ma sempre rughe rimangono.

 

Ora, tornata al lavoro, ripresi i ritmi, sei in debito con lei. La tua pelle. Quindi ritagliati un po’ di spazio e dedicagli tutta l’attenzione che merita. Osservala attentamente allo specchio. Cosa noti? Rossori? Piccole rughette? Qualche macchia? Delle zone secche? Prima cosa da fare è idratare, la pelle ha bisogno di essere nutrita, e di ritrovare le sostanze che ha perso che la aiutano a proteggersi, lenire, rigenerare. Poi penseremo alle rughe, con il siero specifico. Perché il siero? Perché serve una terapia d’urto, perché il siero è formulato appositamente per far si che gli attivi penetrino più velocemente e insieme alla crema agiscono in maniera più efficace.

 

Se noti invece qualche macchiolina dovuta all’esposizione solare quello che ti serve è un trattamento specifico. Magari puoi iniziare a casa dal Whitening, un concentrato schiarente molto attivo e depigmentante, che dovrai applicare sulle macchie un paio di volte al giorno, prima di mettere la tua crema. Dedica particolare attenzione a questi momenti di cura della pelle, massaggia delicatamente una crema lenitiva, come la Honey Care, fino a farla assorbire. Noterai dopo un paio di giorni una pelle diversa, rigenerata, perché la Honey Care tratta la tua pelle con estrema delicatezza e sensibilità, calma i rossori e nutre in profondità. Metti il siero Acquaris Serum prima della crema, e vai avanti così per i prossimi mesi, vedrai che presto ritroverai un incarnato omogeneo, luminoso e morbidissimo.

 

LEGGI ANCHE -> EGYPTIAN MAGIC, LA CREMA PER TUTTI GLI USI CON INGREDIENTI NATURALI

 

Letto 1502 volte Ultima modifica il Sabato, 13 Settembre 2014 16:26
Vota questo articolo
(6 Voti)
Valentina Giustozzi

Camaleontica, vulcanica, timida e creativa, sono cresciuta tra dolci 
colline e paesini medievali, ed è in questa semplicità che sta la mia 
ricchezza. Ho trasformato passioni e interessi, passando dal lavoro in 
agenzia di moda al negozio di abbigliamento, dalla commerciale di 
calzature alla radio, fino a quello di blogger e copy writer attuale. 
Amo la condivisione, online e offline, mettermi in relazione con gli 
altri per crescere e far crescere, confrontarsi e ritrovare un 
pezzettino di sè nel mondo là fuori.

Sito web: labellezzachevorrei.blogspot.it/