Stampa questa pagina
30 Giu

Depilazione, 7 metodi efficaci per eliminare i peli superflui

Scritto da  |
L'estate è ormai arrivata: ed eccoci di fronte all'emergenza peli superflui a cui dobbiamo assolutamente porre rimedio per essere perfette al mare ma anche con abitini corti e alla moda. E, perché no, anche per una questione di pulizia se indossiamo dei pratici jeans.
 
gambe
 
Una buona abitudine, in ogni caso, è sicuramente quella di esfoliare almeno una volta a settimana le zone da trattare andando a nutrirle dopo la depilazione con una buona dose di crema lenitiva.  Scopriamo dunque i metodi migliori per depilarci, amiche.
 
1. Crema depilatoria
 
crema depilatoria
 
Questo prodotto utilizza gli agenti chimici specifici per sciogliere il fusto del pelo. Occorre applicare il prodotto sulla pelle asciutta e lasciare in posa il tempo che è necessario. Con una spatoletta o spugnetta rimuoviamo poi il prodotto, sciacquando con acqua abbondante. Siccome, come il rasoio, la crema intacca solo la parte esterna del pelo, sarà poi necessario ripetere l'operazione con il trascorrere dei giorni.
 
2. Rasoio
 
rasoio
 
Sicuramente è uno dei metodi più semplici e rapidi per porre rimedio al problema dei peli superflui. Bagnate la zona da depilare e spalmatevi un po' di schiuma, passando poi il rasoio in direzione contraria alla crescita del pelo. Risciacquate abbondantemente.  Siccome il rasoio non incide sul bulbo del pelo, ma solo sulla parte esterna l'operazione va ripetuta almeno ogni 2 giorni. 
 
3. Ceretta a caldo
 
ceretta
 
Essa si compone di un mix di sostanze che vanno ad inglobare i peli, asportandoli. Alcune cerette vanno scaldato nel pentolino apposito prima di essere utilizzate, alte invece possono essere utilizzate a  freddo. Occorre spalmare la ceretta con la spatola nella direzione del pelo, facendovi aderire una striscia di tessuto. Con un deciso strappo asporterete via i pelli dalla zona interessata. Il risultato è durevole: circa 2-3 settimane con quella a freddo, 3-4 settimane con quella a caldo.
 
4. Ceretta orientale
 
ceretta orientale
 
Seppur dolorosa come quella classica, i suoi ingredienti sono però naturali. Parliamo di zucchero, acqua, miele e limone. Fare bollire 2 manciate di zucchero e 1/2 bicchiere d’acqua in modo da ottenere un composto color caramello. Una volta tolto dal fuoco, occorre aggiungere 5 gocce di succo di limone, 2 cucchiai di miele e lavorare il tutto con le mani fino ad ottenere una palla. Occorre poi stendere sulla pelle seguendo la crescita dalla parte dei peli, salvo poi strapparli dalla parte opposta tirando il composto. Anche qui il risultato dura 3-4 settimane. 
 
5. Strisce Depilatorie
 
strisce depilatorie
 
Ecco delle strisce incollate a due a due e contenenti un piccolo strato di ceretta depilatoria. Sono pronte all'uso e, strappando i peli alla radice, di sicuro non sono indolori. Prima di utilizzarla riscaldate le striscette chiuse tra le mani e poi stendete una sulla pelle, strappando contropelo. Il risultato dura per circa 3-4 settimane. 
 
6. Epilatore
 
epilatore
 
Ecco un apparecchio elettrico formato da una testina rotante dotata di dischetti/molle che vanno ad imbrigliare ed estirpare i peli. Una volta acceso, bisogna passarlo contropelo. Seppur facilissimo da usare, andando a strappare il pelo al bulbo, esso è comunque doloroso. Tuttavia, contrariamente a quanto avviene per la ceretta, l’epilatore riesce a catturare anche i peli più corti. Insomma, è perfetto per una pelle davvero liscia.
 
7. Roll on elettrico
 
scaldacera
 
Un apparecchio che contiene e riscalda ricariche di ceretta a caldo. Sempre doloroso, ma consente di non dover riscaldare la cera nel suo pentolino. Occorre inserire la ricarica di cera all’interno dell’unità autoriscaldante e, dopo 20 min, stendere il prodotto sulla pelle. Anche qui bisogna poi applicare sopra una striscia di tessuto e strappare via contropelo. Anche questo metodo consente di avere risultati perfetti e duraturi. 
 

 
Letto 1943 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale

Ultimi da Simona Vitale

Articoli correlati (da tag)