Negli ultimi tempi, oltre alle tradizionali creme, si sono affermati i sieri, presentati come composti più concentrati e più efficaci. Ma sarà davvero necessario aggiungere un ulteriore prodotto, sia pure per mantenere la pelle più giovane? Non tutti sanno che in realtà i sieri contengono una maggiore percentuale di principi attivi che potenziano al massimo l’efficacia della crema abbinata. Inoltre, generalmente, i sieri sono idrofili, a base acquosa, quindi costruiti per penetrare velocemente e di facile assorbimento, veicolano le sostanze funzionali nella cute, lasciando la superficie asciutta in attesa della crema e migliorando immediatamente l’aspetto della cute.

 

Mentre la crema è un'emulsione di acqua e grassi sebosimili, che una volta distribuita tende a restare sulla pelle legandosi ai lipidi del film idrolipidico, esplicando la sua attività protettiva, nutriente, idratante, lentamente. Usare un siero, oltre a potenziare l’azione della crema, diventa un gesto estremamente piacevole poiché non unge, ma si assorbe subito, grazie ad una texture e una composizione organolettica diversa, più fruibile dalla pelle che la riceverà in profondità, per permettere ai principi funzionali concentrati, di avere una maggiore veicolazione sulla pelle, regalando un’azione ed un’idratazione profonda.

 

Ogni siero ha una sua specifica funzione, così il siero Hydro della Lexory abbina preziose sostanze dalle proprietà idratanti ad ingredienti che proteggono la pelle dalle aggressioni esterne consentendo al tuo viso di ritrovare tutto il benessere e la morbidezza. Il siero antiage intensivo Maior è un concentrato che nutre in profondità per una intensa rigenerazione cellulare. Permette al viso di riacquistare compattezza e luminosità. Lux, Il siero contorno occhi, sostiene e conserva la bellezza della zona perioculare riducendo le rughe d’espressione e le piccole rughe, protegge dallo invecchiamento cutaneo, riducendo i gonfiori e migliorandone l’elasticità, la luminosità e la compattezza.

 

Letto 3321 volte Ultima modifica il Domenica, 08 Giugno 2014 10:56
Vota questo articolo
(12 Voti)
Erika Belinda Pernia Hernandez

Sono nata in Venezuela nel 1981, ma è da quando avevo 9 anni che  vivo in Italia. Fin da piccola sono stata ispirata dalla bellezza e dall’armonia in tutte le sue forme… arte, cultura, estetica ed etica.

 

Madre di un ragazzo quattordicenne e di una bambina di due anni non ho mai smesso di appassionarmi alla ricerca di nuovi stimoli di crescita personale e professionale.

 

Il mio percorso di studio articolato e variopinto, dettato da un ruolo giovanile che mi andava “stretto” è passato dall’Aeronautica Militare al Liceo Linguistico incrociando l’Istituto Tecnico Industriale per poi approdare alla Scuola di Estetica.

 

Ora sono Estetista con molti percorsi formativi specialistici a rafforzare le mie informazioni e la mia formazione. Il mio lavoro? Consulente estetica, insegnante di ricostruzione unghie, nail-art e micropittura, operatrice trucco semipermanente e dermopigmentazione medicale.

 

Nel lavoro, innanzitutto, c’è l’etica professionale seguita dall’arte estetica poi, ma non meno importante, la cura della persona che cerca in me il suo riscatto nei confronti della società odierna. Proiezioni future? … Non so!!! … Tutto da decidere, tutto da scrivere.