17 Ott

Gli smalti dell'autunno: le nuove nuances dei marchi più famosi

Scritto da  |

Ad autunno ormai inoltrato è bene dare un'occhiatina anche a quelli che sono gli smalti che ben si adattano a questa suggestiva stagione dell'anno. Abbandonati i colori vivaci e fluorescenti dell'estate, è giunto il momento di dare un tocco di eleganza e sobrietà anche alle nostre unghie, amiche care! Molti sono i marchi che hanno messo a nostra disposizione una vasta gamma di nuances e di colori da sfoggiare per le settimane che verranno.

Per voi lettrici che non volete spendere molti soldi nell'acquisto di smalti, senza per questo rinunciare alla qualità, vi consigliamo la nuova linea di KIKO, la Quick Dry Nail Laquer, che si caratterizza per la sua asciugatura a dir poco velocissima. Ben 40 sono le nuances tra cui scegliere. Spiccano il rosso scuro, il viola perlato, il prugna e l'immancabile nero.

Smalti-Quick-Dry-Kiko-2

Per chi può permettersi le grandi firme è da segnalare invece la collezione di smalti di Cristian Diòr, con la sua nuova collezione Rouge Dior. Spiccano tra le diverse tonalità: Trafalgar, un belllissimo rosso-arancio, Nuit 1947, un prugna intenso, e Rouge, intramontabile rosso scuro.

Rouge-Dior-collezione-make-up-autunno-2013-1

Giorgio Armani, invece, ha deciso di badare non solo alla qualità dei suoi smalti, ma anche all'eleganza delle boccette che li contengono. Diversi i colori a disposizione, dal bianco perlato al nero, passando per il rosso e il dorato.

Chiudiamo la carrellata con Chanel. La nuova collezione del marchio francese è Le Vernis che offre tre nuove tonalità: Elixire, rosa intenso, Mysterious, khaki metallizzato, e Alchimie, molto coprente.

smalti chanel autunno 2013 fall colri colors mysterious elixir alchimie

Non ci resta che scegliere.

 

Letto 3264 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Ottobre 2013 10:30
Vota questo articolo
(0 Voti)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale