Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 109
05 Feb

Dieta per la pelle

Pubblicato in Salute

Dieta a fior di pelle. 

“La salute vien mangiando” è proprio il caso di dire. Sì, perché anche per mantenere la nostra pelle in un corretto stato di salute dobbiamo partire da una sana ed equilibrata dieta. Per evitare la disidratazione della pelle, o la pelle secca, è importante idratare il nostro organismo assumendo costantemente cibi ricchi d'acqua. Questi, come buona abitudine vuole, devono essere accompagnati da circa otto bicchieri d'acqua al giorno.
Una pelle morbida è garantita da una dieta ricca di vitamine e minerali, fornite da un corretto equilibrio tra proteine, carboidrati e grassi. Cosa inserire nella dieta per la pelle? Possiamo utilizzare piselli e fagioli, ricchi di vitamina B, cereali, soia. Meglio i prodotti integrali a quelli raffinati. I fermenti lattici vivi sono ottimi per donare alla pelle un aspetto sano, quindi sì allo yogurt.
Evitate lo zucchero bianco raffinato, causa di acne e cattiva circolazione. Meglio quello di canna o il miele.

 

Dieta-per-la-pelle

 

Pelle e dieta. 

 Una corretta dieta per la pelle non condanna del tutto i grassi. Anzi. Una modesta quantità di grasso è indispensabile per la morbidezza e la sofficità della nostra pelle. È ovviamente bene non esagerare con il grasso. Tutti sappiamo a quali inestetismi cutanei ognuno di noi può andare incontro mangiando molti insaccati, ad esempio. Largo alle vitamine invece. Tutti i frutti e le verdure sono ben accette per contrastare l'invecchiamento della nostra pelle, donando invece brillantezza ed elasticità dei tessuti. E non dimentichiamo le fibre, presenti nella buccia di frutta e verdura, nonché nei cereali. Le fibre sono in grado di donare alla pelle una forma radiosa, liberandola da quella pellicola grassa e opaca. Le fibre agiscono nel meccanismo di purificazione e regolarizzazione del tratto intestinale, aiutando il nostro corpo a rimanere in perfetta forma. Pelle compresa, ovviamente. Allora se non state più nella pelle, buon appetito!


Metti il fondotinta ma l’effetto non è quello desiderato? Compri un correttore ma non copre come fanno vedere nella pubblicità? Hai buttato via il mascara perché al primo uso si è rivelato una delusione? In questo articolo scoprirai perché.


Truccarsi è bello, è divertente, ci rende più sicure di noi, ci piace…un sacco! Ma nessun trucco è efficace se sotto al make up la pelle non è in salute. Ed è inutile cambiare di continuo marca, il problema va risolto alla radice, aiutando la pelle dalla base.
Ecco alcuni consigli semplici e rapidi che ci ha dato Tiziana, la nostra intervistata speciale e specialista di make up. La sua visione della bellezza è unica e preziosa, perché per lei il make up deve sempre andare a braccetto con la salute e il benessere della donna, e non essere un mero esercizio estetico. Insomma, donne belle ma anche in salute, e soprattutto sicure di sé e in grado di ritagliarsi il giusto tempo per curarsi del proprio benessere. Affinché il nostro viso rifletta una bellezza reale, che viene da dentro, anche se aiutata da un velo di cipria e rossetto! 


E: Arriva la primavera: cosa consigli per risvegliare la pelle dopo la stagione invernale?
T: Con la primavera si risveglia la natura, inverdiscono le foglie e sbocciano i fiori. Allo stesso modo si risveglia la nostra pelle. È importante in questo periodo utilizzare una volta alla settimana una maschera esfoliante, il cosiddetto scrub. I granuli infatti aiutano ad eliminare le cellule morte superficiali in modo da avere pelle più luminosa e pronta all'abbronzatura.

 

E: Puoi darci qualche dritta per nascondere/curare le occhiaie?
T: Alcune persone per ereditarietà possono avere occhiaie più evidenti. Diversamente le occhiaie possono essere causate da poco o cattivo riposo, oppure stress.
Primo consiglio è dedicare a sé stesse almeno 30 minuti al giorno per i propri hobby o per il semplice relax. Dormire almeno 7 ore per notte è altrettanto importante.
A livello estetico possiamo applicare un correttore in stick (di tonalità media per le carnagioni europee) da applicare con il pennello apposito. Stendere nella parte inferiore e superiore delle palpebre e dell'arcata sopraccigliare in modo da ottenere una base con uniformità di colore. Poi passare un velo di cipria trasparente per fissare ed illuminare in modo naturale.

 

E: Cosa consigli per scegliere i prodotti migliori per il make up (cioè con ingredienti meno chimici e con effetti migliori sulla pelle)?
T: Una buona regola è guardare sempre la lista degli ingredienti: quanto più riusciamo ad evitare le sostanze chimiche (come conservanti, coloranti, profumi sintetici) tanto meglio è per la nostra pelle. Ricordiamoci sempre che gli ingredienti sono indicati in ordine decrescente: significa che i primi della lista sono quelli presenti in quantità maggiore. È soprattutto a questi che dobbiamo guardare e che dovrebbero essere di origine naturale. Attenzione anche alla data di scadenza del prodotto: è indicata con un numerino di fianco all’immagine di un barattolo aperto. Indica quanti mesi può stare aperto il prodotto senza che la composizione venga alterata dal passare del tempo.

 

E: Truccarsi ogni giorno fa’ male?
T: Assolutamente no. Truccarsi ogni giorno fa bene, anche perché i fondotinta e i rossetti - ad esempio - aiutano a mantenere un alto livello di idratazione della pelle e hanno anche effetto protettivo dai raggi solari. La cipria poi, aiuta la pelle a schermarsi dalle impurità esterne e dallo smog. L'importante è non esagerare nelle dosi – lasciando respirare la pelle – e struccarsi ogni sera, in modo accurato.

 

E: Come possiamo aiutare la pelle?
T: La pelle è un organo molto importante ed è il più esteso nel corpo umano. È fondamentale pulirla ed idratarla quotidianamente. I passi base sono: utilizzare latte detergente, tonico e crema idratante (da giorno o da notte), sia al mattino che alla sera. Alla sera, tutto questo serve a detergere la pelle dalle impurità, dal trucco e dall'inquinamento. Alla mattina, invece, ad eliminare le cellule morte e le scorie derivanti dalla riparazione naturale delle cellule che avviene durante il sonno.

 

trucco-primavera

 

E: So che recentemente hai fondato un'associazione per donne, ce ne puoi parlare?
T: Certamente, si chiama "Associamiamoci. È un modo per noi donne di incontrarci in allegria in zona Lago Maggiore. Parliamo di temi di interesse comune, dalla famiglia al lavoro, dal benessere al trucco, dai figli allo shopping. Semplici chiacchierate tra nuove amiche: una piccola oasi per staccare dalla quotidianità e confrontarsi. Inoltre, dal lato make up, organizzo anche serate di trucco personalizzato aperte al pubblico, sempre in zona Milano e dintorni. Per info potete andare sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/TizianaMakeUp


La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo.
Clicca qui per saperne di più

 

Chi di noi non è in costante diatriba con gli inestetismi della pelle? Persino le Top Model più famose al mondo (alcune) ammettono di essere vittime del fastidioso effetto buccia d’arancia.
Una nuova scoperta: a favorire l’insorgenza della cellulite sembra contribuiscano degli agenti, Ages (Advanced glycation end products), ovvero sostanze tossiche che si generano durante un’eccessiva cottura degli alimenti e che provocano danni ai tessuti connettivi. Il tutto ufficialmente e scientificamente discusso e studiato nel corso del congresso nazionale della SIME (Società Italiana di Medicina Estetica).
Vi faccio alcuni esempi:
la pasta, la crosta del pane bianco, la carne arrosto e il latte UHT (sia fresco che bollito), i dolci al forno, le bevande light e i dolcificanti sono i cibi in cui questi agenti Ages sono maggiormente presenti.
Al contrario, i vegetali, i cibi cotti al vapore o a fuoco lento e il latte fresco pastorizzato ne sono privi.
Il tutto a causa dei trattamenti tecnologici a cui la preparazione industriale dei cibi sottopone i prodotti stessi.
Afferma Luigi Rossi, docente di scienza dell’alimentazione e medicina preventiva all’Università di Bologna: “Si tratta di composti molecolari aggressivi che agiscono sui recettori delle membrane cellulari dei fibroblasti, le cellule della pelle, sul collagene e sugli adipociti alterando il tessuto connettivo, il sistema venoso, arterioso e linfatico. Sono i prodotti finali dei processi di glicazione, dovuti all'unione del glucosio con il collagene che rendono i tessuti rigidi e fragili. Non è possibile azzerare l'introito di Ages, ma è possibile ridurlo seguendo una dieta a basso contenuto di zuccheri, privilegiando cibi crudi o cotti al vapore, riducendo il consumo di bevande zuccherate e cibi industriali.”

 

alimentazione-per-combattere-la-cellulite

 

Quindi non soltanto uno stile di vita attento e misurato, l’attività fisica e le creme vi aiuteranno ad eliminare il fastidioso effetto antiestetico. Noi siamo ciò che mangiamo, il nostro corpo è il riflesso diretto di come noi lo curiamo e nutriamo.
Quindi fare attenzione nella scelta degli alimenti, per non essere superficiali, non ci aiuterà soltanto ad apparire più belle e pronte alla prova costume (che tra l’altro è alle porte), ma è un dovere che noi abbiamo verso noi stesse.
Del resto, care donne, se non siamo noi le prime che ci amiamo e ci curiamo, come possiamo pretendere che possano farlo gli altri poi?
quindi

Ti interesserà pure: Se bella vuoi apparire, ti devi nutrire

 

Attraverso questo articolo vi spiegherò come riconoscere il fondotinta adatto alla vostra pelle.

Un buon MAKE UP comincia dal fondotinta,è sempre utile testare  il colore su fronte e collo rispettando l'incarnato.

 

Scegliamo adesso la tonalità del fondotinta;

ROSATO; pelli grigiastre e spente.

BEIGE; per pelli chiare e pure.

ALBICOCCA; per pelli olivastre.

AMBRATO; per pelli scure e abbronzate.

AVORIO; per pelli arrossate e rossicce.

 

 

Adesso riconosciamo la TEXTURE ideale per ogni tipo di pelle, la scelta è davvero importantissima ed è determinata soprattutto dallo stato della pelle.

 

Fondotinta-adatto

 

Pelli Normali –> Fluido.

Pelli Secche –> Cremoso

Pelli Grasse –> Compatto o Polvere

Pelli Miste   –>  Consigliabile una BB cream

Adesso che le idee sono state schiarite, donne correte a truccarvi!!!

Alla Prossima!

 

Ti interesserà pure: 5 errori che facciamo tutte quando ci trucchiamo e come evitarli

 

Ricavato dalle foglie della Melaleuca alternifolia, pianta di origine australiana, il tea tree oil è un olio essenziale usato da secoli dagli aborigeni per le sue proprietà curative. La diffusione di questo tesoro naturale nel resto del mondo è avvenuta da poco meno di un secolo, per merito del Dr Arthur Penfold, chimico australiano che, attorno al 1925, ne descrisse le proprietà medicinali.

Il tea tree oil può essere considerato un vero e proprio antibiotico naturale, senza effetti collaterali, con proprietà antimicrobiche, antisettiche, antivirali, cicatrizzanti e fungicide.

Potete trovarlo facilmente in erboristeria, farmacia oppure online (dove i prezzi sono spesso più vantaggiosi) facendo sempre molta attenzione all’etichetta per avere la certezza di acquistare l’olio essenziale puro al 100%.

Caratteristica peculiare del tea tree oil è il suo odore particolarmente pungente e persistente tanto che, una volta utilizzato, potreste avvertire la sua “presenza” per qualche ora. Se avete problemi con gli odori forti vi consiglio di mescolarlo con olio essenziale di limone o di lavanda. In ogni caso, non lasciatevi scappare questo concentrato di proprietà benefiche che si presta agli usi più svariati.

Il tea tree oil è usato principalmente per la sua azione decongestionante e fluidificante nella cura di raffreddore, bronchite, laringite ed altre forme influenzali riguardanti le vie respiratorie. In questi casi, può essere diffuso nell’ambiente versandone qualche goccia negli umidificatori da termosifone, o va diluito nell’acqua per gargarismi, suffumigi e bagni caldi. Si può inoltre creare una lozione mescolando alcune gocce di tea tree oil con olio di mandorle o di oliva e massaggiarla su petto e spalle.

Opinioni-tea-tree-oil

Questo strepitoso ritrovato della medicina dolce ci aiuta a mantenere più bella la nostra pelle, essendo un ottimo rimedio naturale per l’acne: si può applicare qualche goccia di tea tree oil sulla zona interessata con un batuffolo di cotone o un cotton fioc, oppure se ne possono diluire alcune gocce nel detergente per il viso. Dopo qualche giorno noterete che i brufoli tenderanno ad assorbirsi più velocemente.

Inoltre, poche gocce di tea tree oil, in purezza, sono perfette per la disinfezione di tagli e abrasioni e per curare scottature, micosi delle unghie, herpes labiali, afte e punture d’insetti (dunque è un must-have per le stagione estiva che sembra essere finalmente arrivata!).

Questi sono solo alcuni degli usi più comuni del tea tree oil, un prodotto totalmente naturale, versatile ed efficace di cui, una volta provato, non potrete più fare a meno. 

 

Prova pure l'olio di Magnolia per il benessere di mente e corpo