“Grazie ‘inserire grado di parentela/persona a vostra scelta’ per questa splendida trousse! Non sembra per niente presa sulle bancarelle avendo un marchio giappocinesecoreano! Chissà quanto l’avrai pagata! Ma non dovevi! … “

…Ben detto! Non dovevi! Perché comprandomi un prodotto del genere mi inviti con piacere a contrarre qualche irritazione sulla pelle! Della serie “ciambelloni intorno agli occhi: tratto da una storia vera” o “la ragazza chiazza: il film”.
Se fortunatamente avete ricevuto cosmetici affidabili, buon per voi. Per coloro che hanno ricevuto una serie di cosmetici dalla visibile scarsa qualità, o per coloro che posseggono grandi quantità di cosmetici, scopriamo se sia il caso di tenerli o meno nel nostro beauty case!

- Dietro i vostri cosmetici, c’è raffigurato un barattolino dove sopra sono scritti dei numeri seguiti da una “M”. La M sta per Mesi, il numero sta per quanti mesi può essere utilizzato. I mesi in cui può essere applicato quel cosmetico partono dal momento in cui lo aprite per la prima volta e lo utilizzate. Sappiate che è un periodo approssimativo, in ogni caso tenete conto che i trucchi in crema hanno una durata inferiore a quelli pigmentati.
- Se una volta applicato il prodotto sentite la pelle pizzicare, o gli occhi prudere, è buona norma togliere il trucco e magari controllare la sua scadenza. Potrebbe essere sintomo di una pelle stanca perché magari avete dormito poco, ma potrebbe anche riguardare una vera e propria allergia o un rigetto di un determinato cosmetico scaduto!
- Tenete sempre i cosmetici in luoghi freschi. Evitate di portarli al mare perché sotto il sole si rovinano prima e rischiano di sprigionare oli che di norma dovrebbero farlo durare ma rischiate così di fargli fare l’effetto contrario.

 


OMBRETTI e CIPRIE: In media durano un anno, alcuni anche di più. Quelli in crema possono durare addirittura la metà del tempo di quelli in polvere.
Il vostro ombretto e la vostra cipria dovrebbero fare un biglietto solo andata per il cestino quando:
1. Si forma una patina scura e opaca sopra. (cosa che può anche succedere se magari il pennello che avete usato era inumidito)
2. Emana un odore, quasi acido, differente da quando l’avete aperto per la prima volta.
3. Non possiede più la sua compattezza ed è più polveroso. Perciò, quando lo andate ad applicare, non riuscite a stenderlo in modo omogeneo e forma delle chiazze.

ROSSETTI: La loro durata dipende dalla loro composizione. Possono durare anche più di un anno. Alcuni gloss a lunga durata possono durare anche solo dei mesi. Essendo cosmetici in crema, sono una calamita per i batteri. Tenetene sempre cura e cercate di non prestarli a destra e a manca.
Il vostro rossetto deve fare le valigie per il cestino quando:
1. La sua consistenza è cambiata e risulta più liquida, granulosa o appiccicosa da come risultava prima.
2. Presenta macchie di colore scuro.
3. Emana un odore acido.

MATITE: La durata delle matite varia per il solito discorso della loro composizione. Vi accorgete subito quando una matita non va bene al vostro occhio perché se l’applicate all’interno dell’occhio e pizzica va immediatamente cambiata o gettata.
La vostra matita raggiunge dritta dritta il cestino senza passare dal via quando:
1. Emana odore cattivo.
2. Non colora più. Sappiate che le matite non vanno spinte per far si che colorino. Se dovete farlo non è più una matita che adempie al suo lavoro di make up!

FONDOTINTA e CREME: la durata del fondotinta di solito è di un anno. Qui c’è da stare molto attente. Perché è un prodotto che viene applicato ed esteso su tutta la pelle del viso. Perciò, se vecchio o scaduto, potrebbe causare un’irritazione coi fiocchi.
Il vostro fondotinta fa un salto mortale nel cestino quando:
1. Se agitato prima dell’uso (cosa da fare sempre prima della sua applicazione) presenta ugualmente striature e non un colore omogeneo.
2. Emana un odore sgradevole.
3. Se il prodotto trasuda liquido oleoso sulla superficie o risulta grumoso. Ciò significa che gli ingredienti della formula si stanno separando perdendo così la sua funzionalità.

SMALTI: La durata dello smalto dipende soprattutto dalla manutenzione dello stesso. Sbattete gli smalti prima dell’uso. Se vi capitano sotto mano per caso ma non dovete usarli, sbatteteli comunque. Richiudeteli sempre per bene e ogni tanto ripulite l’avvitatura del collo della boccetta.
Il vostro smalto va al patibolo nel cestino quando:
1. Anche diluito con l’acetone o il diluente la sua consistenza è pastosa e risulta quasi impossibile stenderlo.
2. Il pennellino è rovinato e secco e vi impedisce di applicare lo smalto sull’unghia.

Ora passate in rassegna i vostri cosmetici e cercate di eliminare quelli che presentano le situazioni qui sopra descritte. Ricordate che ogni cosmetico se tenuto con cura può avere una durata e una funzionalità maggiore della norma. Tenete la sacchetta dei vostri trucchi, le trousse e i beauty case in luoghi freschi e asciutti. Evitate di esporle a fonti di calore e mi raccomando, diavolette, non riciclate il regalo scadente!

 

Clicca qui per altri articoli di Make Up


Metti il fondotinta ma l’effetto non è quello desiderato? Compri un correttore ma non copre come fanno vedere nella pubblicità? Hai buttato via il mascara perché al primo uso si è rivelato una delusione? In questo articolo scoprirai perché.


Truccarsi è bello, è divertente, ci rende più sicure di noi, ci piace…un sacco! Ma nessun trucco è efficace se sotto al make up la pelle non è in salute. Ed è inutile cambiare di continuo marca, il problema va risolto alla radice, aiutando la pelle dalla base.
Ecco alcuni consigli semplici e rapidi che ci ha dato Tiziana, la nostra intervistata speciale e specialista di make up. La sua visione della bellezza è unica e preziosa, perché per lei il make up deve sempre andare a braccetto con la salute e il benessere della donna, e non essere un mero esercizio estetico. Insomma, donne belle ma anche in salute, e soprattutto sicure di sé e in grado di ritagliarsi il giusto tempo per curarsi del proprio benessere. Affinché il nostro viso rifletta una bellezza reale, che viene da dentro, anche se aiutata da un velo di cipria e rossetto! 


E: Arriva la primavera: cosa consigli per risvegliare la pelle dopo la stagione invernale?
T: Con la primavera si risveglia la natura, inverdiscono le foglie e sbocciano i fiori. Allo stesso modo si risveglia la nostra pelle. È importante in questo periodo utilizzare una volta alla settimana una maschera esfoliante, il cosiddetto scrub. I granuli infatti aiutano ad eliminare le cellule morte superficiali in modo da avere pelle più luminosa e pronta all'abbronzatura.

 

E: Puoi darci qualche dritta per nascondere/curare le occhiaie?
T: Alcune persone per ereditarietà possono avere occhiaie più evidenti. Diversamente le occhiaie possono essere causate da poco o cattivo riposo, oppure stress.
Primo consiglio è dedicare a sé stesse almeno 30 minuti al giorno per i propri hobby o per il semplice relax. Dormire almeno 7 ore per notte è altrettanto importante.
A livello estetico possiamo applicare un correttore in stick (di tonalità media per le carnagioni europee) da applicare con il pennello apposito. Stendere nella parte inferiore e superiore delle palpebre e dell'arcata sopraccigliare in modo da ottenere una base con uniformità di colore. Poi passare un velo di cipria trasparente per fissare ed illuminare in modo naturale.

 

E: Cosa consigli per scegliere i prodotti migliori per il make up (cioè con ingredienti meno chimici e con effetti migliori sulla pelle)?
T: Una buona regola è guardare sempre la lista degli ingredienti: quanto più riusciamo ad evitare le sostanze chimiche (come conservanti, coloranti, profumi sintetici) tanto meglio è per la nostra pelle. Ricordiamoci sempre che gli ingredienti sono indicati in ordine decrescente: significa che i primi della lista sono quelli presenti in quantità maggiore. È soprattutto a questi che dobbiamo guardare e che dovrebbero essere di origine naturale. Attenzione anche alla data di scadenza del prodotto: è indicata con un numerino di fianco all’immagine di un barattolo aperto. Indica quanti mesi può stare aperto il prodotto senza che la composizione venga alterata dal passare del tempo.

 

E: Truccarsi ogni giorno fa’ male?
T: Assolutamente no. Truccarsi ogni giorno fa bene, anche perché i fondotinta e i rossetti - ad esempio - aiutano a mantenere un alto livello di idratazione della pelle e hanno anche effetto protettivo dai raggi solari. La cipria poi, aiuta la pelle a schermarsi dalle impurità esterne e dallo smog. L'importante è non esagerare nelle dosi – lasciando respirare la pelle – e struccarsi ogni sera, in modo accurato.

 

E: Come possiamo aiutare la pelle?
T: La pelle è un organo molto importante ed è il più esteso nel corpo umano. È fondamentale pulirla ed idratarla quotidianamente. I passi base sono: utilizzare latte detergente, tonico e crema idratante (da giorno o da notte), sia al mattino che alla sera. Alla sera, tutto questo serve a detergere la pelle dalle impurità, dal trucco e dall'inquinamento. Alla mattina, invece, ad eliminare le cellule morte e le scorie derivanti dalla riparazione naturale delle cellule che avviene durante il sonno.

 

trucco-primavera

 

E: So che recentemente hai fondato un'associazione per donne, ce ne puoi parlare?
T: Certamente, si chiama "Associamiamoci. È un modo per noi donne di incontrarci in allegria in zona Lago Maggiore. Parliamo di temi di interesse comune, dalla famiglia al lavoro, dal benessere al trucco, dai figli allo shopping. Semplici chiacchierate tra nuove amiche: una piccola oasi per staccare dalla quotidianità e confrontarsi. Inoltre, dal lato make up, organizzo anche serate di trucco personalizzato aperte al pubblico, sempre in zona Milano e dintorni. Per info potete andare sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/TizianaMakeUp


La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo.
Clicca qui per saperne di più

 

Attraverso questo articolo vi spiegherò come riconoscere il fondotinta adatto alla vostra pelle.

Un buon MAKE UP comincia dal fondotinta,è sempre utile testare  il colore su fronte e collo rispettando l'incarnato.

 

Scegliamo adesso la tonalità del fondotinta;

ROSATO; pelli grigiastre e spente.

BEIGE; per pelli chiare e pure.

ALBICOCCA; per pelli olivastre.

AMBRATO; per pelli scure e abbronzate.

AVORIO; per pelli arrossate e rossicce.

 

 

Adesso riconosciamo la TEXTURE ideale per ogni tipo di pelle, la scelta è davvero importantissima ed è determinata soprattutto dallo stato della pelle.

 

Fondotinta-adatto

 

Pelli Normali –> Fluido.

Pelli Secche –> Cremoso

Pelli Grasse –> Compatto o Polvere

Pelli Miste   –>  Consigliabile una BB cream

Adesso che le idee sono state schiarite, donne correte a truccarvi!!!

Alla Prossima!

 

Ti interesserà pure: 5 errori che facciamo tutte quando ci trucchiamo e come evitarli

 

Come promesso pian piano vi svelo dei piccoli segreti adatti a ad ogni tipo di viso.

Dopo aver parlato di come valorizzare il viso tondo, oggi parliamo del viso quadrato!
Il viso quadrato è caratterizzato dall’evidenza della particolare struttura ossea della fronte, delle mascelle e degli zigomi.


Il trucco che suggerisco per questa tipologia di viso è l’allungamento di esso, creando delle ombreggiature con un fondotinta o una terra
più scura proprio sugli angoli; zigomi & mascelle.
Mentre l’uso del fondotinta più chiaro lo usiamo per illuminare la parte centrale, quindi dalla fronte seguendo il naso e scendendo fino al mento.

 

come-truccare-viso-quadrato


Il trucco degli occhi e la linea delle sopracciglia, slanciati verso l’alto tenderanno a valorizzare la parte del viso.
Il contorno occhi deve essere molto sottolineato con la matita scura negli angoli interni ed esterni dell’occhio, mentre il mascara abbinato
ad un gioco di ombretti chiari e scuri, vengono impiegati per ammorbidire ed addolcire lo sguardo.
Le labbra invece vanno valorizzate ridisegnandole e rialzando i rispettivi angoli esterni ed ampliandone la parte centrale, in modo che il labbro
inferiore acquisti una forma tendente al “quadrato”.
Mi raccomando consiglio spassionato non usate colori troppo accesi!! NO: Prugna, Rosso. SI: Nude, Albicocca.


Ciao Ragazze!! Spero vi sia stato utile, ci vediamo al prossimo articolo

 

Ti interesserà pure: Gli incredibili segreti di bellezza delle Star


Sicuramente una delle cose fondamentali per la realizzazione di un ottimo make up, care amiche, è il fondotinta. Pertanto, occorre scegliere quello giusto e adatto al nostro tipo di pelle. Si tratta del cosmetico più adatto a coprire le imperfezioni della pelle (punti neri, nei, brufoletti, etc.) e pertanto occorre fare la scelta giusta come sottolineano anche attrici famose del calibro di Sienna Miller che ha dichiarato:

 

"Una donna non dovrebbe mai uscire senza fondotinta, una base perfetta è il segreto del make up perfetto”. 

 

Le formule che consentono di realizzare il fondotinta sono ormai sempre più sofisticate e gli consentono di aderire alla pelle quasi come fosse una calza. Quelli di ultima generazione sono ricchi di elastomeri siliconici o polimeri che rendono struttura della pelle elastica proprio come una rete.

 

Oltre a coprire le imperfezioni esistono anche dei fondotinta in grado di svolgere un'azione antirughe. Questo è il caso di Perfecting Supreme Foundation Cream di Transvital che, con i suoi principi attivi riesce a ridensificare la pelle. Terrybly Densiliss by Terry, con siero rassodante, riesce a porre freno ai primi segni dell'invecchiamento.

 

Even Better Compact Makeup SPF 15 di Clinique è un fondotinta compatto in crema in grado di rendere subito la pelle uniforme e luminosa per tutto il giorno. Neverending di Korff, invece, combina la piacevolezza della cremosità con una durata che arriva persino a 16 ore. Chiudiamo la carrellata con Fondotinta Facefinity All Day Flawless 3‐in‐1 di Max Factor, 3‐in‐1, che combina primer, fondotinta e correttore per un risultato a dir poco perfetto.

 

Bisogna scegliere sempre la giusta tonalità di fondotinta però. A tal proposito sono giunti in nostro soccorso Sephora e Pantone che con il servizio "Color Profile" (che si avvale di un dispositivo in grado di eseguire una scansione a dir poco perfetta del colore della pelle) riesce a farci scegliere la nuance giusta per la nostra pelle.

 

Ecco la gallery dei prodotti che abbiamo menzionato in questo articolo: