03 Apr

Labbra morbide e idratate: come fare?

Scritto da  |

Le labbra sono rivestite da un sottile strato di pelle ricchissimo di terminazioni nervose.

L’assenza di ghiandole sebacee è una peculiarità che rende le labbra più soggette a disidratazione. Manca infatti quello strato di sebo che funge da emolliente, condizionante naturale e barriera dall’azione di agenti esogeni. Mancando di peli e ghiandole sudoripare, le labbra restano impotenti di fronte ai meccanismi di termoregolazione.

Percepiscono il caldo e il freddo molto meglio, infatti l’elevata presenza di terminazioni nervose le rende più sensibili alla temperatura. Ne risulta un’area cutanea facilmente sensibilizzante che necessita di un trattamento quotidiano finalizzato alla conservazione della salute labiale o al suo ripristino.

Per rendere le labbra morbide occorre bloccare l’acqua contenuta negli strati cutanei più profondi. Per cui idratando si ottiene l’effetto di ammorbidire la cute labiale.

Le labbra diventano secche quando la quantità di acqua richiamata nell’epidermide dal derma è inferiore alla quantità di acqua che, per evaporazione, abbandona l’epidermide stessa. Ecco perché è fondamentale l’utilizzo di un prodotto professionale ed efficace, Lips di Exatoi, ricco di attivi nutrienti che assicurino idratazione e protezione.

 

Inoltre, per averle sempre turgide e morbide, ecco qualche piccolo consiglio:

 

* non morderle

* non tirare le pellicine

* non leccare le labbra

* non bere bibite troppo calde

* non esporle al sole

* attenzione a vento e aria secca

Scegli sempre la qualità di un prodotto efficace e sicuro.

 

Letto 385 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Valentina Giustozzi

Ho sempre amato scrivere, fin da bambina riempivo diari segreti di pensieri ed emozioni. Sono curiosa, creativa, timida e disordinata.
Nella vita ho fatto un pò di cose: dal lavoro in agenzia di moda al negozio di abbigliamento, dalla commerciale di calzature all'intervistatrice, fino a quello di blogger e copy writer attuale.

Mi piace fare il pane e i cupcake, organizzare piccoli eventi e seguire progetti alternativi di sostenibilità e decrescita. Ho un compagno, un figlio e un pesce immortale. Ho la passione per le cose belle, che mi stupiscono, mi fanno emozionare e mi illuminano gli occhi. Amo la condivisione, online e offline, mettermi in relazione con gli altri per crescere e far crescere, confrontarsi e ritrovare un pezzettino di sè nel mondo là fuori."

Sito web: labellezzachevorrei.blogspot.it/