21 Lug

Estetica e sostenibilità, un connubio possibile

Scritto da  |

Probabilmente, a primo impatto, sembrerà strano associare la parola estetica a quella di sostenibilità. Nell’immaginario collettivo, tendiamo ad associare l’estetica professionale a un mondo fatto di modelle e lustrini, tendenze flash che oggi sei glamour e domani sei totalmente out, copertine di riviste patinate, super cosmetici costosi ed eclettici, trattamenti alla moda che sfruttano il potere magico di chissà quale nuovo ritrovato, Star disposte a farsi accendere fiamme vive sul corpo e far strisciare lumache bavose sul viso, pur di ottenere la bellezza eterna, di ritrovare l’eclat perduto.

 

In realtà oggi vi racconterò che non è cosi. Che una casa cosmetica, immersa nel fluttuante e tempestoso mare del mondo estetico e della bellezza, può essere sostenibile soprattutto nelle scelte che decide di fare. Il mio lavoro come insider alla Exa mi ha permesso di testimoniare e confermare la sostenibilità della filosofia e dell’approccio alla bellezza che qui si respira. Tanto per cominciare l’azienda produce totalmente Made in Italy, questo marchio tanto bistrattato qui si riempie di tutto il suo valore: prodotti progettati, studiati, realizzati e impacchettati totalmente nel bel paese, con l’intenzione di favorire l’economia locale, per riscoprire qualità ed eccellenze che da sempre hanno fatto l’Italia.

 

Siamo sempre stati famosi per la qualità dei nostri prodotti, quando facciamo qualcosa, noi italiani, la facciamo per bene! Ed è cosi che anche la Exa crea i propri cosmetici e progetta le nuove tecnologie, con un occhio alla funzionalità, e l’altro all’efficacia, alla base professionalità e una grandissima passione per il proprio lavoro.

La sostenibilità quindi parte dalle materie prime, e si evolve quasi fisiologicamente nell’approccio alla bellezza che si fonde con una visione di benessere fatta di rispetto per se stessi, accettazione e self confidence. Perché la bellezza è qualcosa di intimo, unico, che si trova in uno sguardo, in un movimento, in una combinazione di riflessi e di luce, la bellezza è un valore da ripensare, ritrovare, ridefinire e valorizzare. Si parte con il volersi bene, accettando i propri limiti e valorizzando i punti forti.

 

La Exa non mette sotto la lente i difetti delle donne per “correggerli”, al contrario ci stimola a vederci belle come siamo, ad apprezzarci e ad accompagnare il naturale processo di invecchiamento attraverso prodotti e trattamenti di qualità. A differenza di molte altre aziende, non promette miracoli e non inganna le donne con false promesse. È trasparente. Piuttosto sprona a lavorare sodo per raggiungere i propri obiettivi, e sempre nell’ottica di un percorso che preveda l’attività motoria e l’alimentazione lavorare di pari passo con l’estetica professionale. I trattamenti Exa funzionano perché sfruttano le energie del corpo, la metodologia interagisce rispettando l’equilibrio dell’organismo, stimolandolo e mettendolo in condizione di fare da solo.

La Exa supporta tutte le donne, le loro imperfezioni che le rendono uniche e speciali, incoraggia la loro fragilità invitandole ad amare se stesse, il proprio corpo, a non misurarsi con modelli irreali spesso inesistenti, ma a migliorarsi per piacersi e piacere. Condivide i valori del benessere, dell’amor proprio, della costanza e dell’impegno, che porta le donne a sentirsi apprezzate, amate, sostenute.

 

LEGGI ANCHE -> LE 10 CAUSE CHE PROVOCANO LA CELLULITE

 

Letto 1551 volte Ultima modifica il Lunedì, 21 Luglio 2014 23:58
Vota questo articolo
(11 Voti)
Valentina Giustozzi

Camaleontica, vulcanica, timida e creativa, sono cresciuta tra dolci 
colline e paesini medievali, ed è in questa semplicità che sta la mia 
ricchezza. Ho trasformato passioni e interessi, passando dal lavoro in 
agenzia di moda al negozio di abbigliamento, dalla commerciale di 
calzature alla radio, fino a quello di blogger e copy writer attuale. 
Amo la condivisione, online e offline, mettermi in relazione con gli 
altri per crescere e far crescere, confrontarsi e ritrovare un 
pezzettino di sè nel mondo là fuori.

Sito web: labellezzachevorrei.blogspot.it/