Addio ai bigodini, all'arricciacapelli rovente per non parlare dei straccetti bagnati che il giorno dopo neanche Mafalda avrebbe il coraggio di uscire da casa...
Oggi c'è il nuovo phon Spin Curl della Remington in poco tempo avrai capelli ondulati e sexy semplicemente asciugandoli, bhè è quello che promette lo slogan.
Sul web le "voci" sono buone, varie recensioni e tutorial su youtube dimostrano come questo phon Spin Curl della Remington con poche semplici mosse ti consente di avere una chioma abboccolata e molto fashion.

Lo Spin Curl è un asciugacapelli ionizzatore grazie ad una particolare griglia ionica in ceramica elimina l'effetto crespo, ed è dotato di una sorta di diffusore di forma cilindrica che distribuisce in modo più uniforme il calore. 

 

Per avere una cascata di boccoli basta seguire le istruzioni sul libretto in dotazione:

 

1: Inumidire i capelli oppure dopo lo shampoo asciugare leggermente i capelli utilizzando prima il phon con il classico beccuccio

2: Successivamente inserire quello speciale (a forma di cilindro), e dividere in ciocche i capelli ancora bagnati

3: Infilare una ciocca per volta all’interno del cilindro, per farla asciugare da un vortice di aria calda

4: Infine passare le dita fra i capelli per regalargli un effetto naturale

 

Solo 4 step per soddisfare la tua esigenza di ricci semplicemente asciugandoli.

Lo Spin Curl della Remington è possibile acquistarlo online oppure sotto casa dalla Coop, Saturn, Euronics... il prezzo oscilla dai 40 ai 50 euro.

Voi già l'avete acquistato? com'è andata!

 

Potrebbe interessarti anche: Piccoli consigli per diventare amici dei nostri ricci

 

{youtube}wUe_SA04n34{/youtube}

 

Se abbiamo intenzione di schiarire i capelli e vogliamo ottenere un effetto più naturale possibile, senza ricorrere ai prodotti in commercio, possiamo provare i vari metodi naturali, sicuramente non otterremmo subito l’effetto desiderato, ma con la costanza potremo vederne il cambiamento.
Cosa importante da ricordare è che i metodi naturali, quelli della nonna per intenderci, non rovinano i capelli, tutte quante sappiamo invece quanto siano aggressive le decolorazioni e spesso i nostri capelli ci mostrano con chiarezza le loro sofferenze apparendoci sfibrati, secchi o giù di tono.

 

 Impacchi di camomilla

 La camomilla per schiarire i capelli è sicuramente il metodo più conosciuto…  la cosa importante però da ricordare sempre è che per fare in modo che l’impacco faccia effetto bisogna farlo prima di lavare i capelli, quando sono ancora asciutti, lasciandolo poi agire per circa venti di minuti.

Per un buon impacco dobbiamo usare una bustina per mezzo litro di acqua.

Quando la camomilla è pronta, lasciamola raffreddare completamente e poi versiamola sui capelli, se li abbiamo, particolarmente lunghi prepariamone di più usando un litro di acqua e due bustine di camomilla.

 

Impacco con il limone

Anche il limone ha un leggero effetto schiarente, inoltre li irrobustisce e gli dona lucentezza: si può usare una volta la settimana dopo il lavaggio.

Per un impacco e sufficiente il succo di un limone mescolato con un litro d’acqua, prima poi di passare al pettine e all’asciugatura lasciamo agire il succo di limone sui capelli per circa dieci minuti coprendo la testa con un asciugamano morbido.

 

 

Impacco con la birra

Quest'ultima oltre ad essere una bevanda gustosa e rinfrescante, è anche un ottimo “schiarente” naturale per i capelli. La birra schiarisce i capelli in modo evidente; infatti i risultati sono garantiti sin dalla prima o dalla seconda applicazione.

Basta seguire alcuni semplici passi per far sì che la birra faccia effetto:

1 immergere i capelli per 3-5 minuti in una bacinella con la birra

2 tamponarli delicatamente ed avvolgerli in un asciugamano
3 Tenete l’asciugamano in testa per un’oretta oppure asciugarli direttamente al sole per avere un effetto immediato schiarendo naturalmente alcune ciocche di capelli.

 

Impacco di karité

Qualche settimana fa avevo già parlato dell’importanza di questo prezioso speciale burro che la natura ci regala: sulla pelle è fantastico, ma anche sui capelli ha un effetto veramente strepitoso, non solo nutre, idrata i capelli e aiuta a districare i nodi ma ha anche un leggero effetto schiarente.

Si applica il burro sul capello asciutto e si lascia agire per una mezz'ora.

Dopo il lavaggio avremo dei capelli meravigliosi e con il tempo li vedremo schiarirsi.

 

Potrebbe interessarti anche: Capelli spenti, secchi, privi di tono

 

 

Frangette, scalature, ciuffi e caschetti! Si sa che i capelli ed un relativo taglio riescono a valorizzare il tipo di viso che abbiamo. Possiamo camuffare piccoli difetti e accentuare i pregi.
Guardate il vostro riflesso allo specchio e scoprite la forma del vostro viso, in base a questo leggete i consigli per un taglio che possa valorizzarlo e quali sono quelli sconsigliati!

VISO OVALE – Ha una forma proporzionata ed armoniosa. La larghezza equivale alla metà della sua lunghezza. Questo tipo di viso è più ampio all’altezza degli zigomi rispetto all’attaccatura dei capelli e della mandibola. Non c’è un tipo di taglio migliore di un altro, chi possiede questa forma ha davvero l’imbarazzo della scelta. Sconsigliati: Il taglio molto corto perchè renderebbe il viso visivamente un po’ più largo e i tagli pesanti (capelli pari, lisci senza scalatura) rischierebbero di coprire i lineamenti.
VISO ROTONDO – Forma simile ad un cerchio, minuto con mento arrotondato. L’ideale è un taglio lungo, meglio se ondulato che visivamente potrebbe camuffare e raggiungere l’obiettivo di allungare il volto. Meglio se il volume non sia all’altezza degli zigomi, rischiate di risaltare troppo la rotondezza! Si ai tagli scalati, riga da una parte e ciuffi lunghi. No alle frangette pare e tagli troppo corti, pollice verso ai boccoli e ai ricci troppo voluminosi!
VISO QUADRATO / RETTANGOLARE – Composto da una fronte ampia (non sempre) e una mandibola pronunciata, è la variante “geometrica” del viso ovale. Se leggermente allungato con mento non tanto pronunciato è di forma rettangolare al quale è da evitare il taglio con volume sulla cute e preferibile il taglio medio. Sconsigliate le frange pare, la riga in mezzo e i ricci troppo folti. Si adatta meglio con le pettinature ondulate. Possibili i tagli corti senza però coprire il viso con troppi ciuffi.
VISO A CUORE – Zigomi più accentuati della mascella e mento a punta, caratteristiche principali di questa forma che talvolta ha un’attaccatura dei capelli alta o a punta. In questo caso la parte più pronunciata, quindi, è quella delle tempie e degli zigomi. No ai tagli troppo corti e con troppo volume alla radice! Se il mento è troppo aguzzo potete scegliere un taglio che dia volume all’altezza poco sopra le spalle. Lunghi fino al mento, meglio se ondulati e voluminosi.
VISO A DIAMANTE – Via di mezzo tra viso a cuore e ovale. Gli zigomi pronunciati, la fronte e il mento stretti. Con questo tipo di viso stanno bene molti tagli e pettinature. Per andare sul sicuro è meglio optare per tagli vaporosi e ondulati vicino la mascella non lasciandoli troppo mossi all’altezza della fronte e delle tempie. Pollice in su per la frangetta laterale.
VISO TRIANGOLARE – Il contrario del viso a cuore. In questo caso la forma accentuata è quella della mascella anziché tempie, fronte o zigomi. Niente tagli troppo lunghi e “geometrici” ad esempio lunghi e pari risaltano ancora di più la forma che magari vorresti addolcire. Indicati i capelli corti e voluminosi così da proporzionare le misure. Si alle forme scalate, ai capelli mossi e ai ricci ondulati. Ok alla frangia, meglio se voluminosa !

Non esiste il taglio perfetto, la maggior parte delle volte ne preferiamo uno nonostante non si adatti al nostro volto. L’importante è piacersi!

 

Ti interesserà pure: Le acconciature dell'Estate 2013

 

Ecco alcuni consigli per avere cura della nostra bellezza nella stagione primaverile.

 

1. Viso luminoso. Per riconquistare la luminosità della pelle, messa a dura prova dal clima autunnale e invernale, dalle intemperie, dobbiamo re- idratarla e nutrirla. Scegliamo prodotti ricchi di principi attivi, capaci di preservare la fisiologica idratazione e restituire alla pelle del viso la naturale protezione. Il burro di karitè, ad esempio, ricco di vitamine e fitosteroli, nutre e protegge restituendo elasticità alla pelle. Per la primavera sono perfetti anche i gel freschi “effetto sorbetto”, o i prodotti con filtro solare per prevenire i danni da foto-invecchiamento.

 

2. Capelli forti e sani. Scegliamo prodotti delicati, non aggressivi, formulati con ingredienti idratanti ed emollienti. Per restituire nutrimento ai capelli aridi e sfibrati, e per un’azione ristrutturante, può essere utile effettuare un impacco con una maschera a base di estratti vegetali e cheratina. Per un effetto istantaneo è utile massaggiare sulle punte asciutte qualche goccia di olio protettivo.

 

3. Labbra protette. Lo stick per labbra, o burro cacao, è indispensabile anche nei mesi caldi, per proteggere le labbra da sole e vento. Scegliamo uno stick che ci protegga dal sole, emolliente, possibilmente arricchiti con vitamine A ed E.

 

 

4. Mani morbide. Burro di karité e glicerina sono utili anche in primavera, per proteggere la pelle dalle aggressioni degli agenti esterni, e per offrire morbidezza anche dopo la manicure.

 

5. Pelle del corpo levigata. Una volta a settimana, anche sotto la doccia, è utile applicare un prodotto esfoliante per liberare la pelle dagli ispessimenti e dalle cellule morte, e riscoprire la morbidezza della pelle del corpo. Scrub e gommage con gel o crema esfoliante sono l’ideale.

 

6. Freschezza e idratazione. Per concludere la cura di bellezza del nostro corpo, è utile avvalersi di acque profumate idratanti, indicate anche dopo lo sport, per tonificare, o anche in spiaggia per refrigerare, importante, anche vaporizzate sui capelli per rivitalizzarli.

 

Potrebbe interessarti anche: Burro di karitè

 

Sempre più persone scelgono di fare la tintura per capelli a casa perché economica, veloce e spesso anche più sicura, proprio per questo motivo in questo campo le varie case cercano sempre novità per rendere la colorazione confortevole e sicura. Ultima arrivata dalla casa cosmetica Garnier è Olia la cui formula ha ottenuto ben 21 brevetti e ha conquistato un'ampia fetta di pubblico anche se lanciata in Italia da poco tempo.

 

Vediamone le caratteristiche.


Garnier nel creare questa formula innovativa ha cercato di eliminare tutte le cause che portano le donne a preferire il colore presso professionisti ovvero la paura di rovinare i capelli, l'odore sgradevole, il timore di sbagliare colore e avere quindi un risultato poco gradevole. 
La differenza rispetto alle altre tinte è data dal fatto che si tratta di una colorazione permanente ma senza ammoniaca e quindi con un profumo gradevole e soprattutto non aggressiva per i capelli, può essere utilizzata anche in gravidanza ma senza lo svantaggio, comune alle altre colorazioni senza ammoniaca, ovvero il colore che va via già al primo lavaggio e copertura dei capelli bianchi che lascia a desiderare.

Il suo segreto è rappresentato dalla formulazione con il 60% di oli estratti dai fiori che nutrono il capelli, li rendono lucidi e vibranti di colore. Gli oli oltre a nutrire spingono il colore verso l'interno del capello e quindi lo colorano. Quattro gli oli fondamentali: olio di girasole, passiflora, camelia e limnanthes.

 

I test di laboratorio confermano che i capelli colorati con olia garnier sono fino al 35% più morbidi e fino al 17% più lucidi.


Andando al lato pratico, Olia Garnier ha il vantaggio di essere una colorazione facile da usare anche per le meno esperte, la confezione contiene tutto l'occorrente per fare una tinta dai risultati professionali, ovvero il tubetto di crema colorante, tubetto di rivelatore del colore, guanti neri, un'ampolla per l'applicazione e il balsamo. L'ampolla ha una forma innovativa, sembra una goccia con impugnatura ergonomica per un'applicazione facilitata. Il balsamo da applicare dopo il colore ha il vantaggio di essere in quantità bastevole per più lavaggi e quindi la morbidezza e protezione del colore dureranno più a lungo.

 

 

Una volta applicata, la colorazione deve essere tenuta in posa per mezz'ora e quindi risciacquata, essendo priva di ammoniaca durante la posa non vi sono pizzicori anche se bisogna sottolineare che vi è comunque acqua ossigenata. La texture è di facile applicazione e soprattutto facile da distribuire su tutti i capelli e non cola.
Difficile non trovare il colore adatto a voi, infatti, sono ben diciotto per ora le nuances disponibili che vanno dal biondo chiarissimo fino ai neri più intensi passando per le varie tonalità del rosso e del castano fino al violino profondo per chi ama osare. Olia Garnier riesce a schiarire fino a tre toni e i risultati sono molto naturali ma soprattutto non si discostano da quelli previsti. 


Anche Olia Garnier ha però i suoi limiti, infatti se non si insiste sui capelli bianchi vi è il rischio che qualcuno possa restare scoperto, i maggiori benefici si notano con il tempo, infatti facendo più volte la tinta il colore diventa molto coprente e i bianchi saranno un ricordo.
Il costo consigliato è di 9,90 euro, conveniente rispetto al costo da affrontare in un salone ma al di sopra della media delle colorazioni per capelli, ma la grande distribuzione offre spesso sconti che permettono un buon risparmio.

 

 Potrebbe interessarti anche: Tutto quello che devi sapere sullo shatush