Se avessimo un dizionario della bellezza, un sinonimo di autunno sarebbe proprio “caduta dei capelli”, vediamo qualche accorgimento e consiglio utile per i nostri capelli.

Infatti, come ogni anno, l’inizio ufficiale della stagione autunnale (come quella primaverile) è segnato da questo piccolo inconveniente.

Capelli secchi, opachi, senza volume e spessore che cadono. 

Fortunatamente, basta veramente poco per contrastare la caduta dei capelli quindi non disperate se nella vostra spazzola troverete più di metà della vostra chioma.

Ora abbiamo tutte le armi per far fronte a questi “scherzi” della natura e per tenerci stretti i nostri capelli.

Prima di cominciare, a tutte voi sarà sorta una domanda: perché i capelli cadono, soprattutto nel cambio di stagione?

La questione è da sempre oggetto di studio da parte dei più grandi esperti. Ci sono varie ipotesi a proposito. Anche noi come alcune specie animali, infatti, ci stiamo preparando alla stagione invernale cambiando così la nostra muta esteriore. Però è anche vero che l’autunno si distingue per il fattore stress ed il cambio di abitudini che influenzano notevolmente. In realtà la caduta dei capelli è un ciclo fisiologico e come tale, inevitabile.

 

 

I RIMEDI:

 

  • SHAMPOO E MASCHERE SPECIFICI

Ci danno una mano mentre detergiamo il cuoio capelluto.

Cercate prodotti che contengano l’Arginina, un amminoacido presente all’interno di molte piante che controlla moltissimi processi tra i quali la crescita dei capelli; il Ginko Biloba, i cui estratti dalle sue foglie contengono molti polifenoli e flavonoidi che contrastano i radicali liberi; l’ Aminexil che inibisce l'enzima responsabile della caduta.

 

  • FIALETTE: 

Agiscono in profondità preservando il naturale ciclo dei capelli e regolandone la secrezione sebacea. Mentre massaggiamo il loro contenuto con movimenti rotatori a pressione, miglioriamo anche la microcircolazione del cuoio capelluto.

 

  • INTEGRATORI: 

Agiscono dall’interno, rifornendo il nostro organismo degli elementi necessari per contrastare la caduta dei capelli. Purtroppo i nostri capelli risentono di una dieta sbilanciata e della carenza di certi alimenti, per questo è bene fare attenzione anche a come ci nutriamo. 

Fate rifornimento soprattutto di vitamina B che si trova nei legumi, frutta secca, riso e patate.

 

  • PRODOTTI PER LO STYLING: 

Sono loro che mettono la ciliegina sulla torta. Lacche e lucidanti nutrono e proteggono esteriormente il capello.

 

  • AIUTO DEL PARRUCCHIERE: 

Anche se a volte abbiamo un rapporto di amore-odio con lui, rimane sempre il nostro amico fidato ed il “salvatore” in queste situazioni di SOS.

 

Oltre ai rimedi, va fatta moltissima attenzione a:

 

  • PETTINE: evitate movimenti bruschi che indeboliscono e spezzano i capelli. Evitate anche di pettinarvi mentre avete i capelli bagnati.

 

  • ASCIUGAMANO: tamponate, non strofinate!

 

  • PHON/PIASTRA: con il loro calore indebolite i capelli, quindi non usate questi strumenti a temperature troppo elevate!

 

  • ELASTICI PER CAPELLI: anche se sono l’emblema dell’utilità, si rivelano dannosi. Per questo le ciocche non vanno strette troppo. 

 

Dopo un periodo trascorso al mare sotto il sole, oppure in un periodo di forte stress psico-fisico o con l'affacciarsi di nuove stagioni, può capitare più spesso di quel che si pensi di avere una perdita eccessiva di capelli, di conseguenza anche la cute del cuoio capelluto appare particolarmente secca o di colore spento.

Con trattamenti professionali o rimedi casalinghi, conviene correre al più presto ai ripari.

Si sa che i nostri capelli sono un ottimo biglietto da visita e ci amiamo molto di più quando sono morbidi e splendenti.


Cominciamo col lavaggio, con sostanze emollienti e nutrienti, con oli e sostanze naturali e delicate, ma soprattutto mirate.

 


Ottimi sono i nuovi olio-shampoo che non solo sono molto delicati e nutrienti, ma soprattutto molto meno aggressivi con la nostra cute che spesso con trattamenti troppo forti viene aggredita e si disidrata causandoci fastidiosi pruriti e piccoli episodi di forfora. Ottimi da non dimenticare prima della piega anche i cristalli liquidi che aiutano il capello a non rovinarsi troppo col calore del phon e lo nutrono in profondità.
Se siamo molto disperate, è preferibile un trattamento interno, nel caso il nostro stress ci consumi, o ci vieti di assimilare sostanze nutritive importanti, per una buona salute del capello si trovano in erboristeria e farmacia molti prodotti in capsule.

Molto importanti per la loro salute sono il Ferro, la vitamina A, tutto il complesso di vitamine B, Zinco, Zolfo, Rame, Selenio da non far mancare cereali integrali e proteine.
Spiegazioni più approfondite sulla struttura del capello e di una buona dieta potete trovarle qui

 

Clicca qui per leggere: Coccole di bellezza per i nostri capelli

 

Maschere casalinghe per i nostri capelli.

 

E’ inverno, fa freddo, siamo stanche e stressate e le nostre difese immunitarie sono a terra come la nostra energia: tutti questi fattori non possono che influire anche sulla nostra chioma.
Specialmente se abbiamo i capelli lunghi, dobbiamo troppo spesso fare i conti con le odiate doppie punte. Conosciamo già vari trucchi per prevenirle (mai spazzolare i capelli da bagnati, spuntarli almeno tre volte all’anno…), ma non sono sufficienti.
Perché non provare qualche rimedio naturale? Non stressano la fibra del capello e donano lucentezza, morbidezza e forza, se usati con una certa regolarità. Qui di seguito propongo tre rimedi composti da ingredienti facilmente reperibili in erboristeria e al supermercato:

 

Maschera al rosmarino.
Unire 3 gocce di olio di jojoba, 3 di olio di rosmarino e 1 cucchiaio di aceto di mele. Il composto va passato sui capelli e tenuto 5 minuti prima dello shampoo.

 

Maschera all’olio di semi di lino.
Se abbiamo l’abitudine di farci la doccia al mattino, questa è la soluzione ideale. La sera, cospargere le punte dei capelli con dell’olio di semi di lino, raccoglierli in una coda e “impacchettarla” con della pellicola trasparente, fermandola con degli elastici. La mattina è sufficiente lavare i capelli come al solito e risulteranno immediatamente riparati.

 

rimedi-naturali-doppie-punte

 

Maschera all’olio di mandorle.
Per olio di mandorle intendo quello naturale di mandorle dolci, senza coloranti né profumazioni aggiunte. Occorre metterne un po’ sulle lunghezze (non sulla cute) una volta a settimana, una mezz'ora prima dello shampoo; dopodiché lavare i capelli come d'abitudine.

 

Potrebbe interessarti pure: Coccole di bellezza per i nostri capelli


I capelli ricci sono sicuramente quelli più complicati da gestire e da portare nel mondo: hanno bisogno di cure e coccole in maniera maggiore, proprio per questo chi ha una bella chioma ricciuta preferirebbe averli lisci.

In realtà bastano piccoli accorgimenti, i prodotti giusti e piano piano chiunque può imparare a fare amicizia con i propri riccioli, loro non solo ricambieranno brillando e rendendoci più belle ma ci accorgeremo di quanto fortunate siamo ad avere tanti bei ricciolini in testa.
La prima cosa da sapere e che i capelli ricci tendono a essere secchi e di conseguenza fragili e super sensibili, proprio per questo dobbiamo avere molta accuratezza già nella scelta dello shampoo e del balsamo.
Importante e anche usare una buona crema o un olio da usare prima e dopo il lavaggio. 


Personalmente trovo veramente ottime sia la linea della Sunsilk ricci da domare che quella della Elvive ricci sublimi, specie la maschera idratazione profonda che è davvero fantastica e lascia i capelli meravigliosamente morbidi .
Il passo importante successivo al lavaggio è l’asciugatura, qualsiasi parrucchiere lo consiglia sempre ai propri clienti, meglio sempre lasciare asciugare i ricci all’aria, usando degli asciugamani per tamponare l’acqua, questo perché l’aria calda del fon li secca ancora di più, se si vuole utilizzare il fon, è importante tenere sempre il diffusore e la temperatura molto bassa.
Mentre per pettinarli, e ideale utilizzare un pettine a denti molto larghi utile soprattutto per togliere gli eventuali nodoni che chiunque ha i capelli ricci, conosce molto bene, mentre bisognerebbe evitare di spazzolare i capelli perché peggiora solo l’aspetto estetico del ricciolo.
Questi sono sicuramente piccoli consigli ma possono davvero cambiare la vita a chi magari tutti i giorni fa la guerra con i propri capelli, passando ore davanti allo specchio armata di piastra e phon a cercare di avere una testa in ordine non sapendo che così peggiora solo il proprio aspetto e non avrà mai una testa ordinata e curata.
Abbiamo i capelli ricci? Allora viviamoli con amore.

 

Potrebbe interessarti anche: Capelli spenti, secchi, privi di tono

 

Qualche giorno fa, guardandomi allo specchio, ho notato il pessimo stato dei miei capelli; Erano secchissimi e privi di lucentezza, perciò mi sono convinta di dover fare assolutamente qualcosa per rimediare al disastro!

Purtroppo lo stress e gli agenti atmosferici hanno un effetto deteriorante sulle nostre povere chiome e anche se voi, come me, dedicate molto tempo alla cura del capello, a volte un piccolo aiutino diventa indispensabile.
Così ho deciso di rivolgermi al mio parrucchiere di fiducia ed effettuare una ricostruzione.
Mi raccomando, l'unico trattamento con brevetto depositato è la ricostruzione joico e consiste in quattro passaggi con una tempistica ben precisa. Il costo dovrebbe orientarsi su 20/25 euro perciò non fatevi prendere in giro da parrucchieri furbetti!
Inizialmente vi applicheranno uno shampoo alla cheratina che resterà in posa per 3 minuti.
Successivamente stenderanno sui vostri capelli un prodotto per la ricostruzione del PH in modo da riequilibrarlo. In posa per 15 minuti.
A questo punto si potrà procedere alla ricostruzione vera e propria con un impacco alla cheratina in posa 15 minuti e accompagnato da un leggero calore.
L'operazione sarà completata con l'applicazione di una maschera fissante del trattamento.
I vostri capelli faranno invidia al mondo in quanto a brillantezza e l'effetto a specchio sarà assicurato!
Un mio consiglio è di ripetere la ricostruzione una volta al mese, vedrete, uscite dal parrucchiere vi sentirete come Sarah Jessica Parker in Sex and the City: Favolose.
In conclusione, vorrei comunque ricordarvi che la ricostruzione alla cheratina è da effettuarsi in casi in cui il capello è davvero seriamente sfibrato e compromesso.


Per evitare un deterioramento della struttura dei vostri capelli o prolungare l'effetto della ricostruzione appena effettuata, infatti, basterà adottare alcuni piccoli accorgimenti:

 

1) lavarli due volte a settimana e non più frequentemente come noi donne siamo abituate a fare soprattutto d'estate;

2) evitare di spazzolarli con violenza, siate delicate e cercate di avere un po' di pazienza con i nodi;

3) diluite lo shampoo con l'acqua perché puro risulterebbe troppo aggressivo sulla cute;

4) evitate di portare la vostra chioma sempre costretta in code di cavallo e trecce tiratissime, magari preferite un morbido chignon.


Spero di esservi stata utile con i miei consigli.
Al prossimo articolo.

 

Potrebbe interessarti anche: Piccoli consigli per sconfiggere la caduta dei capelli