01 Ago

Vacanze al mare: partire per Ponza e Ventotene

Scritto da  |

Di fronte a Gaeta, tra il territorio del basso Lazio e della campagna, si affacciano piccole isolette ricche di storia e particolarmente belle, ideali da visitare in estate, ma anche in primavera e in autunno. Le si raggiunge comodamente in traghetto, approfittando dei numerosissimi traghetti che partono da Napoli, e non solo, durante tutto l’arco dell’anno, ma soprattutto nel corso dei mesi estivi, quando la rotta è più richiesta dai turisti.

La bellezza di Ponza e Ventotene
Se sei incuriosito e vuoi già partire per le isole ponziane, scopri cosa vedere e i punti di interesse dell’isola di Ponza e di Ventotene. L’arcipelago conta 6 piccole isole, alcune delle quali sono tanto piccole da essere difficili da visitare al meglio. Ponza e Ventotene invece sono due mete immancabili, ed è possibile vistarle anche solo per un fine settimana, o per qualche giorno in più. Tra le principali attrazioni delle isole ovviamente troviamo le spiagge: di dimensioni contenute, attirano i turisti per lo spettacolo naturale che offrono, tra un mare splendido e scogli a picco. Sono presenti anche baie con sabbia grossolana e fondali non troppo profondi, perfette per chi si sposta con i figli o preferisce un mare più tranquillo ed accogliente.

 

I mezzi di trasporto


Le isole ponziane sono di dimensioni ridotte, ma pur sempre percorse da strette stradine, su cui si può circolare in automobile. Conviene però ricordarsi che per tutto il periodo estivo per i turisti vige il divieto di circolazione con autoveicoli. Per questo motivo è consigliabile lasciare l’automobile in un parcheggio custodito vicino al proto di partenza; questo in realtà è un atteggiamento sensato anche nelle altre stagioni dell’anno, visto che non solo le strade sono strette e sconnesse, ma ovviamente sono difficili da trovare i parcheggi. Senza autovettura per altro si circola senza problemi, a piedi o con gli immancabili motorini e scooter, facilmente noleggiabili anche solo per qualche ora presso le strutture delle isole più grandi. Un altro modo per spostarsi sulle singole isole di Ponza e Ventotene, ma anche tra le altre isole dell’arcipelago, è in barca. Per altro con un semplice gommone è possibile circumnavigare le isole, alla ricerca di baie nascoste tra gli scogli e di zone difficilmente raggiungibili a piedi.

 

La gastronomia dell’isola


Le isole Ponziane sono abitate tutto l’anno e nei piccoli porti ancora oggi sono presenti alcuni pescatori. La gastronomia dell’arcipelago riflette molto gli usi e i costumi della costa, per questo sono presenti piatti tipici della gastronomia napoletana, con piatti di pesce e di terra da leccarsi i baffi. L’approvvigionamento di alimenti e materie prime di ogni genere è quotidiano, quindi sulle isole si può mangiare tutto ciò che si desidera. Sono per altro presenti piccoli borghi densamente abitati, dove sono presenti non solo piccoli ristoranti e trattorie tipiche, ma anche numerosi edifici storici da visitare. A Ventotene non è possibile rinunciare ad una visita alle rovine romane; sono per altro presenti anche sull’isola di Ponza, dove si può visitare un interessante porto turistico e il bellissimo Palazzo Tagliamonte.  

 

Pic: Pixabay|pv746

 

Letto 67 volte Ultima modifica il Mercoledì, 01 Agosto 2018 18:30
Vota questo articolo
(0 Voti)
LeiDonnaWeb

LeiDonnaWeb è il portale dedicato alla Donna, con tutte le ultime notizie riguardanti il mondo femminile dall’Abbigliamento al Gossip, dall’essere Mamma alla voglia di Benessere, dal Cinema alla Tv, dal Make up alla cura dei Capelli e tanto altro ancora

Sito web: www.leidonnaweb.it