Visualizza articoli per tag: casa

Lo stress rappresenta la risposta fisiologica dell’organismo a una situazione di rischio, di minaccia. È un’eredità antica che ci portiamo dietro dai tempi delle caverne, da quando cioè l’uomo doveva difendere la propria vita dagli attacchi degli animali e dalla pericolosità dell’ambiente naturale.

Quando l’uomo percepisce un pericolo, l’organismo rilascia automaticamente ADRENALINA, per preparare un’eventuale difesa o una fuga. La pressione sanguigna aumenta, i riflessi sono pronti, i muscoli in tensione e la respirazione più veloce. Questo surplus di energia viene poi “scaricato” nell’atto fisico di battersi o di scappare.

 

Quindi, lo stress è una cosa positiva?

In realtà sì, perché il suo scopo è salvare la vita dell’uomo. Ma perché oggi è diventato un problema del quale si parla tanto? Semplice. Come dicevo prima, l’adrenalina prodotta sotto stress, veniva scaricata dai nostri antenati nell’atto fisico di difendersi o fuggire. Ed è proprio questo che manca a noi oggi: la fase di scaricamento.

Ci sono tante situazioni nell’arco della nostra giornata che possono far scattare l’adrenalina: una discussione col capo, un incosciente che ci taglia la strada in auto, qualcuno che ci spintona e così via. Tante piccole cose che ci turbano e creano stress. Allora il nostro corpo si prepara a difendersi, ma poi in realtà, dato che non possiamo scappare a gambe levate o prenderci a sberle, l’adrenalina prodotta non viene scaricata. Quando la problematica si risolve, la tensione cala, ma lascia comunque una TRACCIA. E questa traccia si sommerà a una nuova scarica di adrenalina non appena si presenterà un’altra situazione stressante. Man mano che la catena di eventi stressanti si allunga, lo stress accumulato aumenta e causa un progressivo esaurimento fisiologico.

 

Quale soluzione adottare quindi per scaricare lo stress?

Semplice: l’esercizio fisico. Non serve praticare uno sport a livello agonistico, né andare tutti i giorni in palestra, né tantomeno scegliere attività dove si suda e si fatica molto. Basta uno sport adatto al nostro fisico, praticato con costanza nell’arco della settimana.
È fondamentale che questa diventi un’abitudine REGOLARE, perché altrettanto regolare è il nostro accumulo di stress quotidiano, che può causare problemi a livello fisico (disturbi psico-somatici) e psichico.

La quantità di stress che siamo in grado di tollerare è SOGGETTIVA. Per sapere se siamo in “overdose”, possiamo controllare i seguenti sintomi: irritabilità, insonnia, pressione alta, palpitazioni, disturbi digestivi (coliti, acidità, inappetenza), mal di testa, stanchezza costante, indebolimento del sistema immunitario (con conseguente aumento dell’insorgere di malattie virali, allergie e infiammazioni).

 

 

I fattori scatenanti dello stress sono prevalentemente di origine MENTALE (emotivi e psicologici), ma concorrono anche fattori di origine fisica (stress muscolare, posture errate) e chimica (inquinamento, farmaci, alcolici). Il consiglio per ridurne gli effetti è quello di cercare di essere più flessibili dal punto di vista mentale, quindi provare a “farsi scivolare” maggiormente le cose addosso senza prendere tutto di petto. Cercare di tenere posture corrette, non fare sforzi eccessivi, ridurre l’esposizione all’inquinamento e non abusare di alcol e farmaci sono poi altri cambiamenti da adottare per rinforzare la nostra resistenza allo stress e aiutare la nostra salute generale.


Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

 

PRESSO - Kook Sharing Experience

Da qualche anno il concetto di food sta dominando e influenzando in modo pregnante le nostre vite, i nostri comportamenti sociali, i nostri stili di vita, i nostri hobby e le nostre passioni. Il cibo è diventato di moda, un argomento di tendenza, di cui tutti parlano e da cui a volte alcuni traggono ispirazione per inventarsi qualcosa di nuovo e originale.

E’ l’esempio di Presso – Kook Sharing Experience. 

 

Il solo nome, mi affascina, mi intriga e soprattutto mi incuriosisce e mi fa pensare ad un posto in cui si può cucinare e consumare della buona cucina in compagnia di amici. Ci siamo quasi, ma è molto, molto di più. Presso è un nuovo format dove i clienti possono affittare una cucina, un salotto dove poter preparare e consumare una cena, un aperitivo, invitando quanti amici si vuole, soprattutto se la propria casa è piccola. Il tutto senza il pensiero delle pulizie e della spesa. Non c’è dunque personale come nei locali tradizionali, ma i clienti fanno tutto da soli, come stessero a casa propria.


Non è fantastico? Quante volte abbiamo sognato di avere una casa grande solamente per invitare tutti i nostri amici?

 

 

Purtroppo a Milano le case sono sempre più piccole ed è davvero difficile organizzare una cena in tanti. Da oggi questo è possibile. Presso, situato in zona Paolo Sarpi a Milano, è la casa dei propri sogni, 350mq da condividere con i propri amici dalle 8.00 alle 2.00 tutti i giorni, il tutto arredato con grande gusto e curato nei minimi dettagli. Sono a disposizione tre “Case”, Luxury, Crossover o Urban, ciascuna con caratteristiche differenti, dove oltre a organizzare la propria cena, è possibile anche solamente rilassarsi leggendo un libro, sorseggiando un drink o un caffè, e guardando un film nell’home cinema privato. C’è addirittura un bagno spa… (sarei proprio curiosa di vederlo!).

Inoltre Presso dà la possibilità di personalizzare la propria serata grazie ad una serie di servizi optional: oltre a chef, pasticceri, food designer, camerieri, barman, è possibile richiedere arredatori, nutrizionisti, dietologi, attori, dj e persino la rassegna stampa personale.
L’idea nasce dall’inventiva di tre ragazzi con diversi background - architetto, ingegnere gestionale e antropologo che decidono di unire due delle principali eccellenze del Made in Italy, la cucina e il design, dando vita a Presso – Kook Sharing Experience.
Il progetto fu presentato nel 2012 al concorso Dall’idea all’Impresa, dove Valeria, Claudio e Ivan ricevono il beneplacito di Assolombarda. Da lì i tre creativi non si sono più fermati, dimostrando grande tenacia e coraggio nel realizzare un progetto completamente rivoluzionario. “Ma perché non aprite una pizzeria che fate prima?”, si sono sentiti dire tante volte per ben due anni, e “non ho capito esattamente come funziona”. Alla fine ce l’hanno fatta e il loro sogno è diventato realtà.
Adesso non resta che scegliere la casa dei propri sogni e vivere la propria kooking experience.
Per prenotazioni ed ulteriori informazioni consiglio di visitare il sito.

 

Il tessuto sociale dell'Italia sta cambiando e, con esso, anche le abitudini di consumo, sia quelle che riguardano le spese medio-piccole, che sono poi quelle più comunemente sostenute, sia per quello che riguarda i grandi investimenti. Ovviamente, se in Italia si parla di “grande investimento”, il pensiero non può che andare all’acquisto della prima casa, il sogno nel cassetto di gran parte di tutti noi. Un sogno che la crisi e l’aumento dei costi degli immobili ha reso, in qualche modo, più difficile da raggiungere, in primo luogo per le difficoltà di accesso al credito, ovvero al mutuo.

 

Difficoltà che aumentano quando a richiedere il finanziamento sono i single; si stima che in Italia questo bacino di utenti rappresenti, ormai, un terzo dei richiedenti e pare che il dato sia destinato ad aumentare con la progressiva frammentazione del vecchio sistema famiglia, che per molti rappresenta uno status obsoleto ed impraticabile. L’aspetto positivo della faccenda è che oggi diverse banche stanno iniziando a proporre finanziamenti modulati sulle specifiche esigenze dei single.

 

Grazie all'avvento di svariati portali che permettono la comparazione di una o più agenzie per l'accensione del mutuo, come ad esempio MutuoePrimaCasa.it, diventa piàù semplice scegliere il mutuo più adatto alle proprie esigenze. Ma chi sono i single che richiedono un mutuo per l’acquisto di una prima casa? Da un’indagine svolta su base nazionale, si è visto che l’età media dei single che richiedono un mutuo è di 35 anni circa, per un importo medio di 130 mila euro spalmati su un periodo di restituzione di 25 anni. Gli importi richiesti sono maggiori nel Lazio (soprattutto nella zona di Roma) nonché nel Trentino Alto Adige, in Lombardia e in Toscana, mentre sono minori nelle Regioni meridionali e in Umbria.

 

 

 
 

 

 

Una casa completamente ghiacciata? Esiste care amiche e si trova a Plattsmouth, in Nebraska. Lo scorso venerdì 3 Gennaio la casa ha preso fuoco in un incidente. Per domare le fiamme, i Vigili del Fuoco hanno impiegato diverse ore.

 

Infine, l'acqua che è rimasta sulle pareti dell'edificio ha creato questo spettacolounico, realizzando delle forme speciali completamente di ghiaccio. Quello che sembra essere dunque così bello e perfetto è però causa della straordinaria ondata di freddo e gelo che nel corso di queste ore sta attanagliando gli USA.


 

I rimedi della nonna sono sempre i migliori! Fanno bene sia all’ambiente, sia alla nostra salute, sia alle tasche. Scopriamo allora insieme gli 8 rimedi ad impatto ambientale zero per pulire la nostra casa!

 

1. PULIZIA DEI VETRI E DEGLI SPECCHI: forse non tutti sanno che uno dei metodi per pulire in vetri in passato era quello di utilizzare dei giornali vecchi! E’ un metodo ancora molto efficace. Basterà spolverare con un panno il vetro, in modo da rimuovere lo strato di polvere sulla superfice, passate poi una spugnetta bagnata sul vetro e asciugate con il foglio di giornale. In alternativa potrete creare un spray a base di aceto bianco e acqua, che oltre ad essere utile per la pulizia dei vetri, è ottimo anche per gli specchi che saranno puliti e brillanti!

 

2. PULIRE L’ARGENTERIA E LE POSATE IN ARGENTO: Pochi e semplici ingredienti per posate e argenteria sfavillante! Immergete le posate e l’argento in un contenitore con acqua calda, un cucchiaio di bicarbonato e aceto, lasciateli a bagno per una notte dopo di che strofinatele con un panno morbido o nel caso di macchie ostinate utilizzate uno spazzolino da denti!

 

3. PULIRE L’ORO: Un rimedio efficace per pulire i vostri preziosi è utilizzare acqua calda e un po’ di bicarbonato, lasciateli a bagno per qualche minuto e spazzolate delicatamente con uno spazzolino da denti!

 

4. PULIZIA DEL RAME: Aiutandovi con uno spazzolino da denti strofinate sul vostro oggetto di rame un composto a base di aceto e sale fino! Se lo sporco è ostinato fate bollire l’oggetto in acqua con un bicchiere di aceto o un cucchiaio di sale! I vostri oggetti in rame ritorneranno all’originario splendore!

 

5. LAVAGGIO DEI PIATTI: avete Mai utilizzato l’acqua della pasta per pulire i vostri piatti? Se no, sappiate che è ottima per la pulizia dei piatti. Dopo il pranzo basterà pulire i piatti da tutti i residui di cibo con un fazzoletto e immergerli nell’acqua di bollitura diluita ad acqua fredda!

 

6. PULIZIA DEL DIVANO: per pulire alla perfezione un divano in pelle utilizzate per prima cosa una spazzola morbida, come quella usata per gli abiti oppure un panno in microfibra! Dopo di che unite a dell’acqua tiepida del latte e tamponate con un batuffolo di ovatta! Il latte è un ottimo rimedio anche contro le macchie sulle scarpe di pelle bianca!

 

7. LAVARE GLI ABITI IN LAVATRICE SENZA SAPONE: se i vostri abiti hanno bisogno solamente di una rinfrescata e non presentano macchie particolarmente ostinate potrete lavarli senza detersivo direttamente in lavatrice, aggiungendo nella centrifuga un bicchiere di bicarbonato, e per eliminare i cattivi odori e i batteri aggiungete aceto oppure acido citrico. Per donare profumo ai vostri capi aggiungete 10 gocce di olio essenziale nel cassettino della lavatrice.

 

8. ELIMINARE I CATTIVI ODORI CAUSATI DAI NOSTRI PELOSI: Per eliminare i cattivi odori ed igienizzare, passa sul pelo del tu animale domestico un batuffolo di cotone intriso di acqua e aceto. Questo procedimento non solo eliminerà gli odori ma l’aceto renderà il suo pelo più brillante.

 

E voi cosa ne pensate di questi rimedi per la nonna?