14 Mar

Embrace+ tecnologia a portata di polso. Una luce per ogni notifica

Scritto da  |

Il nuovo gadget per iPhone. 

Gli amanti della Apple e del melafonino avranno già acquistato tutto l'acquistabile per l'adorato iPhone: cover che funge da batteria di riserva, guanti touchscreen, dock station potentissime e case personalizzati. Ma quel che manca per restare sempre aggiornati su cosa succede sul tuo smartphone quando, ahimè, non puoi utilizzarlo è Embrace+
Su kikckstarter (la più grande piattaforma di crowdfounding per progetti creativi) è infatti apparso questo curioso oggetto che farà sicuramente impazzire gli iPhone addicted: si tratta di un braccialetto che si illumina all'arrivo di una notifica, con luci personalizzabili a seconda dell'attività registrata. 
A differenza di altri costosi progetti , Embrace+ non ha un display, ma sfrutta un led integrato consentendo di ricevere le notifiche direttamente dal polso.
Il moroso ti invita a cena con un sms? Luce blu! Il capo manda una mail all'ultimo momento per una riunione importante? Luce rossa! Le amiche anticipano la serata cinema sul vostro gruppo di Facebook? Luce verde. E così via a personalizzare in base alle applicazioni utilizzate.

 

Braccialetto-che-si-illlumina-notifiche

 

Per adesso i fondi del progetto sono arrivati a 71 mila dollari, un budget ancora lontano dal costo stimato per la produzione, ossia di 220 mila dollari.

Ma, se dovesse andare in porto, gli sviluppatori intenderebbero arginare il problema dello stare continuamente a controllare il cellulare, che di per sé è già una dipendenza, dal momento che di solito, dopo essersi accertati della presenza o meno di notifiche, inevitabilmente ci si attacca al telefono tralasciando ciò che si stava facendo.

Embrace+ comunica attraverso tecnologia Bluetooth con l'iPhone, non necessità perciò di complicate e noiose configurazioni. Il braccialetto inoltre è così Smart anche nel prezzo: costerà 39 dollari e siamo sicuri che diventerà in un batter d'occhio oggetto di moda.

E voi, lo indossereste?

 

Potrebbe interessarti pure: Nomofobia, la paura di perdere il proprio cellulare

 

Letto 3554 volte Ultima modifica il Giovedì, 14 Marzo 2013 18:39
Vota questo articolo
(8 Voti)
Federica Marletti

Confusa dalla nascita perché il mio nome doveva essere Ilaria, e all’ultimo momento decisero per Federica, ho la testa piena di cose.

Per esempio mi piace: viaggiare, perché non c’è niente di meglio che camminare tra facce nuove, culture diverse; mi piace il cinema e leggere, ma a causa del tempo a disposizione vedo troppi pochi film per i miei gusti e leggo ancora meno; sono letteralmente in fissa con le serie tv americane; adoro andare ai concerti, la carica che ti danno è inspiegabile; di quando in quando mi diletto a realizzare oggetti handmade in fimo, perline, legno ecc. (La Bottega del Fimo).

Per il resto uso il cinismo per divertirmi, trovo sia una forma molto allegra e dissacrante di affrontare le cose che mi succedono e che vedo intorno a me. Ovviamente con non pochi problemi, dato che la cosa non è sempre apprezzata. Ma tant’è. 

In un’altra vita abitavo a Londra, negli anni 80, a bere birra al Marquee con Joe Strummer.