Daniela Caruso

Daniela Caruso

Sono laureata in Culture Digitali e della Comunicazione (triennale) e Comunicazione pubblica, sociale e politica (magistrale). Sono appassionata di manga, tecnologia e make-up. Canto da quando avevo 6 anni e amo particolarmente il genere goth-metal. 

Attualmente coordino il progetto LeiDonnaweb e mi occupo della gestione dei social media del sito.

I miei contatti social:

Facebook: FaceIcon

Twitter: twitter

Google+: googleplus

LinkedIn: linkedinicon

Pinterest: pinterest-icon-20

 

Instagram:  second shot 1x

 

yumetwins

Si è fatta conoscere al grande pubblico come "riccioli d'oro": Shirley Temple, bambina prodigio, diva sin da piccolissima, grazie alle sue doti canore, recitative e alla sua bravura nel ballo, si è fatta amare subito da grandi e piccini ed è stata ricordata nel tempo. Sorriso ampio, una piccola principessa che si è spenta ieri all'età di 85 anni, dopo anni di onorata carriera nel mondo del cinema e in quella diplomatica, intrapresa quando la sua stella fortunata sul grande schermo si è spenta.

 

Nata nel 1928, debuttò al cinema nel 1939, interpretando una serie di personaggi infantili, dolci ma molto saggi e giudiziosi. Gli anni passano e pare che Hollywood non sia più interessato al volto della Temple: pertanto, l'enfante prodige, da adulta, si è dedicata alla carriera di ambasciatrice, usando il nome da sposata Shirley Temple Black.

 

 

 

 

 

 

Amanda Knox e Raffaele Sollcito sono stati condannati rispettivamente a 28 e 6 mesi lei e 25 anni lui. I due ex fidanzati sono stati giudicati colpevoli dell'omicidio di Meredith Kercher, la ragazza inglese trovata morta nella villetta di Perugia il 2 novembre 2007. La giovane si trovava in Italia per un progetto Erasmus. La sentenza è stata emanata alle ore 21,54.

 

A sei anni dal delitto e dal turbolento processo che ha coinvolto i giovani protagonisti. Sono passati sette anni da quella terribile notte dove la Kercher perse la vita e, da allora, Sollecito e Knox sono stati prima condannati in primo grado, poi assolti in appello e, poi, scarcerati.

 

Al momento, la Knox è rientrata in America dopo la scarcerazione: sembra, inoltre, che la ragazza sia intenzionata a tenersi quanto più possibile lontana dall'Italia e continua a dichiararsi innocente. L'unico attualmente in carcere è Rudy Guede. In seguito al nuovo processo d'appello, a Sollecito è stato imposto il divieto di espatrio e nessuna misura cautelare per la Knox. Amanda è rimasta impietrita e si dice "spaventata e rattristata da questa sentenza ingiusta": queste le parole che la ragazza ha pronunciato in un'intervista al network ABC. Il legale dell'americana ha dichiarato quanto segue: "È stata una bella botta, faremo ricorso, Amanda è innocente".

 

 


Dopo le pile che si caricano con acqua, oggi vi parlo del particolare campo della stampa 3D che sta facendo passi da gigante. Il settore continua a lanciare novità sempre più sorprendenti. Oltre agli oggetti in 3D, la casa del futuro potrà essere una creazione in tre dimensioni. Dagli USA, arriva la stampa di una casa a due piani, di 230 metri quadri, creata in appena 24 ore. Ad elaborare questo futuristico e ambizioso progetto, un gruppo di ricercatori della University of Southern California, che ha fatto leva su una tecnologia denominata Contour Crafting, elaborata dal profesore Behrokh Khoshnevis.

 

COME È STATA CREATA LA CASA IN 3D

 

La costruzione si avvale di una sorta di enorme stampante a tre dimensioni, che usa il cemento a presa rapida per stendere uno strato dopo l'altro al fine di costruire i pavimenti e i muri dell'edificio. Come spiega il professore e gli sviluppatori che hanno preso parte al progetto, "Un'intera casa, o anche una schiera di case anche con un differente design per ognuna, potrebbe essere automaticamente costruita in un colpo solo, comprese tutte le condutture per elettricità, fognature ed aria condizionata in ogni edificio". Il gruppo intende promuovere un'edilizia eco-friendly, che rispetti l'albiente e miri al risparmio energetico. 

 

Come viene speigato sul sito ufficiale, il Contour Crafting non sarà adatto esclusivamente alla costruzione di abitazioni sulla Terra, ma anche al di fuori del nostro pianeta: "Sarà molto probabilmente uno dei pochi approcci utilizzabili per costruire delle strutture sulla Luna o su Marte, la cui colonizzazione umana è prevista entro la fine del secolo".

 

Ecco il video che vi mostrà il Contour Crafting: 

 

 

Una pila che si ricarica immergendola nell'acqua. Non parliamo di oggetti fantascientifici, ma dell'invenzione di Niels Bakker, uno scienziato olandese che ha ideato Acquacell, una nuova batteria green che rispetta l'ambiente. Insieme ai colleghi Olivier Chauffat, Patrice Horowitz e Laurent Arnoux, ha ideato in quattro anni una pila dal design pulito, che contiene una quantità di metalli pesanti ridotta al minomo e che funziona dopo cinque minuti di immersione in acqua. Una fabbrica ubicata nella provincia di Guangdond, in Cina, produce tra i tre e i 5 milioni di batterie al mese.

 

Quali sono i vantaggi di questa pila rispettosa dell'ambiente? A spiegarlo, Patrice Horowitz "È leggera e progettata sulla base di polveri organiche non inquinanti", a differenza delle batterie tradizionali che contengono al proprio interno molte sostanze inquinanti, come l'idrossido di potassio. Questa prodigiosa batteria pesa solamente 12 grammi. Quando le batterie lasciano la fabbrica, non sono cariche, pertanto, come sottolinea Horowitz, "non hanno nessuna tensione o amperaggio". 

 

Per questo motivo, le Aquacell non hanno una data di scadenza, a differenza delle pile alcaline che durano circa otto anni. Pertanto, si riducono, di conseguenza, anche i rifiuti di pile scariche nell'ambiente. Le pile tradizionali sono riciclabili, inoltre, solo al 50%, mentre le Aquacell possono subire un processo di riciclo che può arrivare sino all'85% e a costi più bassi. Esse, però, hanno solamente un inconveniente: una volta attivate, durano meno rispetto alle batterie classiche e sono un po' meno potenti. In Svizzera già sono in commercio dal mese di novembre 2013, ma se siete impazienti di provarle, potete acquistare sul sito www.ceto.ch

 

Le Aquacell possono essere utilizzate per torce LED, telecomandi, giocattoli per i bambini. Ecco un video che ne spiega il funzionamento: