Daniela Povigna

Daniela Povigna

Laureata in lingue e letterature moderne all'Università di Genova amo follemente la lettura. Nel tempo libero viaggio (troppo poco), coltivo piante (con poco successo) e preparo dolci e torte (con molto più successo!). Sono curiosa di tutto e mi annoio del niente. Ho molto a cuore le tematiche ambientali e un quaderno pieno di sogni da realizzare. 

 

SOCIAL:

 

Instragram: daniela.povi

Twitter: @993Danidani

Solitamente, in estate e, soprattutto con una calura come quella che ci tiene sotto assedio in questi giorni, si scelgono letture leggere, libercoli simpatici che ci facciano sorridere e staccare da una quotidianità dalla quale allontanarsi è difficile, anche con la tradizionale gita fuori porta.

Avevo moltissima voglia di raccontarvi di questo romanzo, Le ragazze (The Girls). I web rumors e le più influenti voci della rete lo hanno definito come un capolavoro e nella mia testa è così che me lo immaginavo.

“Sul serio è così. Ci ho pensato a lungo. Impari a convivere con il dolore, impari a convivere con loro. Perché sì, rimangono nel nostro cuore, anche se non respirano e non vivono più accanto a noi. Non è lo stesso dolore devastante che si prova all’inizio, il dolore che ti travolge e ti fa venire voglia di piangere nei posti sbagliati e di prendertela con tutti gli idioti che sono ancora vivi mentre la persona che amavi è morta. È qualcosa che impari a gestire. Come adattarsi attorno a un buco. Non so. Come essere.. una ciambella invece di una focaccina.”

Oggi ritorno con la recensione di un libro che si è rivelato diversamente bello e affascinante. Come avrete intuito dal titolo si tratta di La meccanica del Cuore, pubblicato nel 2012 da Feltrinelli. L’autore è Mathias Malzieu, giovane leader dei Dionysos (che per i non addetti ai lavori, come me, specifico essere uno dei più noti gruppi rock francesi). Dico che si tratta di una piacevole scoperta, perché (come ormai avrete capito mi capita spesso) inizialmente ho scelto questo piccolo libercolo di poco più di 140 pagine soprattutto per la copertina.