Diversi studi hanno stabilito dieci semplici regole, facili da seguire e perché no, forse anche più attendibili dei modi di fare che  fino adesso ci hanno condotto non troppo lontano, per prepararci ad intraprendere una nuova relazione.
Un vademecum chiaro e semplice, per uomini e donne.


REGOLA N°1Gli uomini preferiscono le donne che sono state scaricate.
Tu, donna, sei appena uscita da una relazione tormentata, ricca di sofferenza e di turbamenti dell’anima??? Perfetto, sei la candidata ideale per un uomo in cerca di una relazione.
Il ruolo di vittima straziata dall’amore dà all’uomo l’idea di avere una posizione predominante e di controllo nella relazione, facendolo sentire il “salvatore” della nostra anima.
Vorrei, però, ricordare una cosa ai maschietti: siate uomini nel senso più profondo del termine, guidateci con sicurezza e decisione anche quando non siamo “donne in rinascita post relazione fallimentare”.
Viceversa, la donna ama accudire il suo uomo, ancor di più se reduce da una storia d’amore tempestosa e dolorosa: riaffiora, così, lo spirito da crocerossina che risiede in ognuna di noi e che aspetta solo di uscire fuori al momento giusto.


REGOLA N°2Evidenziare i propri difetti rende più attraenti negli incontri online
Da un’analisi effettuata da un importante sito di dating online, che ha analizzato statisticamente i messaggi inviati e i voti dati alle foto, si evince come, specie se uno non è un Adone o una Venere, la cosa migliore sia mettere in luce i propri difetti, anche fisici.
Non abbiate dunque paura di smascherare le vostre fragilità, in quanto vi contraddistinguono dagli altri e se l’aspetto fisico non è dei migliori, saprete trovare qualcuno che saprà apprezzarvi per ciò che siete realmente e non per ciò che apparite.
Ricordate: la sincerità paga sempre, soprattutto in amore.

 

REGOLA N°3Si può riconoscere il tradimento dalla voce.
Uno studio che ha coinvolto 130 soggetti ha analizzato le tonalità di voce, stabilendo come sia possibile associarle a un tradimento: un tono di voce basso potrebbe essere fatale per l’uomo traditore, al contrario di una donna la cui voce acuta potrebbe smascherare qualche segreto custodito gelosamente da tempo. 

 

REGOLA N°4I migliori rubacuori online sono fan di Adele.
Analizzando i gusti musicali di un campione di iscritti a un sito di dating online, è emerso che coloro che riscontravano maggiore successo "amoroso" erano fan di Adele, a seguire Arcade Fire, Kings of Lion e Arctic Monkeys.
Bisogna essere dunque degli intenditori musicali per avere successo nella vita privata? Che poi ammettiamolo, non a caso le rock star hanno sempre riscontrato un discreto successo con le donne no?

 

REGOLA N°5 – I criceti sono l’animale domestico migliore per i primi appuntamenti

Il sito Craiglist ha chiesto ad un campione di uomini e donne single quale animale li rendesse meno propensi ad accettare un appuntamento con qualcuno: cani e gatti tra i primi a sfavore di un appuntamento. L’animale invece che è risultato meno dannoso è stato il criceto.

 

 

 

 

REGOLA N°6 – Più una società beve, più pratica la monogamia.
Il consumo di alcol e la monogamia sono quindi correlati tra loro? Lo si è scoperto analizzando diversi periodi storici e confrontando diverse culture. Infatti la monogamia veniva maggiormente praticata, in passato, presso società in cui il consumo di alcolici era molto basso.
Non dimentichiamo però casi limite, in cui l’uomo poteva comprare quante mogli desiderasse in zone in cui l’uso di alcol era negato.

 

REGOLA N°7Gli uomini ci mettono più tempo a prepararsi rispetto alle donne
Quando si tratta di prepararsi per un appuntamento, gli uomini impiegherebbero 81 minuti, contro i 75 delle donne. La maggior parte del tempo sarebbe impiegato nella doccia, ovvero 23 minuti circa.
Donne, riuscireste mai ad accettare un uomo che si cura più di voi?

 

REGOLA N°8Due cuori che battono all’unisono indicano buone probabilità di una relazione duratura.
Non si tratta solo di un romantico modo di dire, ma di una vera e propria realtà biologica secondo il prof. Ramesh Rao della University of California: la sincronia cardiaca predisporrerebbe una maggiore sintonia tra la coppia, in quanto i campi magnetici prodotti dai battiti influenzerebbero il partner.
Il nostro romanticismo è così radicato, tanto da renderci dei sognatori così teneri? O il nostro cinismo ci scaraventa con i piedi per terra dimostrandoci che la sintonia con il nostro partner dipenda da altri fattori, e non di certo dai battiti cardiaci?
Come sempre credo che la giusta risposta sia nel mezzo, nel giusto compromesso.

 

REGOLA N°9Mai diventare amici degli amici del partner.
Uno studio sull’American Journal of Sociology ha trovato delle correlazioni tra la disfunzione erettile dell’uomo e il grado di amicizia che la partner aveva con i suoi amici.
L’uomo vive il tutto come "un’invasione di campo" nella sua privacy, sulla base di un campione di 3.000 uomini tra i 57 e gli 85 anni.
Sbaglio o questi maschietti risentono fin troppo di troppe cose? Consentitemi il giro di parole.
Si sa che l’uomo tende a trascinare la donna all’interno del suo branco, della sua cerchia di amici, portando a volte la donna a trascurare il suo mondo. Al che direi che ciò di cui necessita la coppia d’oggi è maggiore chiarezza e schiettezza.

 


REGOLA N°10Le donne ricordano meglio le cose che sono dette loro con un tono di voce basso
I toni acuti e alti, quindi, interferiscono con la registrazione e assimilazione delle informazioni.


Cari uomini cosa aspettate allora? Sfoggiate alla vostra partner il tono caldo e sensuale della vostra voce, potrebbe sempre portarvi a conquiste che vanno oltre l’incremento della memoria.

 

Come donna, probabilmente sei anche la responsabile del budget della tua famiglia. Per cui, conoscere qualche trucchetto per risparmiare e contenere gli sprechi può essere senza dubbio utile.

Oggi vediamo quelli che sono i 5 pilastri del risparmio…chissà se con questi piccoli accorgimenti tu e la tua famiglia potrete permettervi la vacanza che sognate da tempo!

REGOLA N. 1
Impara a chiedere lo sconto, sempre! Quando ti si chiede di aprire il portafoglio, non essere MAI passiva. Non esiste più la regola del paga e taci, alza la voce e vedi che risparmiare si può. Male che ti vada, ti dicono di no, e a quel punto puoi scegliere se andare da un’altra parte o acquistare lo stesso. Di sicuro non farai figuracce (magari la persona che hai davanti chiede più sconti di te quando va in giro). In ogni caso, ne vale sempre la pena.

REGOLA N.2
Sii infedele. Banche, assicurazioni, compagnie telefoniche, fornitori di luce & gas: sanno tutti che in generale noi italiani siamo pigri, e non abbiamo voglia di faticare per confrontare prezzi e cercare proposte migliori. E su questo ci guadagnano un sacco, perché non si sforzano di fare offerte più competitive e abbassare i prezzi, anzi, continuano ad alzarli. Sii più furba di loro, prenditi del tempo per vedere se la concorrenza offre di meglio, è tempo ben speso perché troverai spesso condizioni migliori.

REGOLA N.3
Cerca le occasioni di risparmio: c’è sempre il modo di spendere meno, o non spendere affatto. Esempi?
• Scegliere i FARMACI generici al posto di quelli di marca: sono assolutamente uguali a livello di qualità ed efficacia;
• Approfittare delle occasioni speciali e delle promozioni: ad esempio, conosci quei siti internet che ogni giorno ti mandano OFFERTE SCONTATE su settori diversi? Compri il coupon e lo usi quando vuoi, con riduzioni anche del 50, 60 o 70%;
• Al posto di chiamare col cellulare, perché non mandare un sms (così spendi meno) o un’email (così non spendi affatto)? Se la cosa non è urgente puoi usare mezzi di comunicazione alternativi alla costosa TELEFONATA;
• Al supermercato, guarda i PREZZI al kg, non il prezzo scritto in grande: è lì che si gioca la differenza per trovare i prezzi realmente più bassi;

 

 

REGOLA N.4
Riduci gli extra. So che farsi qualche regalo ogni tanto è salutare, ma diamoci un limite in modo da non trovarci brutte sorprese a fine mese. Affittare un dvd invece che andare al cinema, portarsi il pranzo al lavoro invece che andare sempre a mangiare fuori, prendere i libri in biblioteca invece di comprarli (magari anche letture che riguardano la gestione del risparmio così prendi 2 piccioni con una fava!). Questi sono solo esempi ma puoi scrivere la tua lista personalizzata in base alle tue spese.

REGOLA N.5
Metti da parte ogni mese una cifra fissa. Ogni volta che ricevi lo stipendio, appena ce l’hai sul conto, prendine una parte (il 10-15% possibilmente) e giralo su un altro conto corrente a tuo nome. Due regole insindacabili: non puoi togliere soldi da questo secondo conto corrente e devi versarci ogni mese una cifra fissa, senza eccezioni. Non dire che non riesci a mettere da parte nulla, se oggi ti abbassassero lo stipendio del 10-15% riusciresti a viverci lo stesso, ti adatteresti risparmiando di più, per cui so che puoi farlo. Alla fine dell’anno ti troverai un gruzzoletto non indifferente, che potrai usare come preferisci: le vacanze, un’auto nuova o semplicemente una riserva in caso d’emergenza (che fa dormire sogni più tranquilli ).

Buon risparmio!

 

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

 

Le mamme sono sempre troppo preoccupate che il proprio bimbo stia bene, sempre perennemente in ansia che il piccolino stia crescendo bene, che non sia magari troppo magro o al contrario cicciottello.

In realtà sono veramente poche le regolette da seguire per far crescere il nostro angioletto sano, felice e bellissimo.

 

La prima regola riguarda l’alimentazione, insegniamo loro quanto è importante mangiare correttamente e che saltare i pasti, in particolar modo la colazione, fa malissimo al nostro corpo.

 I pasti devono essere completi, calcolati in base ai gusti personali e sani; non deve mancare mai sia la verdura sia la frutta.

 Niente cibi spazzatura come patatine o merendine confezionate, ed evitiamo di dargli da bere bevande gassate; facciamogli invece conoscere i succhi di frutta freschi fatti in casa in alternativa all’acqua.

Per insegnare una corretta alimentazione, dobbiamo prima di tutto averla noi genitori, dando in questo modo il giusto esempio, visto è considerato che il bimbo imita chi ama tanto e poi, anche a noi non farà di certo male fare un po’ di attenzione a ciò che mettiamo nei nostri piatti e sulle nostre tavole.

 

Seconda regola lasciamoli divertire con gli amichetti all’aria aperta.

Stare a casa magari davanti alla televisione o al PC non fa bene a noi, figuriamoci ai bimbi, anche se abbiamo mille impegni chi per via del lavoro e chi in casa, dovremmo trovare sempre il modo di lasciare che i nostri piccolini abbiano una vita sociale attiva, portandoli spesso nei giardini dove possano confrontarsi, giocare e correre liberamente con i loro coetanei.

Se proprio non abbiamo il tempo, ci sono comunque associazioni che organizzano pomeriggi di giochi per bambini di varie età, sfruttiamo internet per trovare il modo di poter vedere il nostro piccolino ridere e giocare: tutto ciò è importantissimo per favorire la socializzazione ed evitare durante la sua crescita problemi di comunicazione con il mondo esterno.

 

 

Terza regola: sin da piccolo incominciamo a presentargli sotto forma di gioco un’attività sportiva, ovviamente affine alle sue caratteristiche caratteriali e che soprattutto lo faccia divertire.

L’attività fisica è importante a tutte le età e, praticare uno sport sin dalla più tenera età, che sia il nuoto, la danza o il calcio, aiuta il corpo a svilupparsi nella maniera più corretta, inoltre può curare eventuali problematiche fisiche e regola il metabolismo.

 Infine, portiamo almeno ogni sei mesi il nostro piccolino a trovare l’amico pediatra che potrà rassicurare noi mamme che il nostro bimbetto cresce sano e sta bene.

Poche regole per una vita felice.

 

Potrebbe interessarti anche: Succhi di frutta freschi per i nostri bimbi: Ecco perchè sceglierli

 

 

Se la trilogia de le "50 sfumature" di E.L. James ha risvegliato notevole curiosità e interesse intorno a quelle che sono le fantasie sessuali più estreme, abbiamo deciso di chiarire quelli che sono i punti principali e le regole dei giochi di potere. Per farlo è stato interpellato Ayzad, uno dei siti principali per quanto riguarda la divulgazione in materia di sessualità alternativa. Secondo il sito:

 

"L’istinto alla dominazione e alla sottomissione è una componente naturale della vita relazionale di tutti ed è presente in ogni rapporto umano. Può essere più o meno esplicito, più o meno  represso, più o meno sublimato, ed esprimersi in maniere diverse in ambito sessuale, a seconda delle preferenze e della personalità di ognuno, in modo più o meno dichiarato e consapevole".

 

L'esperto del sito ha poi aggiunto: 

 

"Di sicuro non andrebbe vissuto in maniera onanistica, usando il partner solo per mettere in  scena le proprie fantasie, senza rapportarsi davvero e senza preoccuparsi delle conseguenze: in  questo caso si parla di sadomasochismo, che è una patologia. Ma se viene fatto in  maniera responsabile e matura, creando insieme al partner un gioco consensuale che si basa sull’esplorazione serena delle fantasie erotiche di entrambi, non c’è nulla di male e si chiama BDSM, che è l'acronimo di Bondage, disciplina, sottomissione e masochismo e si riferisce a tutti quei giochi erotici in cui un partner si affida totalmente alla volontà dell'altro, che possono andare da una sensuale e sottilissima complicità alla ricerca metodica dei limiti e delle possibilità più estreme del corpo e della mente umani". 

 

Quel che bisogna fare è tenere sempre in mente le regole del gioco. Continua l'esperto del sito:

 

"SSC che significa SANO, SICURO, CONSENSUALE. Per sano si intende che i giochi vengono svolti con il preciso intento di non creare danni fisici, psicologici o sociali a chi vi partecipa, e richiede una certa conoscenza del corpo umano e delle implicazioni di ciascun gioco; sicuro vuol dire che si prendono tutti quegli accorgimenti perché nessuno si faccia male, compreso quello di non agire sotto effetto di alcol, droghe, o alterati da emozioni come la rabbia; consensuale, significa che non ci deve essere nessuna forzatura o violenza, che i partner siano equilibrati e maturi e che non vengano coinvolti involontariamente terzi."

 

Se l'amore aiuta, in questi giochi erotici, fiducia e rispetto sono a dir poco fondamentali:

 

"Fare un gioco erotico in cui ci siano esplicite dinamiche di dominio e sottomissione, significa semplicemente prendere sul serio questa frase che prima o poi si dicono tutti gli innamorati."

 

Secondo il sito, ancora:

 

"Anche  se non sembra, in un rapporto di questo tipo non c’è un vero partner dominante e uno sottomesso. Piuttosto, si tratta di chi guida e di chi si affida. I ruoli ovviamente sono definiti, ma in un gioco ben riuscito la dinamica consiste nel lavorare insieme a far  fluire in un circolo continuo l’energia che nasce da emozioni, complicità, intimità."

 

Importante è anche il dialogo:

 

"È importante potersi confrontare raccontando cosa è piaciuto e cosa meno, fantasie ed emozioni: aiuta a creare quella sintonia e quell'intesa necessarie a rendere il gioco il più divertente ed eccitante possibile, per la soddisfazione di entrambi."

 

Consigli per migliorarsi 

Al mondo esistono donne FANTASTICHE. Talentuose, brillanti, intelligenti. 

Ma spesso non si rendono conto di quanto eccezionali siano. Hanno assolutamente chiaro cosa non possono o non riescono a fare, ma non si soffermano mai a pensare a cosa potrebbero e riuscirebbero a raggiungere. E attendono che arrivi qualcuno a dir loro che hanno tutte le carte in regola per ottenere ciò che desiderano. Ti suona famigliare tutto questo?
Se sì, allora questo articolo fa al caso tuo, perché è ora che prendi coscienza di quanto tu sia SPECIALE e lo mostri al mondo.
E per farlo, ti illustrerò 10 linee guide (per ora vedrai le prime 5, le altre nel prossimo articolo).

 

1. Parti da te stessa. Se non costruisci tu la vita che desideri, nessuno potrà farlo al tuo posto. Tu sei la tua migliore amica e l’unica persona che avrai sempre al tuo fianco, indipendentemente da cosa accadrà. Accettati per come sei, concentrati sui tuoi punti di forza, credi nelle tue possibilità. Solo così arriverai ai tuoi traguardi. Karimah Robinson disse: “La relazione più eccitante, intrigante e significativa che puoi avere nella tua vita è quella con te stessa“.

2. Crea delle immagini chiare di ciò che vuoi. C’è un tipo di vita che vorresti, ma che pensi sia irraggiungibile per te? C’è un desiderio in particolare che vorresti realizzare da tempo? C’è qualcosa che ti piacerebbe avere nella tua vita, ma che ti sembra irrealistico, impossibile o troppo pazzo? Inizia a immaginarlo. Crea una visione chiara nella tua testa di come sarebbe la tua esistenza se ottenessi queste cose. Creare un’immagine di ciò che desideri è il primo passo per ottenerlo.

 

3. Mantieni alto il livello di adrenalina. Inizia a fare cose che non pensavi di poter fare, cose che ti tolgono il fiato, che ti regalano emozioni intensissime. Solo così potrai cancellare le tue paure, i tuoi freni e quella fastidiosa vocina nella tua testa che ti ricorda sempre e solo i tuoi limiti. Quando la senti parlare, zittiscila subito. Dalle il nome che si merita: “una stupida vocina che non mi farà mai ottenere ciò che merito solo perché ha paura”. È una vocina che non ti conosce davvero, non sa di cosa sei capace. Tenendo l’adrenalina alta, non solo la zittirai, ma vedrai anche come le tue paure sono solo limitazioni che ti sei posta tu stessa.

4. Fatti una bella corazza. Se rischi, accetti il fatto che potresti avere successo oppure no. Ma pensa a questo: conosci qualche grande personaggio che raccoglie solo consensi e zero critiche? Nessuno, ti assicuro che non esiste nessuno al mondo che sia amato da tutti. Neanche i politici più abili, i medici più preparati, i comici più divertenti, gli attori più belli. Tutti hanno qualcuno che li critica. E lo stesso sarà per te. Ma non per questo devi lasciarti frenare dal giudizio altrui. Tanto per la cronaca: anche se non rischi mai e non fai nulla, verrai criticata…quindi tanto vale inseguire i tuoi desideri e fregartene!

 

5. Sii incosciente e arrogante. Ovviamente, essendo una donna, non lo sarai mai :-). Però è importante che ogni tanto adotti questa attitudine. Hai presente quei ragazzotti rampanti che ogni tanto si vedono negli uffici? Quelli che di strada ne hanno ancora da fare, ma si sentono gasati a mille? E quando parlano, anche se non sono sicuri al 100% di ciò che affermano, hanno un mucchio di persone che li ascoltano a danno loro retta. Ecco, prova ogni tanto a fare così, anche solo un pochino, e vedrai che ne trarrai qualche vantaggio.

 

Nel prossimo articolo vedremo le altre 5 linee guida. Non perdertele! (Continua…)

 

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più