14 Mar

Nero–coniglio, la recensione

Scritto da  |

Quante volte ci siamo resi conto che avere a che fare con se stessi è una delle sfide più impegnative che ci vengono offerte nella vita? In una continua altalena tra consapevolezza dei propri limiti e fiducia in se stessi, ricordare che siamo la persona con cui passeremo più tempo su questa Terra è forse l’insegnamento migliore per convincerci del fatto che abbiamo bisogno di imparare a conoscerci, prenderci per mano, e camminare insieme.

 

Nascondersi, fuggire, cercare una foresta oscura in cui far perdere le proprie tracce, niente di tutto ciò riesce a separarci da noi stessi. Allora forse la minaccia di un lupo nascosto tra gli alberi e pronto all’attacco è l’unica cosa che può spingere a tornare alla luce del sole, e inciampare e cadere, a riflettere.

 

 

Una favola varia rispetto a quello che ognuno ci vede e sente. Forse sfogliare Nero-Coniglio, questo primo albo illustrato di Philippa Leathers pubblicato in Italia da Lapis Edizioni, non porterà tutti i lettori alla stessa conclusione. Forse le fughe di Coniglio tra i prati, dietro gli alberi, attraverso il fiume o nella foresta fitta e buia, cominciate quando una mattina si accorge di non essere più solo, ma di avere invece alle calcagna un grosso coniglio nero che non è che la sua ombra, potrebbero semplicemente sembrare il frutto dei timori di un piccolo coniglio bianco e sospettoso. O forse significheranno qualcosa di più.

 

Quando Coniglio, correndo a perdifiato, si gira a controllare che il lupo non lo stia raggiungendo, inciampa e cade rovinosamente, il tempo per ricominciare a correre non c’è, ma nell’attesa ad occhi stretti di Coniglio non c’è neanche il lupo che gli piomba addosso. Riaprendo gli occhi, nella luce del sole, c’è solo Nero-coniglio, l’amico inseparabile che ognuno porta con sè, e che quando credeva tutto perso, si dimostra insospettabilmente la sua salvezza.

 

[Con la collaborazione di Lapis Edizioni]

 

Letto 2834 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Marzo 2014 22:10
Vota questo articolo
(5 Voti)