27 Giu

Vacanze... in città

Pubblicato in Bambino

Non sempre è possibile fare le vacanze e portare i nostri bimbi al mare o in montagna, chi per motivi economici o chi per impegni lavorativi spesso ci deve rinunciare; ma anche passare le vacanze in città non è poi così brutto, ci sono mille cose che si possono fare per divertirsi magari scoprendo dei lati del posto dove viviamo che prima non sapevamo esistessero.

Ecco quindi cinque idee che, con l’ausilio d’internet, potrete sviluppare e fare durante questa, spero bella, estate 2013.

 

 1 - In quasi tutte le città troviamo bellissimi parchi, dove con la mamma e con il papà il bimbo può stare in contatto con la natura, scoprire fiorellini, alberi e nuovi animali da osservare ma… da non toccare. Si possono organizzare quindi lunghe giornate all’insegna di verdi praticelli e magari fare un bel pic nic che i bambini tanto adorano mangiando panini e freschi gelati. Una palla e qualche gioco renderanno il tutto più divertente e se poi si ha una bella bici… il bimbo sarà ancora più contento di scorazzare libero.

 

2 - Un'altra idea per i giorni caldissimi è la piscina. Un modo per giocare nell’acqua anche se non si è al mare.

Ci sono piscine per tutti i gusti: adatte ai piccolini con piscinette che contengono pochissima acqua per farli divertire senza che si spaventino e per i più grandi con giochi e scivoli.

Insomma c’è per tutti il giusto posto per potersi divertire scatenandosi.

 

3 - I musei. Lo so, non a tutti piacciono, ma in realtà per i bimbi sono posti pieni di cose nuove da scoprire e quindi non correremo sicuramente il rischio di sentire frasi di bimbi annoiati o vedere sbadiglioni.

Ci sono musei bellissimi con quadri meravigliosi che fanno viaggiare la fantasia e, ricordiamoci inoltre, che oggi i musei si rivolgono sempre di più ai giovani e ai bambini proponendo bellissime mostre interattive e laboratori didattici e culturali sottoforma di gioco.

Questo per far avvicinare sempre di più i bimbi al mondo dell’arte e della cultura.

 

 

4 - Gita al castello. Una bella domenica al castello dove giocare a fare il cavaliere o il re della situazione camminando e osservando torri e fossati.

Spesso proprio in questi antichi castelli divenuti ovviamente dei musei, sono organizzate giornate dedicate proprio ai bambini per raccontare loro come se fosse una fiaba, la storia di chi viveva in quei posti.

 

5 - I gonfiabili. Spesso d’estate vengono, in quasi tutte le città, allestite delle aree verdi dove bambini, giovani, adulti e anziani possono trovare delle attività adatte alle loro esigenze.

In queste aree verdi per i bambini sono spesso allestiti i giochi gonfiabili che sono un vero e proprio paradiso del gioco per i più piccoli.

Possono giocare per ore arrampicandosi su enormi scivoli a forma di castello e possono poi lasciarsi scivolare in tutta tranquillità perché poi cadono sul morbido di grandissimi materassoni.

 

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buone vacanze, ovunque siate o andiate.

 

Potrebbe interessarti anche: Sole si, ma con le dovute accortezze

 

Capitale della Moda, della Musica e delle nuove Tendenze.


Viaggiare è la vostra passione? Siete amanti del brivido e dell’avventura? Abbiamo allora trovato i nostri turisti per caso.
Un turista, per potersi definire tale, deve prima di tutto possedere una grande curiosità e spirito di adattamento e possiamo senza dubbio affermare che non è sempre facile riuscire ad organizzare passo per passo il modo in cui andare alla scoperta di una determinata città a causa delle troppe cose da fare in poco tempo ed ecco, quindi, qualcosa che fa per voi: una guida delle principali mete turistiche che mostrerà i più importanti luoghi d’interesse sia per il giorno che per la vita notturna, consigli su dove e cosa mangiare, sul posto in cui alloggiare in queste famose città.
Ci occuperemo oggi di una delle mete più ambite e rinomate d’Europa: Londra.
Questa stupenda città inglese è un centro metropolitano multietnico e soprattutto negli ultimi anni è divenuta una meta turistica di estremo rilievo grazie ai suoi monumenti, i suoi parchi, le strade colme di negozi di importanti firme, le sue piazze e soprattutto la sua vitalità.
A Londra è possibile trovare tutto quello di cui si ha bisogno in base ai proprio gusti, è infatti una città che offre una svariata quantità di attività da svolgere,di ristoranti, alberghi che siano in grado di soddisfare le esigenze di ogni fascia di età.
Nel momento in cui si decide di visitare Londra ci sono alcuni must che vanno assolutamente rispettati e che è impossibile omettere per poter dire di avere vissuto pienamente una città del genere. Londra è prima di tutto un centro di grande cultura e sede di importanti musei come la National Gallery che raccoglie collezioni di dipinti di varie epoche; il British Museum a Trafalgar Square con raccolte dalla preistoria ai nostri giorni e ancora la Tate Modern museo di arte moderna dal quale di può osservare il Millennium Bridge che attraversa il Tamigi e alla cui estremità si intravede la famosa St. Paul’s Cathedral. Questo ponte si trova anche vicino il Globe Theatre una ricostruzione del celeberrimo teatro shakespeariano che fu distrutto da un incendio e inoltre non molto distante è situata la nota Tower of London. Invece, per gli amanti dello svago c’è il museo Madame Tussauds che offre l’opportunità di imbattersi in riproduzioni di cera dei propri idoli del cinema e della musica.
Simbolo della città è indubbiamente il Big Ben, orologio che scandisce le ore londinesi con la sua altezza di ben 96,3 metri situato nei pressi della House of Parliament e del suggestivo London Eye una ruota panoramica che fornisce una vista mozzafiato di tutta Londra.
Da non perdere sono anche il cambio della guardia a Buckingham Palace sede della Regina d’Inghilterra e collocato nelle prossimità del famoso Hyde Park dove è facile trovare scoiattoli che corrono allegramente tra i prati oppure Westminster Abbey considerata patrimonio dell’ UNESCO.
Per gli amanti dello shopping, invece, non c’è posto migliore di Oxford Street a poca distanza da Piccadilly Circus una piccola Time Square newyorkese in miniatura.

 

Meraviglie-di-londra-da-visitare-e-vedere


Del tutto caratteristica è Camden Town, a nord di Londra e conosciuta per i suoi mercati e per la sua atmosfera estremamente alternativa.
Per la vita notturna Londra offre grandi alternative: le zone solitamente frequentate dai turisti sono quelle di Oxford Street, Piccadilly Circus o Leicester Square, punto centrale del quartiere di Soho. Il West End è cuore del teatro, della musica, del balletto e del musical per chi fosse appassionato del genere, mentre tra i nomi delle discoteche più famose si ricordano The Cross, Plan B e The Fridge.
Per la tipologia di alloggi Londra offre una vasta gamma di opportunità: b&b, hotel ma per i più giovani ci sono numerosissimi ostelli che consentono di poter soggiornare ad un prezzo non molto elevato in questa splendida città che inoltre è collegata in maniera strategica con una linea metropolitana eccellente e con i suoi numerosissimi e tipici bus rossi a due piani.
Infine, per quanto riguarda il cibo, i pub sono sicuramente l’opzione maggiormente scelta dai turisti per poter gustare un “fish and chips” o una fetta di carne accompagnata da una birra ma è molto facile trovare anche diversi tipi di ristoranti per chi avesse dei gusti differenti.
Detto questo, non resta altro che fare le valigie e partire alla scoperta di una città così affascinante: LONDRA.

 

E se vuoi trasferirti all'estero leggi qui la nostra guida

 

E' ormai Estate e diventa sempre più incombente il problema riguardo l’elevato tasso di abbandoni dei nostri amici a quattro zampe.

Ogni anno si registrano cifre sempre più spaventose di cani e gatti ritrovati sulle strade e lasciati al loro destino. Nel momento in cui questi padroni, se così li possiamo chiamare, si rendono conto dell’imminente arrivo delle vacanze il loro amico peloso comincia a diventare improvvisamente un peso, una “palla al piede” ma è proprio qui che si commette l’errore più grande, il cane così come il gatto o qualsiasi altro animale è sicuramente un grosso impegno ma è questa una problematica da valutare in un momento precedente all’acquisto, prima di accogliere il cucciolo nella propria casa, prima di renderlo un vero e proprio membro della famiglia. Un animale assume la stessa importanza di un figlio all’interno del nucleo familiare sia per il carico di responsabilità richiesto ma anche per l’affetto e l’amore che trasmette e che merita di ricevere. 

Effettivamente non molti luoghi di villeggiatura accettano e gradiscono la presenza dei nostri amici ma questo non vuol dire che si debba inevitabilmente passare a rimedi drastici e decidere di rinunciare a una parte della proprio famiglia pur di fare una vacanza. Ci sono molte strutture adatte proprio ad ospitare gli animali, una sorta di centri benessere per i nostri fedeli compagni. Sicuramente sono dei servizi che hanno il loro amaro prezzo ma è spesa da affrontare se in nessun modo si riesce a trovare un rimedio per far combaciare il piacere di una vacanza con il proprio dovere di padrone. 

Costantemente vengono effettuate delle campagne di sensibilizzazione per combattere quello che è un reato punito dalla legge con multe e addirittura con l’arresto del trasgressore fino ad un anno. Gli animali hanno dei diritti che vanno rispettati ed è impensabile che vengano trattati come oggetti privi di valore da scaricare per strada senza il minimo rimorso.

Non permettiamo che la cattiveria umana e l’egoismo intacchino la purezza e l’innocenza rara di questi poveri animali. Non sono dotati della parola ma con i loro occhi esprimono più di quanto un uomo con un discorso sia in grado di comunicare.

 

 

334.1051030

Inviando un sms a questo numero potete segnalare la presenza di cani abbandonati in autostrada

Nel 2010 grazie al progetto ''Io l'ho visto'' sono stati salvati 613 cani, 167 quelli restituiti ai legittimi proprietari grazie ai dati rilevati dai microchip in quanto cani fuggiti e non abbandonati e 2.100 le segnalazioni di avvistamenti. Le pratiche di soccorso avviate sono state 1127 e 211 le persone denunciate per abbandono di animali e hanno coinvolto oltre 900 volontari che si sono alternati per 5 settimane sulle autostrade italiane.

Parte la campagna ''Io l'ho visto'' promossa da Prontofido in collaborazione con Radio 105, Radio Monte Carlo, Virgin Radio, la webradio Radio Bau & Co e Associazione italiana per la difesa di animali e ambiente (Aidaa).
Per i possessori di iPhone e iPad e' possibile inoltre scaricare gratuitamente ''Io l'ho visto'' e tramite il segnale GPS identificherà il punto della segnalazione.

Non partire senza il tuo amico peloso, non abbandonare la tua famiglia!

 

Potrebbe interessarti anche: L'importanza di avere un animale a casa

 

Siete in procinto di partire per una vacanza, una gita o anche solo di fare un tragitto in macchina che porti via del tempo? Panico! Il terrore di ogni genitore, infilare in macchina/aereo/treno i bambini. Sapete i miei cosa fanno? Per farsi portare da qualche parte, in qualche bel posto cominciano con moine e paroline del tipo “mammina io non faccio capricci se mi porti in macchina” e una volta dentro, legati alla cintura cominciano a contorcersi come anaconde nella rete, dopo i primi 5 km. cominciano a ripetere non-stop “quando siamo arrivati?”, “siamo già arrivati?”, “ma abbiamo fatto tanta strada!” o peggio “mamma, Tommy mi ha dato un calcio”, “mamma, Ale mi ha detto una parolaccia”, insomma quante volte è venuta anche a voi voglia di riportarli a casa? Siate sincere…
Dopo anni di gavetta ho cominciato a usare dei giochini per far passare il tempo ai piccoli viaggiatori; provate non faranno miracoli, vi toccherà comunque fermarvi per fargli fare pipì, cacca, merenda, aria ecc. ma almeno non si lagneranno ogni km che farete!

Gioco delle targhe – da fare in auto (dai 6/7 anni in sù)

Consiste nel guardare la targa della macchina che avete davanti e con le lettere di cui è composta dovrete trovare delle parole che abbiano un senso, per esempio, se avete una targa che comincia per AB e finisce con LL, le parole potrebbero essere "albero" e "libellula" e così via. Se poi avete più bambini e le indovinano insieme, allora vincerà chi avrà trovato la parola più lunga, o finirà che si prenderanno per i capelli nell’intento di determinare il vincitore!

 

Giochi-da-fare-auto-bambini

Gioco della parola che tira l’altra (dai 6/7 anni in sù)

È un gioco da fare a turno. Il primo penserà a due lettere, per esempio “PA”, il secondo dovrà trovare una parola che comincerà con quelle lettere, tipo “paletta”, il terzo dovrà trovare una parola con le ultime due lettere di paletta e la cosa si ripeterà ogni volta partendo con le ultime due lettere della parola trovata. Se dovesse capitare una parola con lettere finali che non possono iniziare una nuova parola, tipo “alt”, si rincomincerà da capo.

Gioco del sacchettino magico (in macchina fatelo solo se guida un’altra persona, non vorrei avervi sulla coscienza)

Prima di uscire di casa cercate una busta di carta, un sacchettino di stoffa o anche solo un sacchetto del supermercato a patto che non si possa vedere attraverso. Inserite diversi oggettini (non il vaso Ming della nonna!) e cercate di far indovinare ai bambini il contenuto. Potrete dargli qualche aiutino svelando il colore, la forma o facendone sentire il rumore.

Insomma cari genitoriviaggiatorisventurati, con questi giochini, un’ora e qualcosina di tempo in viaggio è passato, contate una pit-stop pipì e potete ripartire con gli stessi e andare avanti ancora e ancora.

 

Ti interesserà pure: Quali giochi portare in spiaggia? 


 

Finalmente il sole è arrivato a scaldarci: pronte per partire per un week end o per un lungo viaggio? Abbiamo già organizzato il settore abbigliamento e scarpe in valigia e ora arriva il problema: quali prodotti beauty portare? e soprattutto, viaggiando in aereo, come ottimizzare pesi e spazi?

Ormai il vecchio e caro beauty case dove infilare di tutto, stipato nella bagaglio a mano, è un vecchio ricordo. Le nuove norme aeroportuali hanno imposto rigide regole per il trasporto di liquidi e creme.
Dobbiamo quindi ingegnarci, razionalizzare, e organizzare portando l'indispensabile, in base al tipo di viaggio che stiamo intraprendendo, al clima e alla stagione che ci aspettano.
E questo non è certo facile, giusto?
Ma qui ci arrivano in aiuto tante aziende che mettono a disposizione comode bustine, contenitori vuoti della giusta capienza da riempire con il nostro prodotto di bellezza preferito: troveremo mini kit da viaggio, mini confezioni di lacca, kit per lenti a contatto formato viaggio, la mini spazzola etc etc


Ma vediamo cosa non può assolutamente mancare nel nostro kit da viaggio:
- un detergente multiuso per corpo e capelli
- una crema corpo idratante e leggera, come CARESSE delle linea Senxorial
- make up e smalto
- salviettine struccanti
- deodorante
- una crema viso lenitiva, come HONEY CARE della linea Exatoi
- protezione solare
- prodotti per l’igiene dentale

 

cosa-portare-beauty-case-da-viaggio

 

Come sapete, possiamo portare nel bagaglio a mano un totale di 1 lt di prodotti liquidi, creme o gel, contenuti in barattoli o boccette con capienza max di 100 ml/gr. Questi contenitori dovranno poi essere inseriti in una bustina trasparente richiudibile di dimensioni 18x20.


p.s. le limitazioni sono solo per il bagaglio a mano, se carichiamo tutto nella valigia da imbarcare, possiamo portare creme senza limiti!!

 

Ti interesserà pure: Outfit ideale da viaggio