Triste storia che ci giunge dagli USA dove una madre ha denunciato la brutta vicenda che vede protagonista la sua giovane figlia, una ragazza di 22 anni costretta a prostituirsi dal suo fidanzato. Parliamo di Andrea Swanson, 50enne che vive a Las Vegas che ha raccontato la storia della figlia Hannah Swanson, diventando una delle voci più note del paese in quella che è la lotta alla prostituzione. 

Kobe Hogue, fidanzato della giovane, che ha trattato la ragazza, inizialmente, come una principessa, salvo poi rivelarsi un mostro che ha fatto leva sulle insicurezze e sulla mancanza di autostima della fidanzata per costringerla a vendere il suo corpo
 
La giovane ha così iniziato a prostituirsi cambiando il suo abbigliamento da sobrio a provocante, con capi scelti personalmente dal suo fidanzato. Chiuso in carcere per furto, il giovane per forza di cose è stato lontano da Hannah che, però, una volta che il suo fidanzato è stato rilasciato ha deciso di concedergli una seconda possibilità, andando contro ai consigli e alle premure della sua famiglia. 
 
Secondo la mamma di Hannah, la figlia è come se fosse drogata di quest'uomo che non fa altro che sfruttarla. Nel frattempo la giovane continua praticare prostituzioen e a dare i soldi al suo uomo per sua stessa scelta.