Torta per il nostro amico a quattro zampe

Tra meno di un mese il mio cagnolino compirà un anno e avrei voglia di rendere quel giorno speciale e proprio per questo mi stavo chiedendo: cosa potrebbe renderlo felice? E ho pensato ad una bella torta tutta per lui.

Ovviamente i nostri dolci animali hanno un apparato digestivo totalmente differente dal nostro e per questa ragione è necessario comunque utilizzare degli alimenti che siano adatti a loro.

Ho trovato una ricetta che potrebbe esservi utile se anche voi, come me, avete un amico a quattro zampe al quale volete fare un regalo semplice ma sicuramente apprezzato!

 

Ingredienti:

Croccantini;

Biscottini per cani;

Paté di carne (di pollo o di tacchino);

Brodo di pollo (anche il latte può andare bene o l’acqua calda);

 

ricetta-torta-per-cani

 

Preparazione:

Prima di tutto bisogna bagnare i biscottini nel brodo o nel latte o nell’acqua calda (in base a quello che abbiamo scelto di utilizzare) e disporli in un contenitore per creare la base della torta. Dopodiché aggiungiamo il paté di carne come secondo strato e il tutto va ripetuto una seconda volta.

Infine per decorare la torta possono essere utilizzati dei biscotti a forma di osso o come me potete, ad esempio, mettere dei pezzettini di mela la quale, in quantità limitata, non è affatto dannosa e il mio Beagle ne va letteralmente pazzo.

Ed ecco pronta la nostra torta per festeggiare al meglio il compleanno del nostro fedele amico, un modo semplice e veloce per renderlo felice e mi raccomando: non dimenticate la candelina =)!!

 

E ora che viene l'estate, Non abbandonare la tua famiglia. Se trovi un animale in autostrada segnalalo qui 

 

 

“Il cane è il migliore amico dell’uomo”:  questa frase l’avremo sentita almeno un milione di volte, ma solo chi ha, o ha avuto la fortuna di condividere la sua vita con questo eccezionale animale può capire quanto sia incredibilmente straordinario l’amore che riesce a trasmettere.

Ogni padrone sa quello ciò si prova a tornare a casa e vedere il proprio amico pronto a riempirlo di feste e conosce bene la particolare alchimia che si crea quando il cucciolo sceglie che sarai proprio tu il compagno della sua vita. Un padrone sa quanto sia piacevole fare delle lunghe passeggiate insieme o cosa significhi avere una “sveglia” che puntualmente tutte le mattine ti offre un caloroso buongiorno e non si può far altro se non pensare che non ci sia modo migliore per iniziare la giornata.

La cosa più toccante è, però, sicuramente il momento in cui si guarda negli occhi un cane, quello che si prova è un’emozione unica, ci si rende conto di quanta purezza e quanta sincerità siano dotati questi animali, di quanto sia grande il loro cuore e del fatto che siano disposti a donarlo interamente a noi.

Il cane è un animale che ama incondizionatamente senza chiedere nulla in cambio, un amico fedele che ti è accanto nei momenti più significativi della vita, un compagno silenzioso ma allo stesso tempo capace di comunicare mille emozioni.

Questo piccolo amico riesce a cambiarti la vita, è capace di renderla migliore, senza dubbio è un impegno non indifferente ma che vale la pena di assumersi, tutti gli sforzi che vengono fatti sono totalmente ripagati da un semplice gesto di affetto.

Il cane è davvero il migliore amico dell’uomo, non giudica, non è invidioso, un cane sa essere solo se stesso e sa esserlo nel modo più autentico e spontaneo del mondo, è parte della tua famiglia, un supporto sul quale potrai sempre contare e del quale potrai sempre fidarti.

 

 

La Pet-therapy migliora il nostro benessere. 


È indubbio, e facilmente osservabile, come negli ultimi anni i negozi e le attività commerciali dedicate ai nostri cari animali domestici siano notevolmente aumentate di numero e in varietà. Si va dagli allevamenti delle più svariate razze canine e feline, ai negozi di accessori, alimenti per animali, toelettatura, toelettatura self-service, mega-store e catene in franchising interamente dedicate agli amici a quattro zampe.
Robe da matti! Vien da pensare….
Invece proprio cose da matti non sono. Anzi, questa attenzione per gli animali ha un’origine molto antica e, a ben pensarci, è da sempre esistita.
L’Homo sapiens usufruiva del fiuto e della fedeltà del cane per cacciare e difendersi dai nemici ben 12.000 anni fa.
Per quanto riguarda il gatto, è risaputo come gli Egizi convivessero e considerassero sacri i felini già a partire dal 3000 a.C.
Per gli appassionati d’ittica, sull’allevamento e utilizzo delle carpe come pesci “ornamentali” si hanno notizie che risalgono al 400 a.C. nella Cina della dinastia Ming. Non dimentichiamo che i pesci rossi, le carpe Koi, gli Scalari, i Molly… (questi sono solo alcuni nomi di tipologie di pesci ornamentali) sono acquistati non solo per la loro bellezza, ma anche per il relax che trasmette la contemplazione dei loro movimenti sinuosi.
Anche Henri Matisse fu così attratto dalla delicatezza dei pesci rossi da dipingerli più volte nelle sue tele.
L’attaccamento alla natura e alla terra è arcaico e sempre vivo nella mente dell’uomo “moderno”. Non dimentichiamo che il nostro cervello non è cambiato molto, dal punto di vista evoluzionistico, dal cervello dell’uomo “delle caverne”. Salvatore Quasimodo ben rappresenta questo concetto con le parole “Sei ancora quello della pietra e della fionda, uomo del mio tempo”.
La vita in città, oggi sempre più ricercata per questioni di lavoro ma anche di comodità, ha allontanato l’uomo dal contatto con la natura.
Le aree verdi si riducono sempre più per lasciar posto a condomini, i gatti di strada oramai non esistono più perché rinchiusi nei gattili, anche vedere gli uccellini è sempre più difficile per via dell’inquinamento acustico e del ridotto numero di alberi…
Quanti sono i bambini che hanno tenuto per le mani un uovo appena deposto? Quanti di loro hanno mai visto una mucca dal “vivo”? E quanti hanno la fortuna di avere un animale domestico in casa?

 

importanza-animali-casa-pet-therapy


Eppure, nonostante la vita frenetica ed alienante delle città, il richiamo alla natura è ancora forte.
Prendersi cura di un piccolo orto sul terrazzo, annaffiare regolarmente le piante tenute sul davanzale, accarezzare e farsi avvolgere dalle fusa del proprio gatto… sono tutte azioni che tolgono stress e nevrosi in quanto riavvicinano lo spirito umano alla sua origine più antica e profonda.
L’uomo è da sempre vissuto a contatto con la natura. Migliaia e migliaia di anni di evoluzione e di contatto con la terra non possono essere improvvisamente cancellati e sepolti dal boom economico che ha portato all’industrializzazione, alla diffusione sul larga scala delle automobili e la creazione delle infrastrutture necessarie alla loro circolazione.
Ecco perché l’uomo di città è sempre più alla ricerca di uno spazio verde o di un animale da accudire, in quanto ciò lo riavvicina al suo più antico passato.

 

Potrebbe interessarti pure: Il cane è il miglior amico dell'uomo

 

La maggior parte delle persone che hanno un cane in casa sa bene che non è buona cosa dar da mangiare avanzi e cose che noi mettiamo abitualmente a tavola ai nostri amici a 4 zampe. Se alcuni alimenti, tuttavia, ogni tanto possono comunque essere dati in pasto al nostro fedele amico, ce ne sono altri che devono essere assolutamente evitati in quanto pericolosi o addirittura mortali per lui. Scopriamoli insieme in modo da evitare possibili e tragici incidenti al nostri amici animali.
 

1. Aglio e cipolle

aglio

 

Tenete cipolle e aglio lontani dal vostro cane. Spesso essi sono utilizzati in cucina per aggiungere sapore, ma per un cane ciò significa guai seri. Alcuni composti presenti all'interno di alcuni elementi della famiglia delle cipolle possono essere tossici per gli animali domestici. Purtroppo, i sintomi spesso si presentano tre o quattro giorni dopo l'ingestione. Il vostro cane sembrerà pigro e la sua urina sarà arancione o rosso scuro.

 

2. Cioccolato

cioccolato 

La caffeina e la teobromina presenti nel cioccolato possono essere mortali per gli animali. Tra l'altro più scuro e fondente è il cioccolato, più pericoloso è. Se il vostro cane ingerisce un po' di cioccolato, potrà essere preda di vomito, irritazione e dolore all'addome. Convulsioni e morte possono verificarsi nei casi in cui sono state ingerite grandi quantità di cioccolato.

 

3. Avocado

 avocado

Quasi tutte le parti della pianta di avocado sono tossiche per gli animali, compreso il frutto. Senza contare il rischio di soffocamento. In caso di ingestione, potrebbe causare un blocco intestinale.

 

4. Xilitolo

 xilitolo

Sebbene non sia semplice riconoscere questo ingrediente, è probabile che esso si trovi nelle vostre gomme senza zucchero o in altri prodotti senza zucchero a portata di mano. Il dolcificante artificiale non causa problemi negli esseri umani, ma se un cane ne mangia, i suoi livelli di zucchero nel sangue scenderanno drasticamente. In casi estremi potrebbe verificarsi una grave insufficienza epatica.

 

5. Pollo

pollo 

Il pollame rappresenta davvero un pericolo per i cani, non a causa delle tossine in esso contenute, ma a causa delle ossa. Le schegge di ossa di pollo possono causare ostruzioni allo stomaco e anche di peggio. Se si sospetta che il vostro cane abbia mangiato un osso di pollo, tenetelo sott'occhio. Per qualsiasi segno di dolore o fastidio, consultate un veterinario. Spesso, i frammenti ossei passeranno naturalmente e senza gravi conseguenze, ma non in tutti i casi.

 

6. Cibo vecchio o ammuffito

 

Alcune muffe che crescono sui prodotti alimentari contengono micotossine tremorgeniche. Queste tossine possono causare tremori che diventano sempre più forti fino a quando si trasformano in convulsioni. Il risultato finale, se non curato, potrebbe essere la morte. Evitate di dare al vostro cane cibo ammuffito e fare attenzione a non lasciare elementi ammuffiti nella spazzatura dove il vostro cane potrebbe andare a rovistare.

 

7. Pannocchia di mais

 pANNOCCHIA

Una pannocchia di mais può sembrare una cosa innocua per il vostro cane, ma in realtà può essere fatale. I frammenti di pannocchia di granturco possono causare ostruzioni intestinali, che possono poi portare a gravi conseguenze.

 

8. Latticini

 latticini

Non date al vostro cane latte o gelato, poiché la maggior parte dei cani sono intolleranti al lattosio. Sebbene non siano esattamente pericolosi, i risultati sono sgradevoli. Parliamo di maleodoranti flautolenze o diarrea. Detto questo, però, piccole quantità di formaggio o yogurt, possono andare bene per il nostro amico a 4 zampe, poiché hanno minime quantità di lattosio.

 

9. Salmone crudo

salmone

 

Dare al vostro cane un pezzo di salmone crudo non è mai una buona idea. Mentre il salmone cotto va bene, il pesce crudo può causare SPD (malattia di avvelenamento da Salmone). La malattia è causata da parassiti e può assomigliare al parvovirus. I sintomi più comuni includono febbre alta per circa una settimana dopo aver mangiato il pesce, seguiti da vomito e diarrea sanguinolenta gialla. La malattia è di solito fatale se non trattata precocemente.

 

10. Fegato

fegato 

Piccole quantità di cotto fegato animale vanno bene per i cani, ma attenzione a dargliene troppo. Poiché il fegato può contenere quantità elevate di vitamina A, l'organo può effettivamente essere tossico per gli animali. Un eccesso di vitamina A può causare ossa deformate, anoressia e in rari casi anche la morte.  

 

LEGGI ANCHE ->  10 CIBI PERICOLOSI PER I GATTI

 

 

 

Non avete mai pensato a quanto potrebbe essere bello riuscire finalmente a parlare con il vostro cane? Ebbene, da oggi è possibile.