18 Mar

Potere alla Donne. Laura Boldrini presidente della Camera

Scritto da  |

Chi è Laura Boldrini. Una vita spesa per gli ultimi. 

Giornalista marchigiana e figura politica appartenente alla lista Sel (Sinistra Ecologia Libertà), per anni è stata la portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati difendendo “i diritti degli ultimi” come lei stessa ha affermato: è Laura Boldrini, nuovo presidente della Camera dei deputati della Repubblica italiana e terza Donna a ricoprire questa importante carica dopo Nilde Iotti ed Irene Pivetti.
La Boldrini si è laureata in Giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma lavorando per un periodo in Rai dopodiché ha iniziato la sua carriera presso l’ONU occupandosi per 4 anni della FAO e solamente in seguito coprendo il ruolo di portavoce appunto per i Rifugiati.
Dobbiamo, inoltre, citare alcuni riconoscimenti che le sono stati attribuiti come la medaglia ufficiale della commissione nazionale per la parità tra uomo e donna nel 1999 e il titolo di Cavaliere della Repubblica italiana nel 2004.
Il 16 marzo è stata eletta con 327 voti su 618 ricevendo numerosissimi applausi (se ne sono contati circa 22 di seguito) nonostante il dissenso del Pdl.
Nel suo discorso ha trattato alcune tematiche di estrema importanza per il nostro paese come la questione riguardo la povertà e la precarietà poichè l’Italia purtroppo, come ben sappiamo, data la sua situazione di totale instabilità, troppo spesso vede fuggire all’estero quelli che sono dei veri e propri talenti.
Per di più ha affrontato la problematica della mafia ricordando la figura di Aldo Moro, ha affermato di voler fornire ascolto alla sofferenza della società con la questione appunto del lavoro, dei pensionati, degli esodati ma anche degli imprenditori in difficoltà e soprattutto di voler eliminare la violenza sulle donne che sempre più sono soggette a soprusi e sono manipolate dalla figura maschile.

 

laura-boldrini-presidente-camera


Laura Boldrini è una donna che può costituire una rinascita per il nostro paese, la possibilità di riacquistare una dignità per la politica italiana ma anche per la donna il cui ruolo è stato mortificante negli ultimi tempi all’interno della nostra società. Finalmente abbiamo una donna al potere, una donna che ha tutte le carte in regola per portare le redini di un’Italia senza futuro.
Una nuova voce carismatica, una personalità in grado di rivoluzionare il modo di fare politica nel nostro paese, una politica volta onestamente a costituire l’espressione dei diritti del popolo, una politica che rispecchi effettivamente il concetto di democrazia fino a questo momento totalmente oscurato.

 

Potrebbe interessarti pure: le 10 regole delle donne eccezionali

 

Letto 2888 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Marzo 2013 11:19
Vota questo articolo
(5 Voti)
Cristiana Esposito

Ho sempre pensato che scrivere sia uno dei modi più autentici e liberatori per poter esprimere le proprie emozioni mettendo nero su bianco ciò che magari in altro modo non saremmo in grande di comunicare. Il mio più grande sogno sarebbe potermi dedicare completamente alla scrittura diventando giornalista e avendo la possibilità, un giorno, di pubblicare un libro tutto mio. Ho 19 anni, amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi ed entrare in contatto con nuove culture. Gli animali rappresentano una vera e propria passione per me, soprattutto il mio cane, Sparkly, il mio migliore amico. Studio lingue all'università, adoro ballare e leggere un buon libro, sono una persona estroversa che ama la compagnia e fare nuove conoscenza ma è anche importante riuscire a ritagliarmi dei momenti da passare interamente con me stessa magari facendo lunghe passeggiate immersa nella musica.