16 Nov

Intervista a Valter Gazzano, make-up artist di YSL

Scritto da  |

L'abbiamo conosciuto, trascorrendo i pomeriggi sintonizzati su La5, guardando "Che trucco" e l’abbiamo ammirato per il suo inarrivabile charme ed i suoi inconfondibili Tuxedo o smokey eyes. Parliamo del make-up artist, Valter Gazzano.

 valter gazzano ysl

Dall’inizio della propria carriera ha truccato circa 35 mila donne, formato altrettante nuove classi di truccatori ed accontentato orde di blogger (come la sottoscritta) che, ogni giorno, lo inondano di domande per rubargli i ”trucchi” del mestiere. Il protagonista della mia intervista oggi è Valter Gazzano National make up artist YsL, volto dell’azienda per l’Italia dal 1980. Anche questa volta, con il garbo che lo contraddistingue. si è piacevolmente lasciato "interrogare" da me e ci ha svelato qualcosa di più su di lui, a partire dalla sua formazione, dando qualche importante consiglio alle nascenti make up artist. Inolre, mi ha svelato le mosse per orientarsi in questo settore in crescita, ma allo stesso modo sempre più inflazionato.

IMG 4044 oggetto editoriale 720x600

 

M: Quando hai capito che avresti voluto diventare make up artist e come hai cominciato?

V: Ho capito che avrei voluto diventare un make up artist quando provai per la prima volta, durante l’intervallo tra una lezione e l’altra, a truccare una compagna di liceo. Lei mi disse “sembri un truccatore” io risposi “potrei provare”…. e ho continuato a provare sulle amiche. Qualche anno dopo mi iscrissi ad un corso di make up. A fine anno l’insegnante mi propose di diventare il suo assistente, accettai e dopo poco tempo mi trovai sui set fotografici, spot pubblicitari e nei backstage delle sfilate. Grandi emozioni, rimproveri e soddisfazioni, questo é stato l’inizio.

 

M: Hai avuto il privilegio di arrivare in un momento in cui il mercato non era ancora saturo,che consigli daresti a chi sta cominciando adesso?

 

V: Ho iniziato quando questo lavoro non era considerato,dalla maggior parte delle persone, come un lavoro ma quasi un divertimento o un passatempo, per fortuna oggi viene riconosciuto nel giusto modo. Anni fa eravamo pochi, era richiesta la professionalità ma non tutto quello che un make-up artist di oggi dovrebbe conoscere e fare…. Tutorial, conoscenza dei prodotti nel dettaglio, inserimento nel mondo web ecc. Il mio consiglio,per chi vuole iniziare,per avere più possibilità é quello di spaziare in tutte le sfaccettature che offre questo lavoro. Ė sempre meglio avere una marcia in più.

 

M: Credi che un’accademia rispetto che un’altra sia un buon punto di partenza?

V: Sì, poiché ogni Accademia sviluppa il programma in modo diverso, sceglierei senza dubbio la più all’avanguardia e innovativa.

 

M: Non trovi che i make up artist uomini,complice il loro allure,siano preferiti alle donne?

V: Alcune donne preferiscono i make-up artist uomini perché li sentono più complici nel trovare il look più giusto che le possa far sentire bene. Per quanto riguarda la bravura non c’é differenza.

 

M: Il make up si rinnova continuamente,seguendo le mode, qual è la peggiore che ricordi?

V: Secondo il mio punto di vista il periodo peggiore é stato all’inizio degli anni 80 quando tutte le donne iniziarono ad utilizzare le terre in modo esagerato, direi senza ritegno.

 

M: Quanto tempo impieghi ad analizzare il viso di una donna e capire cosa è giusto per lei?

V: Abitualmente nel giro di 2/3 minuti analizzo il viso, penso ai colori e a due alternative di make-up che potrebbe indossare, naturalmente con colori diversi.

 

M: YSL ha lanciato e rilanciato il fucsia, antagonista del rosso, chi è e cosa vuol trasmettere la donna che indossa il fucsia rispetto al rosso?

V: Il rosso é un colore pericoloso, può essere chic o volgare ma é il colore della passione e dell’amore. Il fucsia é il colore della donna audace che non vuole passare inosservata.

 

LEGGI ANCHE: VERNIS A LEVRES, PER LABBRA ICONICHE

 

Letto 1313 volte Ultima modifica il Lunedì, 16 Novembre 2015 15:59
Vota questo articolo
(1 Vota)
Marilù Briguglio

Sono Marilù,ho 29 anni e sono nata nell'isola del sole,la Sicilia.
Scrivere e truccare è il connubio della mia felicità.
Adoro viaggiare e trarre dai miei viaggi spunti ed ispirazioni(oltre a collezionare preziosi souvenirs).
Dopo una formazione umanistica sono andata a Milano a frequentare la scuola internazionale di make up"Mud make up designory"per poi riapprodare a Catania ed imparare nuove tecniche alla Orazio Tomarchio academy.Sono una make up artist,gestisco un blog e scrivo di bellezza. La meta del mio orizzonte:affermarmi come beauty influencer.
Leggo riviste di moda dalla tenera età di 12 anni e adoro lo shopping on line!!
 
 
 

Sito web: froufroumakeupartist.wordpress.com/