06 Nov

Vernis à levres Ysl, labbra iconiche

Scritto da  |

Esistono lacche per labbra e poi esiste lei, la Lacca per eccellenza, la mitica vernis à levres di YSL, quella che desideri. Solo guardandone il lussureggiante packaging, firma inconfutabile del marchio dell’eleganza sobria e sofisticata, ci si innamora perduamente.

La gamma dei colori è notevole e con i colori varia anche leggermente il finish della tinta, più o meno consistente e scrivente: alcuni acquarellati, ma in tutti i casi modulabili con una o più passate. Io ne possiedo due: l’iconico Rouge n.9, immancabile corredo di ogni pochette che si rispetti ed un rosa, il n.1, Fuchsia doré, che di primo acchito non sembra avere nessuna caratteristica particolare ma che, una volta steso sulle labbra, con le sue microparticelle riflettenti dorate, illumina il mio incarnato olivastro, regalandomi un generale aspetto bonne mine.

 

Andiamo al sodo e spieghiamo cosa hanno di unico queste tinte che ne rendano giustificabile anche l’esosa cifra (28 euro circa ma poi il prezzo oscilla di profumeria in profumeria). Queste “vernici” hanno la coprenza di un rossetto, la lucidità di un gloss, il finish di una lacca. Come risultato il famigerato effetto vinile. Sono contenute all’interno di questo prezioso flaconcino nero dal tappo dorato con una sezione trasparente, finestra aperta sul colore.

 

L’applicatore è il consueto tamponcino dalla forma a cuore, indubbiamente pratico, ma io consiglio un'applicazione più precisa con un pennellino per labbra, essendo comunque un prodotto molto liquido, magari dopo aver picchiettato sulla bocca della cipria e aver contornato il perimetro con una matita (ovviamente dello stesso colore), altrimenti con una priva di pigmento colorato che una volta sfumata servirà esclusivamente ad evitare che il colore straripi per i bordi. A renderla unica, interviene immancabilmente la durata. Dura moltissime ore e lo garantisco,conservando il suo finish laccato, ma inutile dirvi che dovrete ripassarlo dopo aver mangiato, bevuto o baciato.

ysl vernici da labbra

 

Ovviamente ho testato vari dupe, la moda delle tinte per labbra impazza già da un po', ma se volete quel risultato da pubblicità patinata, la tinta ysl è unica ed inimitabile. Un giorno una mia amica mi raccontò che era rimasta conquistata dal risultato di una spazzola dal costo esagerato, ne acquistò 4 che somigliavano tanto alla prima ma non davano mai lo stesso risultato di quella, che comunque finì con il comprare, spendendo molto di più. Ergo,  a volte è bene comprare meno (è difficile, lo so) ma spendere meglio.

 

 

Letto 1201 volte Ultima modifica il Venerdì, 06 Novembre 2015 11:20
Vota questo articolo
(2 Voti)
Marilù Briguglio

Sono Marilù,ho 29 anni e sono nata nell'isola del sole,la Sicilia.
Scrivere e truccare è il connubio della mia felicità.
Adoro viaggiare e trarre dai miei viaggi spunti ed ispirazioni(oltre a collezionare preziosi souvenirs).
Dopo una formazione umanistica sono andata a Milano a frequentare la scuola internazionale di make up"Mud make up designory"per poi riapprodare a Catania ed imparare nuove tecniche alla Orazio Tomarchio academy.Sono una make up artist,gestisco un blog e scrivo di bellezza. La meta del mio orizzonte:affermarmi come beauty influencer.
Leggo riviste di moda dalla tenera età di 12 anni e adoro lo shopping on line!!
 
 
 

Sito web: froufroumakeupartist.wordpress.com/