06 Ago

Garnier invia cosmetici alle soldatesse israeliane, ira del web: "Così potrete pulire il sangue dei morti"

Scritto da  |

La notizia annunciata da Al Jazeera secondo cui la Garnier ha inviato al reparto femminile dell'esercito di Netanyahu un pacco pieno di suoi prodotti cosmetici, ha provocato non poche polemiche.

 

Una scatola piena di detergenti, deodoranti e prodotti di altro genere che insieme alle soldatesse fanno da sfondo alla foto pubblicata sul gruppo Facebook "Stand with us"  che ha suscitato lo sdegno e l'ira del web, che ha cosi risposto Saponi per pulire mani sporche del sangue dei cittadini di Gaza”. “Meglio preoccuparsi di donare prodotti di bellezza all’esercito o cibo e acqua ai civili palestinesi?”, “Invece di farsi belle, le donne israeliane e palestinesi dovrebbero parlare attorno a un tavolo”.

 

Questi sono solo alcuni dei commenti e delle accuse poste dal popolo del web. La foto accompagnata da un messaggio di ringraziamento alla casa cosmetica, è stata commentata da oltre 10.000 utenti, la maggior parte dei quali hanno criticato e mosso accuse verso la Garnier.

 


 

Letto 1271 volte
Vota questo articolo
(3 Voti)
Speranza Capotortora

Studentessa di Scienze del Servizio Sociale all'Univerisità Federico II, coltivo la passione de giornalismo e, in particolare, mi tengo aggiornata sul mondo femminile e su argomenti che oscillano dalla moda, al make-up, dal benessere agli accessori più trendy.

 

Facebook: Speranza Capotortora