08 Mag

Cosa hai guadagnato rinunciando ai tuoi sogni?

Scritto da  |

Quando eri una bambina, potevi dire di voler fare la ballerina, la veterinaria, la maestra, l’attrice, tutto ciò che volevi e, in qualsiasi caso, potevi vedere gli occhi di genitori e insegnanti pieni di soddisfazione, a celebrare le tue ambizioni. Poi, crescendo, chissà come mai, ogni volta che davi voce ai tuoi sogni, ti rispondevano con dubbi e obiezioni, creando paletti che tu non ti saresti mai data. “Cerca un lavoro più sicuro”, “Quello non fa per te”, “Devi scegliere l’università che ti garantisce il posto fisso”, e così via. E se ora hai dubbi sul fatto di aver scelto la strada giusta per te, beh, è perfettamente normale e – anzi – è un problema condiviso da molte donne.

 

Non pensare, però, che sia troppo tardi. Ritrovare le tue ambizioni di bambina, costruire una nuova strada scelta da te soltanto è possibile. Come? Con il supporto di altre donne che hanno vissuto la stessa situazione. Ne parliamo con Roberta Cuttica, Coach e General Manager di HRD Training Group. Roberta sarà una delle speaker dell’evento Women to Women weekend, la prima edizione di questo workshop dedicato alle donne, che si terrà il prossimo 17-18 Maggio a Milano, aperto al pubblico.

 

Perché capita di abbandonare progetti e ambizioni a causa di paure, dubbi e pensieri che alle volte neanche ci appartengono?

Credo che la ragione principale per cui molte persone abbandonano idee e progetti (e purtroppo anche i loro sogni più belli) stia nel fatto che si lasciano troppo facilmente influenzare dall’esterno. Ciò che gli altri pensano può essere un grande incentivo così come un grande freno. Vi capita mai di avere tutto perfettamente chiaro in testa, vedere già ogni dettaglio per realizzare una certa cosa, e poi parlarne con qualcuno e sentire affievolirsi quella fiamma che fino a poco prima animava ogni vostro pensiero? L’unico antidoto a questo si chiama “fiducia in se stessi”. E’ necessario diventare capaci di ascoltare ogni opinione senza permettere all’altrui scetticismo di smorzare i nostri entusiasmi, questo è il segreto per portare avanti ciò in cui crediamo e che riteniamo importante senza farci assalire da dubbi e da paure che spesso non ci appartengono. Intimamente sappiamo tutto e nella maggior parte dei casi l’unica voce da ascoltare è quella del cuore.

 

Quali sono i metodi migliori per rompere questi blocchi?

 

Credo sia importante rendersi conto in primis che si tratta semplicemente di limiti mentali e come tali possono essere spostati e cambiati. Tutto dipende da noi. Avere fiducia nelle proprie idee, guardarsi intorno alla ricerca di riferimenti positivi e circondarsi di persone stimolanti può essere di grande aiuto, ma ricordiamoci che sta a noi sconfiggere tutte le paure, i dubbi e le insicurezze che troppo spesso ci impediscono di muoverci nella direzione dei nostri sogni.

 

Scelte di famiglia e scelte di lavoro: alle volte decidere è difficile. Tu, da donna, mamma e business woman, come hai fatto e cosa suggerisci alle lettrici?

È vero. A volte decidere cosa fare e soprattutto quanto tempo dedicare al ruolo di mamma o di business woman può non essere semplice, ma possiamo scegliere. Non c’è una ricetta giusta, c’è quello che tu senti buono e giusto per te. Di certo una scelta non esclude l’altra e, nel momento in cui riusciamo a trovare un giusto equilibrio, stiamo bene con noi stesse. Essere una donna impegnata sul lavoro e allo stesso tempo una mamma amorevole diventa piacevole e gratificante. Il tempo di qualità per i bambini ha un valore molto più alto che la presenza costante, magari accompagnata da frustrazione e insoddisfazione. Loro percepiscono i nostri stati d’animo e credo che il miglior esempio da dare ai nostri figli sia quello di essere dei genitori impegnati e felici.

 

Stereotipi, schemi e insegnamenti acquisiti che influenzano il nostro punto di vista. Come rendersene conto e prenderne le distanze per trovare strade nuove?

Tutti siamo stati influenzati e siamo influenzabili. Il mondo stesso ci condiziona in mille cose, ma non sempre il “così si fa” è la miglior via per noi, così come non è tutto vero ciò che ci è stato insegnato fin da piccoli. Crescendo e maturando è importante sviluppare una propria capacità di valutazione in modo da riuscire a tenere quel tanto di distacco che ci permetta di pensare con la nostra testa, ascoltare le nostre sensazioni e fare le nostre scelte in autonomia.

 

Roberta Cuttica terrà il workshop sul Life Management durante il Women to Women weekend, il 17 e 18 maggio prossimi. Un evento straordinario dedicato alla crescita femminile, un’occasione unica per confrontarsi, scoprire nuove cose su noi stesse e ripartire con una marcia in più. Per info www.womentowomen.it

Relazioni sentimentali complesse. Limiti, paure e rancori che ci bloccano. Risultati che non arrivano nella vita e nel lavoro. Noi donne affrontiamo tante sfide, ma non perdiamo la voglia di migliorare noi stesse. Ora possiamo farlo con il supporto più giusto per noi. Scopri cosa può fare per te la Coach delle Donne. Clicca MI PIACE su questa pagina

 

Letto 2170 volte
Vota questo articolo
(5 Voti)
Eleonora Mauri

Studiosa da tempo delle tematiche di crescita e miglioramento personale, i miei primi scritti li dedico al mondo femminile.

Unendo la mia esperienza personale a quella di altre donne intorno a me, coltivo il sogno di realizzare una serie di ebook per aiutare le donne di oggi: divise tra casa, lavoro, marito e figli, con pochi aiuti e tante responsabilità.

Ho sviluppato negli ultimi anni grazie anche all’esperienza lavorativa un’ottima capacità comunicativa, che viene rispecchiata nel mio stile di scrittura: semplice, chiaro e diretto.

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

Sito web: www.macrolibrarsi.it/ebooks/ebook-la-gestione-del-tempo-per-la-donna-impegnata-pdf.php