16 Feb

Perde il suo bambino, uccide l'amica incinta e le ruba la figlia: la storia di Julia Corey

Scritto da  |

Potrebbe sembrare la sceneggiatura adatta per un film macabro e tremendamente triste, eppure è sola verità. Parliamo della storia di una donna di 39 anni, Julia Corey di Boston, che, incinta all'ottavo mese, ha purtroppo perso il suo bambino. Nel corso della gravidanza aveva condiviso la sua gioia con la sua amica Darlene Hayes, rimasta anch'ella nel frattempo incinta. Ebbene, lo shock della perdita subita ha fatto sì che Julia mettesse in atto un vero massacro.

 
Julia ha infatti strangolato la sua amica e l'ha "aperta", rubandole prematuramente la bimba che portava in grembo. Due giorni dopo è stata scoperta dalla polizia in un rifugio a circa 150 chilometri di distanza. Agli agenti Julia ha raccontato di essere la madre naturale di Sheila Marie (così aveva chiamato la bimba), sostenendo che ad uccidere la sua amica fosse stato il marito di Darlene, Roberto Rodriguez.
 
La 39enne, che ora rischia l'ergastolo, ha continuato a negare l'evidenza, mentre la piccola potrà ora vivere con suo padre crescendo, purtroppo, senza la sua mamma.
 

Letto 2622 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Simona Vitale

Nata a Napoli nel 1982, amo la cultura, la legge e il giornalismo. Laureanda in Giurisprudenza, mi divido fra le mie grandi passioni sia nel lavoro che nella vita. 

 

Facebook: Simona Vitale