06 Set

In Norvegia la cultura è donna (ed ha 29 anni)

Scritto da  Valentina Russo

L’incarico politico alla Hadia balza alla ribalta delle cronache per diversi motivi: è il ministro più giovane che la Norvegia abbia mai avuto ed è di religione musulmana.

 

In un mondo in cui i giovani fanno fatica a farsi avanti nel mondo del lavoro e in cui il divario tra occupazione maschile e femminile è ancora molto ampio, questa notizia giunge come una ventata d’aria fresca: Haida, classe 1983, ha origini pakistane, è laureata, conosce cinque lingue e ha un passato come attivista politica.

 

La Norvegia, ancora scossa dagli attentati terroristici nella capitale Oslo e sull'isola di Utøya dell’anno scorso, dà un forte segnale di integrazione e di ottimismo, a fronte soprattutto dei recenti episodi di violenza causati dal film The innocence of Muslims.

Della nomina a neoministro alla Cultura di Hadia Tajik si è dimostrato soddisfatto anche il re Harald V con un liberatorio :”Era ora!”.

 

Letto 2266 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Gennaio 2013 15:14
Vota questo articolo
(0 Voti)