12 Nov

Shopping? Ecco come non sbagliare

Scritto da  |

Lo shopping non è un hobby…è un'arte! E come in tutte le arti, ci sono delle regole da seguire. Scherzi a parte, andare in giro per negozi piace, sia alle donne che agli uomini, diventati anche loro più modaioli. Ma è bene tenere a mente alcuni buoni consigli, per non ritrovarci con i pezzi sbagliati in armadio, col rischio di lasciarli lì a fare le ragnatele. O magari prendersi qualche fregatura. O ancor peggio, andare in giro con un capo che mortifica la nostra figura e non rendercene conto, prese dall’orgoglio del nuovo acquisto!

 

Come districarci in questa selva selvaggia nel modo giusto? Vediamo pochi semplici (ma efficacissimi) consigli della nostra intervistata speciale, Giovanna Di Bacco, PR per lavoro, personal shopper per passione (e vocazione). Dal suo estro creativo è nato il blog The Glamour Geek Girl in cui racconta di fashion, style e tecnologia.

 

E: Giovanna vediamo subito i 2 errori da evitare assolutamente nello shopping

G: Il primo errore da evitare è quello di dimenticare gli abbinamenti. Non appena adocchiamo un paio di scarpe, una borsa o una bella t-shirt, dobbiamo pensare subito ai capi del nostro guardaroba con cui sarebbe perfetto fare un abbinamento. Così non rischiamo di abbandonare il nostro ultimo acquisto in fondo all’armadio e dimenticarlo dopo pochi giorni. Il secondo errore è essere frettolose. Non si può fare shopping se siamo di fretta o se subito dopo abbiamo un appuntamento importante. Meglio evitare gli acquisti anche quando abbiamo la testa affollata di altri pensieri, perché il rischio di comprare qualcosa e pentircene la sera stessa è altissimo! Quindi ricordiamo: ritagliamoci un’oretta per noi e solo per noi, mente libera e dritte verso il nostro obiettivo!

 

E: Le prime 2 cose da fare quando si entra in un negozio?

 

G: Ci sono due strade che possiamo intraprendere non appena entriamo in un negozio: o andare dritte verso il nostro obiettivo (probabilmente perché abbiamo ben in mente quello che vogliamo) o fare un giro di ricognizione per farci un’idea dei capi più cool e, magari, delle offerte che non possiamo farci sfuggire. Sicuramente, quello che dobbiamo assolutamente fare è recuperare 4-5 capi, possibilmente avendo già in mente degli abbinamenti, e provare gli outfit nel camerino. Se si è da sole, possiamo anche farci qualche scatto e inviarlo alla nostra best friend… sicuramente lei potrà consigliarci se stiamo facendo una scelta giusta o no!

 

E: Un consiglio per fare un buon shopping a budget ridotto.

 

G: Oggi, ragazze, è possibile rifarsi il guardaroba a prezzi davvero accessibili. Non fosse altro che per le catene low cost del cosiddetto fast fashion che permettono di avere capi belli, di tendenza e a prezzi

piuttosto bassi. Capostipite di questo filone è sicuramente lo svedese H&M, a cui poi sono seguiti i vari Zara, Mango, Stradivarius, ect. E non dimentichiamo che online si possono fare degli affaroni!!

Le grandi catene seguono i trend del momento, quindi vanno benissimo per l’acquisto dei capi perfetti per la stagione (ad esempio, quest’autunno vanno forte i fiori e il tartan), ma che poi non siamo sicuri potremmo riutilizzare l’anno prossimo. Quindi, alla domanda “Low cost sì o low cost no”, io rispondo assolutamente sì, seppur con le giuste precauzioni. L’optimum sarebbe poter mixare capi a basso costo con un accessorio di marca… il bilancio è in questo modo perfetto!

 

E: E il fidanzato: meglio accompagnarlo nei suoi acquisti o lasciamo fare da solo?

 

G: Questa è davvero una domanda impegnativa, che merita una riflessione molto approfondita. E a cui non possiamo dare una risposta univoca. Infatti, esiste fidanzato e fidanzato. Esiste il fidanzato che mette la prima cosa che capita, presa dall’armadio solitamente al buio, e il fidanzato che invece è un precisino (a volte più di noi) e non abbina mai il calzino blu con la scarpa nera. Quindi, la decisione se accompagnarlo o meno nello shopping dipende da che tipo di uomo abbiamo a fianco. Due consigli che possono però valere per tutte/ tutti. Se lo accompagnamo, non chiudiamolo in camerino proponendogli solo ed esclusivamente quello che piace a noi, obbligandolo a provare e comprare tutto. Ognuno ha il proprio stile, che va capito e, semmai, modificato con i giusti accorgimenti. Il nostro fidanzato non indosserà mai degli skinny con il risvolto alla caviglia, se nel suo armadio ci sono solo cargo multi tasche e t-shirt taglia XL. Secondo: lasciamolo andare da solo a comprare le scarpette da calcio o la canotta per il basket. Ci sono negozi, come quelli sportivi appunto, in cui gli uomini si sentono a casa, dove potrebbero rimanere chiusi per ore. Ecco, in questi casi, diamogli fiducia e incoraggiamolo a prendere queste ardue decisioni da solo. E se dovesse sbagliare… beh alla fine nel campo di calcetto sono tutti uomini 

 

E: Giò, qualche consigli di stile per: ragazza alte con poco seno, ragazze media altezza con curve generose e ragazze piccole ma proporzionate.

 

G: Alta con poco seno : per le ragazze alte e magre, dove Madre Natura è stata generosa nell’altezza, ma non nelle curve, consiglio di valorizzare la silhouette, magari con un tubino stretto che, pur stringendo nel punto vita, segue le linee naturali del corpo. Sì anche a pantaloni a vita alta in stile 70’s, abbinati a una camicia, portata rigorosamente dentro i pantaloni.

Media altezza e curve generose: valorizziamo quello che abbiamo ragazze! Abbiamo tanto seno? Sì allora a maglie con lo scollo a barca che focalizzano l’attenzione su questo nostro punto forte, senza però cadere nel volgare. Sì anche ad abitini stile impero, con taglio sotto il seno e lunghezza massima al ginocchio.

Piccola e proporzionata: qui ragazze ci sono d’aiuto i tacchi. Lo stiletto, tacco 10, sotto la longuette al ginocchio o la francesina sotto il jeans qui la fanno da padroni. Unica nota: scegliere sempre delle scarpe con una linea morbida e non troppo massiccia, evitiamo quindi le zeppe troppo grosse. Quelle le lasciamo volentieri a Lady Gaga!

 

Sei anche tu sempre di corsa? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua bellezza e del tuo benessere, clicca qui

Letto 3640 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Novembre 2013 16:27
Vota questo articolo
(5 Voti)
Eleonora Mauri

Studiosa da tempo delle tematiche di crescita e miglioramento personale, i miei primi scritti li dedico al mondo femminile.

Unendo la mia esperienza personale a quella di altre donne intorno a me, coltivo il sogno di realizzare una serie di ebook per aiutare le donne di oggi: divise tra casa, lavoro, marito e figli, con pochi aiuti e tante responsabilità.

Ho sviluppato negli ultimi anni grazie anche all’esperienza lavorativa un’ottima capacità comunicativa, che viene rispecchiata nel mio stile di scrittura: semplice, chiaro e diretto.

Sai che esiste finalmente un sistema di Gestione del Tempo studiato apposta per le Donne?! Un metodo per organizzare il LAVORO, la CASA e la FAMIGLIA in modo da avere PIU’ TEMPO PER TE STESSA e per le cose che ami.

Clicca qui per saperne di più

Sito web: www.macrolibrarsi.it/ebooks/ebook-la-gestione-del-tempo-per-la-donna-impegnata-pdf.php