Federica Pocaterra

Federica Pocaterra

"Ho il carattere tipo delle donne. Lo sono nella mia totalità: insieme alle debolezze alterno gli alti e bassi, dettati dalla lunatica predisposizione femminile! Le mie passioni sono pressoché quelle stereotipate di noi donne: shopping, scarpe, make-up, outfits, gossip, tendenze, cucina, cura della persona e tanto altro. Praticamente gli ingredienti di contorno della dieta della femminilità. 

Mi piace scoprire cose nuove, ed è per questo che i viaggi mi appassionano anche solo immaginarli. 

Adoro scrivere. Qualsiasi cosa - E come adolescente DOC tenevo dei diari, ancora ben custoditi nel cassetto, dove incameravo piano piano le passioni odierne. 

A scuola sono sempre stata la sarcastica di turno e a tal proposito, infatti, faccio uso spropositato di stupefacenti quali l’umorismo in pillole. Grandi dosi che però non provocano mai assuefazione. 

Mi definisco divertente; alla mano; solare e un buono scrigno di consigli di qualsiasi genere!

Cerco nelle persone e nelle esperienze di tutti i giorni le schegge mancanti del mio bicchiere, scagliato per terra dalla mia totale mancanza di pazienza nel capire se era mezzo vuoto o mezzo pieno… Sintomatica reazione a un carattere lunatico di una donna!

In generale sono prima di tutto questo: una donna. Il che contiene di per sé tante mille sfaccettature "

Il mondo femminile vanta di un accessorio che spesso è indispensabile: la borsa.

 

Per alcune di noi sono una vera e propria valigia prêt-à-porter perché riusciamo a trasformarla nella borsa di Mary Poppins!
Grande, piccola, a tracolla, a braccio, sacca, shopper, tra le sue molteplici forme riesce ad adattarsi ad ogni nostro outfit. Per non parlare delle aggiuntive tasche e taschine che non bastano mai, ognuna adibita a qualcosa.
Ammesso e concesso l’uso della borsa medio-grande day by day, quali sono le cose che non dovrebbero mai mancare al suo interno?

 

Documenti – la carta d’identità e la patente bisogna sempre portarli con sé.

Portafoglio – spesso oltre alle banconote sono dei veri e propri contenitori di carte, scontrini, biglietti da visita, appunti e quant’altro. Per le più meticolose oltre al portafoglio, anche un borsellino per le monete.

Cellulare – importante per essere reperibili tramite messaggi e chiamate con persone che potrebbero servirci o alle quali potremmo servire.

Chiavi di casa – indispensabili se non vogliamo rimanere fuori casa!

Fazzoletti – nelle varianti umidificate, ancora meglio sono le salviette. Dopo aver passato anche solo 5 minuti nella metro pulirsi le mani non è sottovalutabile.

Specchietto – se avete passato una mezza giornata fuori casa o siete state a pranzo fuori, una veloce occhiata allo specchietto e tutto proseguirà più serenamente. Evitando così cibo intrufolato tra i denti o capelli arruffati.

Piccola pochette – Se non volete tenere tutto sparso nella borsa o preoccuparvi di cercare nelle tasche, una piccola pochette contenente qualche trucco, creme, burrocacao, pinzette, forbicine, elastici e mollette per capelli potrebbe essere una salvezza.

 

 

Occhiali – Perfetti quelli da sole se avete dormito poco e volete nascondere le occhiaie in mancanza di correttore. Se avete le lenti a contatto è buona norma portare il contenitorino per riporle nel conservante e in caso indossare gli occhiali, non dimenticate l’astuccio e all’interno la pezzetta!

Caramelle o gomme da masticare – se come scritto sopra siete state a pranzo fuori e non avete la possibilità di usare lo spazzolino, potete masticare una gomma così da evitare un pensieroso alito cattivo!

I-pod / mp3 – se siete in metro, in autobus o dovete fare un tragitto non accompagnate, la musica potrebbe essere un’ottima compagnia.

Agenda – per le donne pluri-impegnate che vogliono avere tutto sotto controllo dagli impegni alla lista della spesa o dalle visite ai mini-bilanci mensili.

Carta e penna – Potrebbero sempre servire per appuntare qualcosa che non rimane impresso alle più smemorate.

Accendino – Per le fumatrici e non solo, se a chiedervelo è un interessante maschietto!

Bicchiere richiudibile – Non avete la bottiglietta d’acqua? Alla fontanella rischiate di farvi la doccia? Nei negozi di casalinghi vendono bicchieri richiudibili utilissimi a tal proposito.

Ombrello – Se il tempo è incerto e non avete il cappuccio sul vostro cappotto, l’ombrello è indispensabile!

 

E voi, nella vostra borsa, avete tutto il “necessaire” ? Quali sono i vostri elementi indispensabili da portare sempre dietro?

 

Potrebbe interessarti anche: il regalo perfetto? una Borsa

Ricicliamo con creatività. 

Facendo la giornaliera carrellata di link scambiati con la mia migliore amica, saltano fuori tanti elementi da aggiungere alla lista dei “vorrei”. All’insegna del riciclaggio e delle semplici idee, dall’alto della sua creativa indole, mi ha mostrato l’interessante immagine di una candela ricavata da un’arancia. Avendo voglia di crearla mi ha descritto, quindi, i passaggi principali per la sua realizzazione.
Ci vuole poco meno di mezz’ora e l’occorrente è facilmente reperibile dentro casa.


Servono:


- Un’arancia (o anche un pompelmo).
- Coltellino affilato o un cucchiaino.
- Olio (va bene anche quello di oliva).


Prendete l’arancio e tagliatelo a metà. Con il coltellino o con il cucchiaino togliete tutte le parti della polpa evitando di bucare la buccia e facendo molta attenzione a lasciare intatto il picciolo bianco centrale che successivamente servirà da stoppino. Lasciatelo asciugare.

 

candela-con-arancia


Dopo averlo fatto asciugare riempite la cavità con dell’olio per un po’ più di metà della sua capienza lasciando affiorare il filamento bianco centrale.
Non vi resta che accendere lo stelo-stoppino ed avrete anche voi una candelagrume!

 

tutorial-candela


Un ottimo oggettino di arredamento per chi non esige la classe, ma bensì la dinamicità e il gusto creativo del fai da te!

 

Guardando le ritoccatissime foto delle pagine patinate, a quante di voi sarà salita la voglia di poter avere quel particolare dettaglio visto all’attrice che fa la pubblicità del profumo o che è uscita in copertina con la sua pubblica gravidanza?! 

“Vorrei i capelli come quelli di… Però che darei per avere anche il naso di…”
Impossibile, quindi, risalire ad un’unica icona di perfezione o possibile esempio di bellezza globale.
Proprio a questo risponde un sondaggio virtuale secondo il quale la donna perfetta sarebbe un mix di bellissime celebrità.
Il risultato è stato raggiunto grazie ad un vasto numero di preferenze presenti su liste stilate da quasi 9000 utenti.
La composizione racchiude i particolari del viso di ben 8 star del panorama mondano inglese e americano:

 

mix-donna-perfetta

 

- I capelli della dolcissima duchessa di Cambridge.

- Le sopracciglia della ormai plastificata Megan Fox.

- Gli occhi color cioccolato della bella Cheryl Cole.

- Il naso della vampiresca Kate Beckinsale.

- Gli zigomi e le guance della “coco-mademoiselle” Keira Knightley.

- Le famosissime labbra di Angelina Jolie.

- Il mento di Gwyneth Paltrow.

- Il prosperoso seno del volto televisivo britannico di Kelly Brook.

 

donna-ideale-sondaggio

 

Chi di questi tempi ricorre alla chirurgia plastica e desidera un cambiamento di effetto non deve far altro che mostrare questo patchwork di “perfezione”…

Ma voi, siete d’accordo?

 

Nonostante il suo boom sia stato percepito già da qualche stagione, la chioma sfumata continua a far parlare di sé a macchia d’olio!

Tra i vip nostrani e d’oltreoceano, lo shatush è stato, ed imperterrito è, l’hair must con più passaparola del momento!
La tecnica di decolorazione effetto naturale ha preso sempre più piede sui red carpet stimolando la curiosità delle fashion victims che non hanno perso tempo e sono accorse ad imitare le icone di stile delle pagine patinate!

 

effetto-shatush


Adatto a capelli medio-lunghi, non eccessivamente scuri, lisci e non troppo ricci, lo shatush hair assicura l’effetto schiarito come sotto l’effetto del sole.
Il colore di base del capello viene attenuato, mentre è cotonato, di tre tonalità in modo graduale per tutta la sua lunghezza come a creare una vera e propria sfumatura. In questo modo evita il distacco più “aggressivo” di un colpo di sole o di una meches che dopo poche settimane vanno a risaltare la ricrescita!
I prezzi variano dai 60 ai 150 euro… Ma prima che strabuzziate gli occhi sappiate che il procedimento dello shatush richiede più tempo di altri tipi di trattamenti, ma assicura la spensieratezza del non fare i ritocchi mensili per la ricrescita in quanto non c’è forte distacco dalla radice alla punta, se non una tenue sfumatura continua. Nonostante si adoperino i prodotti decoloranti che possono indebolire e sfibrare i capelli, questa tecnica vanta effetti meno invasivi delle meches perciò in generale si aggiudica un correlato compenso.
Il risultato finale, però, è a dir poco favoloso.
Accompagnato da un make up soft, quasi nude, propaga la bellezza della donna nella sua semplicità. Se incornicia un maquillage più aggressive la vostra chioma sarà pronta a diventare la criniera di una leonessa.

 

Scopri gli altri consigli per i tuoi capelli