“Grazie ‘inserire grado di parentela/persona a vostra scelta’ per questa splendida trousse! Non sembra per niente presa sulle bancarelle avendo un marchio giappocinesecoreano! Chissà quanto l’avrai pagata! Ma non dovevi! … “

…Ben detto! Non dovevi! Perché comprandomi un prodotto del genere mi inviti con piacere a contrarre qualche irritazione sulla pelle! Della serie “ciambelloni intorno agli occhi: tratto da una storia vera” o “la ragazza chiazza: il film”.
Se fortunatamente avete ricevuto cosmetici affidabili, buon per voi. Per coloro che hanno ricevuto una serie di cosmetici dalla visibile scarsa qualità, o per coloro che posseggono grandi quantità di cosmetici, scopriamo se sia il caso di tenerli o meno nel nostro beauty case!

- Dietro i vostri cosmetici, c’è raffigurato un barattolino dove sopra sono scritti dei numeri seguiti da una “M”. La M sta per Mesi, il numero sta per quanti mesi può essere utilizzato. I mesi in cui può essere applicato quel cosmetico partono dal momento in cui lo aprite per la prima volta e lo utilizzate. Sappiate che è un periodo approssimativo, in ogni caso tenete conto che i trucchi in crema hanno una durata inferiore a quelli pigmentati.
- Se una volta applicato il prodotto sentite la pelle pizzicare, o gli occhi prudere, è buona norma togliere il trucco e magari controllare la sua scadenza. Potrebbe essere sintomo di una pelle stanca perché magari avete dormito poco, ma potrebbe anche riguardare una vera e propria allergia o un rigetto di un determinato cosmetico scaduto!
- Tenete sempre i cosmetici in luoghi freschi. Evitate di portarli al mare perché sotto il sole si rovinano prima e rischiano di sprigionare oli che di norma dovrebbero farlo durare ma rischiate così di fargli fare l’effetto contrario.

 


OMBRETTI e CIPRIE: In media durano un anno, alcuni anche di più. Quelli in crema possono durare addirittura la metà del tempo di quelli in polvere.
Il vostro ombretto e la vostra cipria dovrebbero fare un biglietto solo andata per il cestino quando:
1. Si forma una patina scura e opaca sopra. (cosa che può anche succedere se magari il pennello che avete usato era inumidito)
2. Emana un odore, quasi acido, differente da quando l’avete aperto per la prima volta.
3. Non possiede più la sua compattezza ed è più polveroso. Perciò, quando lo andate ad applicare, non riuscite a stenderlo in modo omogeneo e forma delle chiazze.

ROSSETTI: La loro durata dipende dalla loro composizione. Possono durare anche più di un anno. Alcuni gloss a lunga durata possono durare anche solo dei mesi. Essendo cosmetici in crema, sono una calamita per i batteri. Tenetene sempre cura e cercate di non prestarli a destra e a manca.
Il vostro rossetto deve fare le valigie per il cestino quando:
1. La sua consistenza è cambiata e risulta più liquida, granulosa o appiccicosa da come risultava prima.
2. Presenta macchie di colore scuro.
3. Emana un odore acido.

MATITE: La durata delle matite varia per il solito discorso della loro composizione. Vi accorgete subito quando una matita non va bene al vostro occhio perché se l’applicate all’interno dell’occhio e pizzica va immediatamente cambiata o gettata.
La vostra matita raggiunge dritta dritta il cestino senza passare dal via quando:
1. Emana odore cattivo.
2. Non colora più. Sappiate che le matite non vanno spinte per far si che colorino. Se dovete farlo non è più una matita che adempie al suo lavoro di make up!

FONDOTINTA e CREME: la durata del fondotinta di solito è di un anno. Qui c’è da stare molto attente. Perché è un prodotto che viene applicato ed esteso su tutta la pelle del viso. Perciò, se vecchio o scaduto, potrebbe causare un’irritazione coi fiocchi.
Il vostro fondotinta fa un salto mortale nel cestino quando:
1. Se agitato prima dell’uso (cosa da fare sempre prima della sua applicazione) presenta ugualmente striature e non un colore omogeneo.
2. Emana un odore sgradevole.
3. Se il prodotto trasuda liquido oleoso sulla superficie o risulta grumoso. Ciò significa che gli ingredienti della formula si stanno separando perdendo così la sua funzionalità.

SMALTI: La durata dello smalto dipende soprattutto dalla manutenzione dello stesso. Sbattete gli smalti prima dell’uso. Se vi capitano sotto mano per caso ma non dovete usarli, sbatteteli comunque. Richiudeteli sempre per bene e ogni tanto ripulite l’avvitatura del collo della boccetta.
Il vostro smalto va al patibolo nel cestino quando:
1. Anche diluito con l’acetone o il diluente la sua consistenza è pastosa e risulta quasi impossibile stenderlo.
2. Il pennellino è rovinato e secco e vi impedisce di applicare lo smalto sull’unghia.

Ora passate in rassegna i vostri cosmetici e cercate di eliminare quelli che presentano le situazioni qui sopra descritte. Ricordate che ogni cosmetico se tenuto con cura può avere una durata e una funzionalità maggiore della norma. Tenete la sacchetta dei vostri trucchi, le trousse e i beauty case in luoghi freschi e asciutti. Evitate di esporle a fonti di calore e mi raccomando, diavolette, non riciclate il regalo scadente!

 

Clicca qui per altri articoli di Make Up


Matita per gli occhi Kiko.

Ciao ragazze, oggi volevo parlarvi delle long lasting di Kiko, che vi consiglio caldamente di provare. Non sono una novità sul mercato, ma devo dire che in questo periodo ho avuto l'occasione per poterle testare approfonditamente, e posso affermare che sono un validissimo prodotto. Nello specifico ho testato la n.2 ( un argento shimmer) e la n. 10 ( verde shimmer). Si tratta di matite con liner retrattile, cremose e di qualità. La texture morbida, una volta applicata sulla palpebra , può essere sfumata con i polpastrelli, senza l'ausilio di pennelli. Il make up vi durerà per tutta la giornata senza sbavature o altro ( questo è davvero indice di qualità del prodotto). Il costo di queste matite è di 6.90 euro se non sbaglio, ma vi consiglio sempre di dare un'occhiata alle offerte Kiko, perché una di queste l'ho acquistata scontata a 4.50 euro. Sono l'ideale per un makeup quotidiano (applicando sulla palpebra la matita e completando il vostro look solo con eyeliner e mascara), oppure per chi non abbia molto tempo, o per chi non abbia voglia di usare pennelli o ombretti. Mentre per le appassionate non può che essere la ciliegina sulla torta per una perfetta collezione di make up. Per darvi un'idea dei prodotti, ho realizzato un look con queste 2 che avevo. Vi lascio alle foto e al prossimo articolo un bacio Strelizia :-*

 

Matita-long-lasting-kiko

 

La matita per occhi tende a sbavare poco dopo l’applicazione, poiché la zona oculare è molto umida e la si tocca spesso. Se poi sudiamo molto e abbiamo la pelle oleosa, il rischio di sbavatura aumenterà ancora.

Ecco alcuni semplici consigli per evitare sbavature e realizzare un tratto perfetto sugli occhi!

  1.  Sembrerà banale, ma ricordiamoci di scegliere il prodotto giusto: una matita a mina dura, resistente all’acqua e a lunga durata.
  2. Teniamo la matita in frigo, così da far indurire la mina e renderla più resistente (consiglio valido anche per il burro cacao, per evitare che si liquefaccia, soprattutto in estate);
  3. Dopo aver applicato la matita, ripassiamo il tratto con la punta di feltro dell’eyeliner,
  4. Applichiamo un velo di cipria sotto l’occhio, e sfumiamo con dita e pennello, perché la cipria fa da barriera ed evita che la matita coli;
  5. In caso di matita sbavata, per correre ai ripari è consigliabile applicare un prodotto per tamponare la sbavatura, per esempio uno stick per labbra o una crema per le mani, per poi rimuovere il tutto con un fazzoletto.

Con questi trucchetti, la resa del nostro trucco sarà sicuramente migliore, a prova di sbavatura!

 

Ti interesserà sicuramente: Tutte le novità low cost di Essence 

 

Non tutte noi siamo dotate di labbra carnose e sensuali alla Angelina Jolie, perciò dovremo seguire qualche piccolo accorgimento per rendere le nostre labbra piene e seducenti.

Alcuni prodotti ad effetto volumizzante contengono estratti come il peperoncino o altri composti (collagene, acido ialuronico) che agiscono sul microcircolo e aumentano l’irrorazione sanguigna, donando una sensazione e un effetto di turgore.

Quali prodotti scegliere? Cerchiamo di avvalerci di prodotti che, oltre al principio volumizzante, contengano sostanze nutrienti e idratanti. Non limitiamoci a oli o burri, ma preferiamo creme e balsami labbra con antiossidanti e vitamina E.

 

Diamo volume alle nostre labbra con il make up:

1. Dopo aver eseguito la nostra beauty routine (qui i nostri consigli), contorniamo le labbra con una matita color carne, ridisegnandole, e teniamoci leggermente all’esterno rispetto al contorno naturale.

 

2. Applichiamo il rossetto volumizzante sulle labbra, ma al centro ripassiamo con un rossetto più chiaro o con un gloss, per ottenere un punto luce e aumentare l’effetto ottico di volume.

 

3. Completiamo con dell’illuminante appena sopra l’arco di cupido (zona tra 1-2 in Fig. Ottima anche una matita bianca), che farà sembrare la nostra bocca più pronunciata.

 

make-up-per-avere-labbra-carnose

 

Ecco svelato qualche trucchetto per labbra a prova di bacio!

 

Scopri tutti i nostri consigli di Make Up

 

Errori… o Orrori? Il make up piace a tutte, ma complice l’inesperienza, o la fretta, o la pigrizia, ogni tanto capita qualche scivolone.

Ecco come evitare di sbagliare: ne parliamo con Tiziana, make up artist e nostra intervistata speciale.

 

E: Tiziana, quali sono i principali errori che vedi fare nel make up dalle tue clienti?

 

T: Uno degli errori più comuni è la scelta del colore del fondotinta: deve essere esattamente uguale al proprio colore di pelle o leggermente più chiaro, mai più scuro, altrimenti l'ombra che produce nel poro tende a farci sembrare "più vecchie". Se, invece, utilizziamo il giusto colore, sembriamo più giovani in quanto la pelle risulta più luminosa. Provare per credere! Un altro errore tipico è nella stesura del fard: bisogna partire dalle orecchie e sfumare verso il naso, questo è il modo corretto di applicarlo per far sì che sfumi in modo naturale. Se lo mettiamo al contrario, invece, avremo le guancie troppo colorite, come dopo 3 km di corsa... poco carino!

 

E: Se ho la borsa piccola o nella valigia c'è poco spazio, quali sono i trucchi che non possono mancare assolutamente?

 

T: I prodotti di make up di cui proprio non possiamo fare a meno sono: la matita per sopracciglia (che aiuta moltissimo a dare le giuste proporzioni al viso), il fard (che si può usare sia sul viso, sia come ombretto abbinato) e il mascara, per non far mai mancare uno sguardo seducente. Questi sono proprio la base da tenere sempre con sé. Certamente, se riusciamo anche a portare un gloss o altri prodotti che aiutano a completare il make up generale, è anche meglio.

 

 E: Come evitare di scegliere i colori sbagliati?

 

T: Non Possiamo dire che ci siano "colori sbagliati”: il trucco è arte e possiamo sbizzarrirci come desideriamo e come ci piace. Chi ha gli occhi castani, o comunque scuri, può usare ciò che preferisce perché il marrone è un colore neutro che ben si abbina a tutte le tonalità. Un pizzico di attenzione in più se abbiamo gli occhi azzurri, verdi o chiari in generale: evitiamo di mettere solamente i colori simili ai nostri occhi, perché lo sguardo potrebbe sembrare "freddo".

 

 

 E: Quali sono i prodotti che ogni donna dovrebbe avere nella trousse, ma che spesso vengono dimenticati?


T: Un prodotto molto importante è sicuramente la cipria, che opacizza, illumina e prepara la pelle al fard, togliendo l'umidità in eccesso. Altro prodotto fondamentale è la matita per sopracciglia: corregge, riempie eventuali spazi più chiari o vuoti, e permette di creare effetti ottici che avvicinano gli occhi troppo lontani oppure allungano un viso troppo tondo.

 

 E: Pelle grassa, pelle secca, pelle mista: si truccano tutte ugualmente o ci sono differenze da rispettare?

 

T: La pelle grassa e la pelle mista si trattano allo stesso modo, mentre la pelle secca deve adottare sistemi differenti. Il trucco di base va sempre scelto in base al tipo di pelle, soprattutto per quanto concerne il fondotinta. Ne esistono matt (in polvere) più adatti a una pelle mista/grassa oppure in crema, adatti sia per idratare la pelle secca che per riequilibrare la pelle mista/grassa. La cipria è importante per tutti i tipi di pelle, in particolare per la pelle mista/grassa. Teniamone sempre una in borsa nel formato compatto (colore trasparente) per ritoccare e togliere le lucidità durante tutta la giornata: essendo trasparente non modifica i colori del trucco. Le polveri invece (ombretti e fard) vanno bene per tutti i tipi di pelle.

 

 E: Parliamo di make up ed età. Cosa usare agli –enti, agli –enta e agli –anta?

 

T: In linea generale possiamo dire che man mano che si accentuano le rughe, si dovrà cercare di evidenziarle meno. Di solito le donne dopo i 40-50, e soprattutto dopo i 60 anni, dovrebbero privilegiare prodotti come rossetti e smalti e, di contro, evitare gli ombretti in quanto evidenziano di più le imperfezioni dell’età. In particolare, meglio abolire completamente gli ombretti perlati e preferire nel caso quelli opachi. Per le pelli giovani, direi un trucco non troppo evidente e poco correttivo: niente mascheroni, che invecchiano e appesantiscono, e niente colori forti o scuri, adatti a età più adulte. Preferite il gloss ai rossetti. Giocate pure coi colori (perlati, fluo e pastello): sono divertenti e allegri, ma non appesantite lo sguardo con strati di matita nera, mascara e eye liner.

Se siete curiose e volete copiare qualche trucco oppure volete partecipare a qualche lezione di trucco personalizzata e di gruppo, potete connettervi alla pagina FB di Tiziana Make Up.

 

La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo. 

Clicca qui per saperne di più