Metti il fondotinta ma l’effetto non è quello desiderato? Compri un correttore ma non copre come fanno vedere nella pubblicità? Hai buttato via il mascara perché al primo uso si è rivelato una delusione? In questo articolo scoprirai perché.


Truccarsi è bello, è divertente, ci rende più sicure di noi, ci piace…un sacco! Ma nessun trucco è efficace se sotto al make up la pelle non è in salute. Ed è inutile cambiare di continuo marca, il problema va risolto alla radice, aiutando la pelle dalla base.
Ecco alcuni consigli semplici e rapidi che ci ha dato Tiziana, la nostra intervistata speciale e specialista di make up. La sua visione della bellezza è unica e preziosa, perché per lei il make up deve sempre andare a braccetto con la salute e il benessere della donna, e non essere un mero esercizio estetico. Insomma, donne belle ma anche in salute, e soprattutto sicure di sé e in grado di ritagliarsi il giusto tempo per curarsi del proprio benessere. Affinché il nostro viso rifletta una bellezza reale, che viene da dentro, anche se aiutata da un velo di cipria e rossetto! 


E: Arriva la primavera: cosa consigli per risvegliare la pelle dopo la stagione invernale?
T: Con la primavera si risveglia la natura, inverdiscono le foglie e sbocciano i fiori. Allo stesso modo si risveglia la nostra pelle. È importante in questo periodo utilizzare una volta alla settimana una maschera esfoliante, il cosiddetto scrub. I granuli infatti aiutano ad eliminare le cellule morte superficiali in modo da avere pelle più luminosa e pronta all'abbronzatura.

 

E: Puoi darci qualche dritta per nascondere/curare le occhiaie?
T: Alcune persone per ereditarietà possono avere occhiaie più evidenti. Diversamente le occhiaie possono essere causate da poco o cattivo riposo, oppure stress.
Primo consiglio è dedicare a sé stesse almeno 30 minuti al giorno per i propri hobby o per il semplice relax. Dormire almeno 7 ore per notte è altrettanto importante.
A livello estetico possiamo applicare un correttore in stick (di tonalità media per le carnagioni europee) da applicare con il pennello apposito. Stendere nella parte inferiore e superiore delle palpebre e dell'arcata sopraccigliare in modo da ottenere una base con uniformità di colore. Poi passare un velo di cipria trasparente per fissare ed illuminare in modo naturale.

 

E: Cosa consigli per scegliere i prodotti migliori per il make up (cioè con ingredienti meno chimici e con effetti migliori sulla pelle)?
T: Una buona regola è guardare sempre la lista degli ingredienti: quanto più riusciamo ad evitare le sostanze chimiche (come conservanti, coloranti, profumi sintetici) tanto meglio è per la nostra pelle. Ricordiamoci sempre che gli ingredienti sono indicati in ordine decrescente: significa che i primi della lista sono quelli presenti in quantità maggiore. È soprattutto a questi che dobbiamo guardare e che dovrebbero essere di origine naturale. Attenzione anche alla data di scadenza del prodotto: è indicata con un numerino di fianco all’immagine di un barattolo aperto. Indica quanti mesi può stare aperto il prodotto senza che la composizione venga alterata dal passare del tempo.

 

E: Truccarsi ogni giorno fa’ male?
T: Assolutamente no. Truccarsi ogni giorno fa bene, anche perché i fondotinta e i rossetti - ad esempio - aiutano a mantenere un alto livello di idratazione della pelle e hanno anche effetto protettivo dai raggi solari. La cipria poi, aiuta la pelle a schermarsi dalle impurità esterne e dallo smog. L'importante è non esagerare nelle dosi – lasciando respirare la pelle – e struccarsi ogni sera, in modo accurato.

 

E: Come possiamo aiutare la pelle?
T: La pelle è un organo molto importante ed è il più esteso nel corpo umano. È fondamentale pulirla ed idratarla quotidianamente. I passi base sono: utilizzare latte detergente, tonico e crema idratante (da giorno o da notte), sia al mattino che alla sera. Alla sera, tutto questo serve a detergere la pelle dalle impurità, dal trucco e dall'inquinamento. Alla mattina, invece, ad eliminare le cellule morte e le scorie derivanti dalla riparazione naturale delle cellule che avviene durante il sonno.

 

trucco-primavera

 

E: So che recentemente hai fondato un'associazione per donne, ce ne puoi parlare?
T: Certamente, si chiama "Associamiamoci. È un modo per noi donne di incontrarci in allegria in zona Lago Maggiore. Parliamo di temi di interesse comune, dalla famiglia al lavoro, dal benessere al trucco, dai figli allo shopping. Semplici chiacchierate tra nuove amiche: una piccola oasi per staccare dalla quotidianità e confrontarsi. Inoltre, dal lato make up, organizzo anche serate di trucco personalizzato aperte al pubblico, sempre in zona Milano e dintorni. Per info potete andare sulla mia pagina facebook https://www.facebook.com/TizianaMakeUp


La vita di tutti i giorni ti costringe a truccarti sempre di corsa? Ti piacerebbe avere il tempo per curarti di più del tuo aspetto? Se vuoi ritagliarti ogni giorno il tempo che desideri per occuparti della tua salute e del tuo benessere, prova questo metodo.
Clicca qui per saperne di più

 

Pronte per il grande passo? Quello del matrimonio è sicuramente un giorno indimenticabile, uno dei più belli e attesi nella vita di tutte noi. Dobbiamo essere perciò pronte a essere protagoniste indiscusse, e a curare il nostro aspetto nei minimi dettagli.

Vediamo cinque proposte per un look da sposa:

1. Nude make up. Sfoggiamo un’eleganza luminosa anche nella semplicità del nude make up. Un trucco naturale, impalpabile, luminoso e fresco nei toni neutri. Il primo passo è la base, che dovrà essere perfettamente idratata e senza imperfezioni. Investiamo perciò su un fondotinta di qualità e ad alta tenuta, a prova di baci, abbracci, lacrime di commozione e caldo. Sugli occhi una polvere chiara abbinata a un rossetto rosa sulle labbra; le gote illuminate da un blush sui toni del pesca; un tocco di mascara, e il gioco è fatto.

2. Make up rétro. Puntiamo sull’eyeliner, da utilizzare per creare una linea netta e perfetta, solo sulla palpebra superiore. Un primer occhi sostituirà l’ombretto. Sì a mascara rigorosamente waterproof e piegaciglia e, perché no, anche ciglia finte, perfette per creare un effetto diva anni Cinquanta. Sulle labbra un rossetto pescato, non troppo vivace, in formula opaca e a lunga tenuta.

3. Labbra colorate. Se amiamo il rossetto e non vogliamo rinunciarvi nemmeno nel giorno del sì, osiamo pure! Le labbra rosse contrasteranno perfettamente con l’abito bianco, ma attenzione al trucco degli occhi: lasciamoli al naturale, se non vogliamo appesantire e involgarire il look. Ricordiamoci di optare per un rossetto mat e a lunga durata.

 

trucco-sposa-makeup

 

4. Look brillante. Per un trucco luminoso, ma sobrio e raffinato, possiamo giocare con le mescolanze: per ottenere un effetto brillante sugli zigomi, mischiamo del fondotinta con un goccio di illuminante color champagne. Un tocco di rosa sulle gote, sulle labbra un rossetto color carne e un velo di gloss trasparente, in tonalità della cipria.

5. Think pink. Rosa: un colore romantico e semplice, che si adatta a tutte le spose. Scegliamo la palette migliore per noi, con i toni del rosa che più si addicono al nostro incarnato, e un lucidalabbra coordinato e brillante. Qualche esempio di rosa? Rosa candy, rosa baby e rosa pinky. Sbizzarriamoci.

 

Ti interesserà pure: Consigli per un matrimonio economico

 

Una semplice corrente d’aria è sufficiente a provocare il torcicollo. In estate poi, con lo sbalzo di temperatura tra aria condizionata negli interni e caldo torrido fuori, si rimane ancora più facilmente… Bloccate. Un’altra causa del dolore al collo può essere l’aver eseguito uno sforzo fisico a freddo, senza un adeguato riscaldamento preliminare.

Ecco quattro sintetici consigli per rimediare al mal di collo:

1. Con la doccia. Concentriamola sul punto in cui si manifesta il dolore, e teniamo il getto d’acqua in quella posizione per cinque minuti. Se possiamo, usiamo un getto a spruzzo, e non del tipo “a pioggia”.

2. Con un termoforo. Se lo applichiamo per cinque minuti alla temperatura più elevata e poi per quindici minuti a una temperatura meno intensa, noteremo dei miglioramenti.

3. Con gli hot pack. In vendita in farmacia, sono confezioni con gel che si riscaldano nel microonde. Seguiamo bene le istruzioni per evitare di scottarci.

 

rimedi-mal-di-collo

 

4. Con gli auto massaggi. Cerchiamo di afferrare il muscolo dolorante e compiamo un movimento a impasto, con una forza progressiva, ma che non accentui il dolore.

Seguendo questi piccoli accorgimenti possiamo cercare di alleviare il malefico torcicollo, riducendo la contrattura e il conseguente dolore.

 

Ti interesserà pure: Come prendersi cura del proprio corpo

 

La nausea e il vomito sono sintomi che vanno spesso insieme. A volte si presentano se si altera il sistema regolatore dell’equilibrio, per esempio in viaggio; altre volte avvisano di una gravidanza, più spesso derivano da un problema di digestione.

Tali sintomi possono dipendere anche da altri disturbi: Qualche esempio? Stimoli nervosi: in tutti i casi citati, il segnale che attiva il vomito proviene dal midollo allungato, il quale è collegato ad aree emotive cerebrali: stimoli che provocano orrore o disgusto, come la vista del sangue, possono causare nausee; emicrania: un forte attacco di mal di testa può causare nausea e vomito; appendicite o coliche biliari o renali; talvolta sintomi come nausea e vomito, accompagnati da sudorazione e a volte dolore al braccio sinistro, possono indicare l’insorgere di infarto.

Se la sensazione di nausea è lieve, e tale perciò da non destare in noi preoccupazione che essa possa essere anticamera di un disturbo più grave, possiamo cercare di porre rimedio in quattro modi:

1. Respiriamo lentamente e profondamente. Stiamo lontani da odori intensi, profumi e fumo di tabacco.

2. Evitiamo di mangiare fritti e cibi troppo grassi. Dovremmo rinunciare anche a bevande acide, come il succo d’arancia. Mangiamo poco e spesso.

 

rimedi-nausea

 

3. Facciamo un po’ di esercizio fisico. Mangiamo cibi ricchi di fibra per evitare il problema della stipsi.

4. Beviamo infusi di menta o zenzero, i quali in genere alleviano la sensazione di nausea. Ricordiamoci di mangiare seduti. Se vogliamo riposare, meglio una poltrona di un letto. Se siamo invece già sdraiati supini, voltiamo la testa di lato, per alleviare il senso di nausea.

 

Il lato doloroso dell'essere Donna. 

I capelli sono quelli di uno spaventapasseri e sul viso avete visibili brufoli che non siete riuscite ad evitare di spremere. Vi dirigete in cucina con movenze pesanti e stanche sentendovi inspiegabilmente tristi e vi ritrovate a confessarvi la vostra (momentanea infernale) vita al barattolo di cioccolata a cui giurate amore eterno. Nel caso in cui dovete interagire con qualcuno sprizzate acidità da tutti i pori che a confronto un grizzly sembra un cucciolo appena nato di labrador.
Siete il tipico ritratto della donna attanagliata dalla sindrome pre e mestruale che purtroppo per qualcuna rende impossibile la completa gestione dell’umore. Per non parlare dei correlati dolori!
I fastidiosissimi dolori mestruali (in ambito medico dismenorrea) sono un disagio che accomuna la maggior parte di noi donne e sono accompagnati da ulteriori disturbi in altre zone del corpo.

Come si presenta:
Prima di avere il ciclo, la sindrome premestruale in un certo senso ci avvisa che sta succedendo qualcosa nel nostro corpo. Si ingrossa il seno e talvolta risulta indolenzito. Escono brufoli e notiamo gonfiore. Ci fanno male la testa, le gambe e la schiena. Siamo facilmente irritabili, abbiamo voglia di piangere, qualche volta c’è calo del desiderio. Capita che non riusciamo a stare concentrate e perdiamo presto la pazienza. Il nostro organismo, perciò, viene completamente scombussolato. E non solo prima, ma anche durante!
A questi sintomi vengono aggiunti i copiosi crampi che spesso ci rendono un’ardua impresa anche alzarci dal letto.

Cause:
I crampi che si presentano durante il ciclo mestruale derivano dalle contrazioni, più o meno forti, che esegue il nostro corpo per espellere l’endometrio, ovvero la parete uterina preparata per un’eventuale accoglienza di un uovo fecondato. L’endometrio produce notevoli quantità di prostaglandine, che, in concentrazioni elevate, generano le contrazioni causando così il dolore nel basso ventre.

 

rimedi-dolori-mestruali


Come agire:
- E’ importante mantenere una dieta equilibrata e cercare di tenere a bada la fame irruenta che si presenta in questi giorni. Evitate latticini e alimenti che provocano gonfiore e bevete molto, specialmente tisane (zenzero, cannella e menta) o camomille. Mangiate alimenti ricchi di magnesio (banane, ortaggi a foglia verde, cereali integrali, noci, mandorle, nocciole e legumi). Senza esagerazioni fa bene anche mangiare cioccolato
- Per alcune donne la dismenorrea è molto forte e impedisce anche le azioni quotidiane più facili. Diventa impossibile muoversi troppo perché causa dolori simili alle contrazioni del parto e non riesce a far abbandonare la posizione fetale mantenuta su letto o sul divano. In questi casi si usano i farmaci antidolorifici indicati (buscofen), ma ad alcune non fanno lo stesso effetto di altri particolari medicinali quali la tachipirina o altri contenenti paracetamolo. Se i dolori non riescono a farvi dormire e non volete usare sempre farmaci, alcuni ginecologi prescrivono la pillola anticoncezionale (MAI prenderla senza un dosaggio basato su una visita personale. Se volete scegliere questa opzione, fate prima un’accurata visita medica).
- Ad alcune la borsa dell’acqua calda è una vera e propria mano santa. Aiuta ad alleviare il dolore e a dormire meglio.

Cercate di resistere. Sentitevi coraggiose a dispetto dei maschietti che per una febbretta sembrano i reduci del Vietnam!

 

Potrebbe interessarti pure: Rimedi naturali