Alzi la mano chi è goloso di dolci! Specialmente ora che è iniziata di nuovo la stagione fredda e ci si può concedere qualche vizio calorico in più senza sentirsi troppo in colpa (fino all’arrivo della prossima primavera noi donne abbiamo tempo per fare i conti con la bilancia), sicuramente in questo ci aiutano le prelibatezze sfornate da “Il boss delle torte” e da “La guerra delle torte”. In onda su Real Time il primo, canale 31 del Digitale Terrestre, e su “Lei” il secondo, canale 127 di Sky, con vari orari di programmazione durante la settimana, stuzzicheranno il vostro palato e la vostra fantasia culinaria attraverso meravigliose realizzazioni artistiche sotto forma di torte e cupcake. 

“Il boss delle torte” è ambientato ad Hoboken, New Jersey, dove troviamo la popolare pasticceria Carlo’s che produce coreografiche torte su commissione per cerimonie ed eventi come compleanni, battesimi, matrimoni, o per chi vuole dare un tocco di originalità alla propria festa lasciando a bocca aperta gli invitati. Torte che raffigurano giostre, personaggi di favole, animali, città, auto, riti particolari come il capodanno cinese o, come in una puntata che ho visto di recente, un vero ascensore in grado di salire e scendere a comando all’interno di una torta su piani!

 

 

La guerra dei cupcake” è invece una gara tra pasticceri con diverse prove da affrontare divise tra gusto ed estetica. In ogni puntata partecipano quattro concorrenti che, in base ad alcuni ingredienti scelti dalla giuria, devono preparare una serie di cupcakes nei quali risulti dominante il sapore di tali ingredienti e, in relazione ed un particolare argomento, inventare delle decorazioni a tema per abbellire gli stessi cupcakes. Anche in questo caso, l’acquolina che si crea nel vedere questi deliziosi dolcetti è insuperabile per i golosi come me, unita poi alla splendida presentazione della sfida finale che lascia davvero sorpresi, ovvero l’allestimento di una struttura che esteticamente riprenda il soggetto scelto dalla giuria e capace di ospitare mille cupcakes cucinati in un’ora e mezza.

Insomma, appetitosi e spettacolari, due programmi da non perdere per chi ama dilettarsi in cucina e, perché no, mettersi alla prova per rubare delle idee originali da riproporre ai vostri ospiti.

 

La mania di creare sculture di zucchero e pan di spagna si sta diffondendo sempre più in Italia: passione o semplicemente una via d’uscita dalla crisi?

Vi chiederete cosa appassiona milioni di donne italiane in questo momento... ebbene si è proprio il cake design!

Sbarcata in Italia direttamente dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna, questa nuova tecnica di decoro delle torte, la cake design, che nasce nel 1840 in occasione del matrimonio della Regina Vittoria.

 

Cake-design

 

Oltre ad essere un hobby molto ricercato, la cake design si sta diffondendo sempre più a causa dell’enorme crisi lavorativa, divenendo così una nuova opportunità imprenditoriale per giovani e donne che vogliono far fronte all’enorme tasso di disoccupazione che popola il nostro paese.

Molte donne si stanno avvicinando a questa nuova professione perché, oltre ad essere una buona fonte di guadagno, riesce a conciliare perfettamente casa e lavoro. Così casalinghe, madri disoccupate e donne in maternità riescono a inventarsi un nuovo lavoro che permette loro di avere del tempo per curare la propria famiglia. Marta Mencati, giovane mamma con la passione per la pasticceria, afferma che anni fa ha iniziato a decorare torte per fronteggiare le spese familiari, e da quel momento in poi il cake design è diventato il suo mestiere.

Ma dobbiamo sottolineare che ci sono anche professionisti, i quali hanno studiato ed hanno maturato conoscenze specifiche in questo settore.

 

Torta-Cake-Design

 

Il cake design è passione, è arte, è perfezione è saper unire la fantasia con la realtà. Con il passare degli anni il cliente è diventato più esigente e vuole torte sempre più sofisticate e personalizzate.

Ogni giorno In Italia e all’estero ci sono migliaia di corsi e workshop organizzati proprio per permettere alla gente di avvicinarsi a quest’arte e farla diventare propria.

I corsi accolgono un numero massimo di 15 partecipanti per classe e si rivolgono ad un pubblico molto vasto senza limite di età. Inutile dire che la maggior parte dei partecipanti sono donne: circa il 90%. Gli uomini smaniosi di muovere i primi passi nel mondo del cake design sono solo il 10%, ma nonostante tutto alcuni di loro sono diventati famosi in tutto il mondo.  

Ad esempio Ron Ben-Israel, che da ballerino è diventato uno dei migliori decoratori di torte nuziali.

Questo gran numero di persone dedite al decoro è incrementato anche grazie al divulgarsi di trasmissioni televisive come “Il boss delle torte” o "Le torte di Toni", programmi che catturano l’attenzione della gente e li fa entrare in un mondo oserei dire alquanto fatato quasi irreale, dove non si può usare più la parola torta, ma piuttosto dovremmo parlare di vere e proprie sculture artistiche che riescono a sbalordire la mente umana.

 

Scopri sul nostro profilo facebook le torte più belle